ERC, Polonia: Gryazin KO, Lukyanuk al comando nella Tappa 1

Il pilota della Movisport domina, ma fora due volte e deve arrendersi. Sale in testa il Campione in carica davanti a Mikkelsen e Marczyk. Bene Chuchala e Solans, Scandola in Top10, Campedelli fuori.

ERC, Polonia: Gryazin KO, Lukyanuk al comando nella Tappa 1

Alexey Lukyanuk è passato al comando dell'ORLEN 77th Rally Poland dopo il ritiro di Nikolay Gryazin a causa di una doppia foratura anteriore nella penultima PS della Tappa 1.

Il russo della Movisport aveva 40"5 di margine sugli inseguitori nel primo round del FIA European Rally Championship, ma non gli è bastato vincere 5 PS su 8 oggi con la sua Volkswagen Polo GTI R5 per evitare la sfortuna.

“Due gomme si sono distrutte, ho pensato di aver colpito qualcosa, ma pare che sia stato un guaio derivato dalla sospensione anteriore - spiega Gryazin - Purtroppo avevo solo una gomma di riserva ed è vietato proseguire su tre ruote. Sono cose che capitano, non ho potuto farci molto. Nel primo passaggio sulle PS era veloce e ho cercato di incrementare il margine, anche quando c'era tanta polvere e non si vedeva nulla".

Lukyanuk (Saintéloc Junior Team) ha vinto la PS7 con la sua Citroën C3 Rally2 e dopo aver scavalcato per 10"6 Gryazin, ora ne ha 29"7 su Andreas Mikkelsen (Toksport WRT - Škoda Fabia Rally2 Evo).

“Mi sento a posto e la strategia nel pomeriggio ha funzionato, ringrazio tutti per l'ottima giornata, è fantastico tornare a correre su terra con una macchina così buona", ha detto il Campione in carica.

Miko Marczyk (ORLEN Team) occupa la terza piazza con la sua Skoda, davanti a quelle di Wojciech Chuchała, Nil Solans (Rallye Team Spain), Norbert Herczig (Škoda Rally Team Hungaria) e alla Citroen di Yoann Bonato (CHL Sport Auto).

Ottavo Efrén Llarena con la seconda Skoda del Rallye Team Spain, seguito dalla Ford Fiesta di Erik Cais (Yacco ACCR Team) e dalla Hyundai di Umberto Scandola (Hyundai Rally Team Italia).

11° Grzegorz Grzyb, che rientra nell'ERC dal 2018, incappato in una foratura, seguito da Adrian Chwietcuk, che al suo fianco ha il tre volte Campione Jarek Baran. I due corrono per la Hołowczyz Racing, team di Krzysztof Hołowczyc, Campione ERC 1997.

Callum Devine (Motorsport Ireland Rally Academy) ha lottato con problemi al cambio, ma è 13°, con dietro Roland Poom e il cileno Emilio Fernández a completare la zona punti.

Tomasz Kasperczyk (Tiger Energy Drink Rally Team) è scivolato 19°, dopo che ha capottato mentre era 8°. Dietro al polacco c'è Alberto Battistolli. Una foratura ha rovinato la gara di Grégoire Munster, lontano dalla agognata Top10.

Craig Breen (Team MRF Tyres) si trovava quinto, ma una sospensione della sua Hyundai i20 R5 è finita KO nella PS7 costringendolo al ritiro. Fuori anche il suo compagno di squadra Simone Campedelli, che ha rotto il servosterzo. Simone Tempestini ha avuto noie elettriche, mentre ritirati ci sono pure Fabian Kreim, Kacper Wróblewski e Nabila Tejpar.

Pardo guida l'ERC2

Il giovane spagnolo Javier Pardo è al comando della Classe ERC2 in Polonia.

Al volante della sua Suzuki Swift R4lly S/Rally2 Kit, il portacoloi della Suzuki Motor Ibérica è passato al comando nella PS7, quando Tibor Érdi Jr si è ritirato.

Secondo il francese Victor Cartier, che guida una Toyota Yaris Rally2 Kit costruita da lui, mentre il podio viene completato da Dmitry Feofanov (Suzuki).

Joan Vinyes ha sbagliato strada nella PS1 e si è preso 1' di penalità; attualmente è quarto e con parecchi problemi al servosterzo a frenarlo.

Dariusz Poloński (Abarth 124 Rally) e Michał Pryczek (Subaru Impreza) completano la graduatoria.

ERC Junior: Armstrong svetta con la nuova Fiesta Rally3

Jon Armstrong ha sfruttato i problemi di Ken Torn per balzare al comando dell’ERC Junior all’ORLEN 77th Rally Poland.

Il nordirlandese è all’esordio con la Ford Fiesta Rally3 gommata Pirelli della M-Sport Poland e sta andando molto bene.

Anche se ormai tagliato fuori dalla lotta per il successo, Torn ha comunque ottenuto parecchie vittorie in PS.

Pajari parte forte in ERC3/ERC3 Junior

Il debuttante Sami Pajari è al comando dell'ERC3 Junior all'ORLEN 77th Rally Poland con la sua Ford Fiesta Rally4 gommata Pirelli, seguito da Ola Jr Nore (Renault Clio Rally4) e Norbert Maior (Peugeot 208 Rally4).

Nick Loof e Martin László sono in Top5, con dietro Kasper Kasari, Daniel Polášek e Nikolai Landa.

Giovanni Benvenuto Baruffa si è invece dovuto ritirare per problemi di pressione dell'olio. Fuori pure Amaury Molle ed Alejandro Cachón; il pilota del Rallye Team Spain ha avuto un incidente pesante con la sua Peugeot, ma è uscito illeso. Problemi di vario genere hanno rallentato Jean-Baptiste Franceschi in mattinata.

Fra le ERC3, Pajari è primo con alle spalle la Peugeot di Mathieu Franceschi, poi Nore, Pep Bassas e Maior.

Soria primo nel Clio Trophy by Toksport WRT

Paulo Soria ha un margine di sicurezza nel nuovo Clio Trophy by Toksport WRT dedicato alle Clio Rally5.

Ghjuvanni Rossi è secondo, seguito da Bastien Bergounhe.

Andrea Mabellini era in piazza d'onore, ma è scivolato quarto per i danni ad una ruota. Top5 completata da Yigit Timur.

FIA ERC - Rally Poland: Tappa 1

condivisioni
commenti
ERC-CIR: Castel Sant'Angelo ancora partenza del Rally di Roma

Articolo precedente

ERC-CIR: Castel Sant'Angelo ancora partenza del Rally di Roma

Prossimo Articolo

ERC: il Campione Lukyanuk ricomincia vincendo il Rally di Polonia

ERC: il Campione Lukyanuk ricomincia vincendo il Rally di Polonia
Carica commenti