Liepāja, PS4-5: problemi per Lukyanuk, Gryazin va al comando

Il russo ha noie elettriche sulla sua Fiesta e ne approfitta il connazionale per prendere la vetta, mentre Rovanperä è sempre 2° anche se più attardato. Kajetanowicz sul podio senza rischiare, bene Habaj e López, risale Suárez.

Alexey Lukyanuk sembra non avere assolutamente le simpatie della Dea Bendata, che nelle ultime gare gli sta letteralmente voltando le spalle. Anche al Rally Liepāja, ultimo round del FIA European Rally Championship, il russo si è ritrovato fuori dalla lotta per la vittoria proprio mentre era al comando.

Stavolta il nativo di San Pietroburgo non ha commesso alcun errore (come era accaduto in passato, ad esempio a Roma), ma il sensore dell'acceleratore della sua Ford Fiesta R5 ha smesso di funzionare lungo la PS5 "LDZ Cargo 2", costringendo il pilota della Russian Performance Motorsport a fermarsi per resettare il sistema, perdendo oltre 3'.

Al comando è passato quindi Nikolay Gryazin con la ŠKODA Fabia R5 preparata dalla Sports Racing Technologies, vincitore della PS4, mentre sembrano non andare benissimo le cose per Kalle Rovanperä (M-Sport), la cui Ford Fiesta R5 ora accusa noie al servosterzo che hanno anche fatto finire fuori strada il finlandese.

Il giovane figlio d'arte mantiene comunque la piazza d'onore, ma il suo ritardo da Gryazin (sempre primo in ERC Junior Under 28) è salito a 16"3. Più staccato Kajetan Kajetanowicz (LOTOS Rally Team) che non ha certo intenzione di correre rischi con una Fiesta R5 che funziona bene; il terzo posto è perfetto per il polacco in ottica campionato, anche perché il suo rivale diretto Bruno Magalhães è ottavo, seppur in miglioramento con la ŠKODA Fabia R5 dell'ARC Sport.

Continua la bella gara da parte di Łukasz Habaj al volante della Ford Fiesta R5 griffata RallyTechnology: il polacco è quarto e si tiene dietro le Peugeot 208 T16 ufficiali di Pepe López e José Suárez, i quali completano il podio dell'ERC Junior U28.

Perde una posizione Jānis Vorobjovs, comunque settimo assoluto e tranquillo avendo un grandissimo vantaggio in Classe ERC2 sugli inseguitori. Dietro la Mistubishi Lancer EVO X del lettone ci sono sempre le ŠKODA Fabia R5 di Magalhães e del Principe Albert Von Thurn und Taxis (Wevers Sport), con Lukyanuk che ora è decimo.

In ERC2 nessun problema per le Mitsubishi di Reinis Nitišs (Neiksans Rally Sport) e Sergei Remennik (RPM). Tibor Érdi Jr e Zelindo Melegari restano in quarta e quinta piazza.

In ERC Junior U27, Jari Huttunen (Opel Adam R2) è sempre al comando, ma alle sue spalle ora si ritrova i rivali nella corsa al titolo, ossia il compagno di squadra Chris Ingram e Filip Mareš (Peugeot 208 R2 - ACCR Czech Team). Questo perché Mārtiņš Sesks (LMT Autosporta Akadēmija) è scivolato al quarto posto dopo un capottamento piuttosto ruvido nella PS5 che ha visto il lettone arrivare lo stesso al traguardo, ma con una Peugeot 208 R2 piuttosto malconcia. Aleks Zawada completa la Top5 con la Peugeot della MSZ Racing.

 

Tamara Molinaro prosegue la sua cavalcata solitaria nell'ERC Ladies' Trophy al volante della terza Opel Adam R2 ufficiale.

ERC - Rally Liepāja: PS4

ERC - Rally Liepāja: PS5

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Evento Rally Liepāja
Sub-evento Sabato
Piloti Nikolay Gryazin , Alexey Lukyanuk , Kajetan Kajetanowicz , Kalle Rovanperä
Team Lotos Rally Team , Russian Performance Motorsport , M-Sport , Sports Racing Tecnologies
Articolo di tipo Prova speciale