Breen: "Un quadro della situazione? Stasera..."

Breen: "Un quadro della situazione? Stasera..."

L'irlandese della Peugeot deve assolutamente vincere all'Acropoli se vuole puntare ancora al Titolo ERC.

L’irlandese Craig Breen ha bisogno di una vittoria al Rally dell’Acropoli per mantenere vive le speranze di Titolo ERC.

Ecco i pensieri pre-gara del pilota della Peugeot Rally Academy.

Sei in lotta con Kajetan Kajetanowicz per il Titolo ERC, e tu hai già vinto qui lo scorso anno; senti pressioni particolari per questo weekend, vista la sua importanza?
“Per me sarà un rally fondamentale, ho bellissimi ricordi dello scorso anno e li ho rivissuti non appena sono giunto al Parco Assistenza, quindi le motivazioni non mancano. L’unica cosa che debbo fare è provare a vincere. Non possiamo guardare molto cosa farà “Kajto”, dovremo concentrarci sulla nostra gara. Sarà un inizio particolare, non troppo diverso da quello che ho affrontato in Corsica lo scorso weekend, ma non sono preoccupato. Sicuramente si tratta di un rally difficile.”

I tuoi rivali dell’ERC arrivano dagli sterrati di Cipro, mentre tu hai fatto il Tour de Corse su asfalto. Pensi di partire svantaggiato sulla terra greca?
“Nel primo test che abbiamo fatto non ero al massimo perché in Corsica abbiamo guidato su percorsi pieni di curve veloci e lente, a volte bisognava fermarsi. Quindi bisognava riabituarsi alle diversità delle strade, ma non è certamente una scusa per giustificarsi!”

Sei stato il 3° più veloce in Qualifica, perché hai scelto di partire 11°?
“Non è andata male, penso che abbiamo fatto del nostro meglio e non ci sono stati problemi, quindi sono contento. Abbiamo fatto appena 3Km, mentre la prima PS sarà di 45Km, quindi tutto potrà succedere. Non appena avremo finito le prime due PS di oggi avremo un quadro della situazione più chiaro.”

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Evento Rally dell'Acropoli
Piloti Craig Breen
Articolo di tipo Ultime notizie