Kajetanowicz e Baran premiati per il loro fair-play

Il Comitato Olimpico polacco ha premiato Kajetan Kajetanowicz e Jarek Baran per essersi fermati ad aiutare il colleghi Consani e Benoit allo scorso Barum Czech Rally Zlín.

Prima di tornare in azione nel FIA European Rally Championship, Kajetan Kajetanowicz ha ricevuto un premio speciale per il suo fair-play.

Il polacco e il suo co-pilota Jarek Baran sono stati premiati dal Comitato Olimpico della Polonia per aver mostrato la loro sportività allo scorso Barum Czech Rally Zlín.

L’equipaggio del LOTOS Rally Team si fermò infatti nel corso della PS2 per accertarsi delle condizioni di Robert Consani e Manzo Benoit, finiti fuori strada ad altissima velocità. Il francese non aveva segnalato l'”OK” dopo il tremendo botto, per cui Kajetanowicz e Baran decisero di interrompere la propria rincorsa al secondo posto per capire cosa fosse successo.

“Eravamo molto concentrati, ma quando vedi certe cose non c’è tempo da perdere nel pensare cosa fare; ci siamo subito fermati, l’auto di Robert e Manzo era in condizioni disastrose e ho capito immediatamente che l’incidente era molto serio – racconta Kajetanowicz – Non mi sarei mai perdonato il fatto di non essermi fermato ad aiutarli; se avessero avuto davvero bisogno? Non ho avuto assolutamente problemi, perdere una gara per aiutare un tuo collega è una cosa che rifarei anche subito, visto che nel nostro sport il rischio di perdere qualcosa di molto più importante, come la vita, è altissimo”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Piloti Kajetan Kajetanowicz
Team Lotos Rally Team
Articolo di tipo Curiosità