Kajetanowicz: "Mi sono capottato per un mio errore, ma non mi arrendo"

condivisioni
commenti
Kajetanowicz:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
07 mag 2016, 09:38

Kajetan Kajetanowicz vuole continuare a dare battaglia al Rally dell'Acropoli, nonostante una Fiesta R5 malmessa e 14' di ritardo.

Il Campone ERC in carica Kajetan Kajetanowicz è riuscito a proseguire dopo l'incidente di cui era stato protagonista nella PS1 del SEAJETS Acropolis Rally.

Il polacco si è capottato accumulando un ritardo di oltre 14' dai primi. Nonostante la sua Ford Fiesta R5 sia uscita visibilmente malconcia, il pilota del LOTOS Rally Team ha deciso di andare avanti e nella PS2 ha ottenuto il miglior tempo davanti al leader Ralfs Sirmacis.

"Ho commesso un errore tagliando troppo una curva; ho colpito qualcosa e ci siamo capottati - ha rivelato "Kajto" - La nostra Fiesta purtroppo è rovinata, ma è una vettura solida e sono riuscito a proseguire. Eravamo in un punto dove non c'erano spettatori e abbiamo dovuto aspettare diversi minuti per ripartire".

"Continuerò a spingere, voglio lottare ugualmente. Vi sembrerà strano, ma nonostante tutto mi sto divertendo tantissimo in questo rally".

Prossimo articolo ERC
Acropoli, PS3: Lukyanuk non si ferma nemmeno con la penalità

Previous article

Acropoli, PS3: Lukyanuk non si ferma nemmeno con la penalità

Next article

Acropoli, PS2: Sirmacis allunga, Lukyanuk fora, "Kajto" prosegue

Acropoli, PS2: Sirmacis allunga, Lukyanuk fora, "Kajto" prosegue

Su questo articolo

Serie ERC
Evento SEAJETS Acropolis Rally
Sotto-evento Sabato
Piloti Kajetan Kajetanowicz
Team Lotos Rally Team
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Intervista