Il Montecarlo del centenario è di Bouffier

Il Montecarlo del centenario è di Bouffier

A sorpresa la spunta il francese davanti a Loix e Sarrazin, attardati Hanninen e Solberg

Con i grandi nomi che si erano presentati al via dell'edizione del centenario del Rally di Montecarlo, forse nessuno avrebbe scommesso un euro sulla possibilità di vedere entrare nell'albo d'oro della corsa del Principato il nome di Bryan Bouffier. Una scelta di gomme azzeccata quando è arrivata la neve nella giornata di ieri, ha invece permesso al 32enne francese della Peugeot di trasformare in realtà quello che fino a due giorni fa poteva sembrare solamente un bel sogno. Nelle ultime due speciali di ieri si è costruito un vantaggio importante, che oggi si è potuto permettere di amministrare senza correre troppi rischi: nonostante abbia concesso oltre mezzo minuto alla Skoda di Freddy Loix, alla fine lo ha preceduto di 32"5. Sul terzo gradino del podio è salito invece Stephane Sarrazin, bravissimo ad un problema tecnico che lo aveva colpito nell'undicesima speciale, quando la sua 207 S2000 era rimasta bloccata in quarta marcia, conquistando il successo delle ultime due speciali. Il pistaiolo, che però non disdegna di darsi ai rally in qualche occasione, dunque chiude la sua gara con ben quattro vittorie di speciale, tante se si pensa che il totale dei tratti cronometrati era appena di 13. La top five poi è completata da Guy Wilks e Francois Delecour, che nel corso dell'ultima posizione si sono scambiati le posizioni. Per il veterano comunque il quinto posto è un buon risultato se si pensa che disponeva di una 207 S2000 privata, ma anche lui è stato bravo a sfruttare il frangente innevato della corsa. Solo sesto e settimo i due grandi favoriti della vigilia, Juho Hanninen e Petter Solberg: entrambi hanno sbagliato la scelta delle gomme quando è arrivata la neve, ma a pagare è stato soprattutto il campione in carica dell'Intercontinental Rally Challenge, che aveva dominato la corsa fino a quel momento. Nicolas Vouilloz, Jan Kopecky e Giandomenico Basso chiudono poi la zona punti, con l'italiano che si è guadagnato la top ten con una bella rimonta finale, marchiata anche con il bel successo ottenuto nella PS11. IRC, Rally di Montecarlo, 22/01/2011 Classifica finale 1. Bryan Bouffier (Peugeot 207 S2000) 3.32'55"6 2. Freddy Loix (Škoda Fabia S2000) +32"5 3. Stéphane Sarrazin (Peugeot 207 S2000) +51"9 4. Guy Wilks (Peugeot 207 S2000) +1'19"7 5. François Delecour (Peugeot 207 S2000) +1'22"4 6. Juho Hänninen (Škoda Fabia S2000) +1'29"3 7. Petter Solberg (Peugeot 207 S2000) +3'45"9 8. Nicolas Vouilloz (Škoda Fabia S2000) +4'47"8 9. Jan Kopecký (Škoda Fabia S2000) +7'45"9 10. Giandomenico Basso (Peugeot 207 S2000) +8'46"0
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Piloti Bryan Bouffier
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag anniversari, india