Lukyanuk: "Un piccolo errore ha causato un disastro, che tristezza"

Sfortunatissimo il russo a Roma, fuori proprio mentre era in testa per una nota dettata leggermente in ritardo dal suo navigatore a causa della scarsa visibilità nell'ultima prova notturna di sabato.

Alexey Lukyanuk continua ad incappare in sfortunati episodi che stanno funestando la sua stagione 2017 nel FIA European Rally Championship, iniziata con ambizioni di titolo che purtroppo sono definitivamente svanite al Rally di Roma Capitale.

Il russo era al comando di questo settimo evento dell'anno sul finire della prima tappa di sabato, trovandosi con 8″4 di margine sugli inseguitori, ma nell’ultima PS notturna andata in scena in notturna ha sbattuto violentemente contro un muretto con la parte anteriore della sua Ford Fiesta R5, che nell'impatto ha perso la ruota destra.

“Al via della PS6 la fanaliera si è improvvisamente spenta e vedevamo non più di 30-40 metri davanti a noi – ha spiegato il pilota della Russian Performance Motorsport – Mi sono concentrato totalmente sulle note e tutto stava andando anche bene nonostante stessimo perdendo un po’ di tempo per ovvi motivi".

Oltre alla poca visibilità davanti a sè, Lukyanuk ed il co-pilota Alexey Arnautov hanno dovuto fare i conti con un ulteriore problema che ha compromesso irrimediabilmente la loro gara.

"Purtroppo il mio navigatore per un attimo ha perso visibilità e mi ha dettato le indicazioni con qualche secondo di ritardo; in una curva sono arrivato troppo forte e abbiamo colpito il muretto perdendo l’anteriore sinistra. Un piccolo errore che si è rivelato un disastro! Sono veramente triste e dispiaciuto per i miei sponsor, il team e i fan. Ma non ci arrendiamo”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Evento Rally di Roma Capitale
Piloti Alexey Lukyanuk
Team Russian Performance Motorsport
Articolo di tipo Intervista