ERC: infortunio per Guido D'Amore al Rally Liepaja

Il navigatore di Umberto Scandola ha subito la frattura di una costola e altre 2 sono incrinate. Dovrà osservare un periodo di riposo prima di tornare accanto al pilota nativo di Erbezzo.

ERC: infortunio per Guido D'Amore al Rally Liepaja

Umberto Scandola e Guido D'Amore non hanno concluso il Rally Liepaja, appuntamento ERC 2021, nel migliore dei modi. Nel corso della PS8 delle 12 in programma sono stati protagonisti di un incidente da cui il navigatore ligure non è uscito indenne.

Nel corso della PS8 la Hyundai i20 New Generation R5 di Scandola e D'Amore ha affrontato una curva destrorsa finendo larga, scivolando verso l'esterno e uscendo di strada e urtando poi la parete del fossato. La i20, a quel punto, ha iniziato a capottare. Lo ha fatto più volte, per poi fermarsi appoggiata con il fondo a un albero.

In un primo momento sembrava che l'equipaggio fosse uscito indenne dallo spettacolare incidente - per altro protetto molto bene dalla vettura coreana - poi però dopo alcune analisi fatte al rientro in Italia il navigatore Guido D'Amore ha riscontrato qualche problema che lo costringerà a restare fermo per qualche settimana.

Gli esami effettuati hanno evidenziato la frattura di una costola, più altre due incrinate. Queste costringeranno D'Amore a rimanere fermo per un po' di tempo, quello necessario per recuperare a livello fisico e poter tornare a navigare Scandola nell'ERC e negli altri eventi a cui il team Hyundai Rally Italia Team prenderà parte nel 2021.

"Volevo ringraziare tutti gli amici e colleghi che mi hanno scritto in questi giorni", ha dichiarato D'Amore tramite un video diffuso sulle pagine social ufficiali del suo team. "La mia situazione dopo l'incidente di domenica, dopo essermi fatto controllare in Italia, come da consiglio dei dottori in Lettonia, hanno riscontrato 2 costole incrinate e una rotta".

"Di conseguenza dovrò stare un po' a riposo, un po' in panchina come si dice, per potermi riprendere. Dovrò stare a riposo assoluto, rilassarmi, stare seduto per cercare di riprendermi, evitare movimenti bruschi. Quando sarà il momento tornerò a mettere il casco in testa", ha concluso il navigatore nativo di Imperia.

condivisioni
commenti
ERC: Gryazin domina il Rally Liepaja con la Volkswagen

Articolo precedente

ERC: Gryazin domina il Rally Liepaja con la Volkswagen

Prossimo Articolo

ERC-CIR: iscritti e Rally2 record per il Rally di Roma Capitale

ERC-CIR: iscritti e Rally2 record per il Rally di Roma Capitale
Carica commenti