Azzorre, PS7: Lukyanuk torna a volare, Griebel non è da meno

condivisioni
commenti
Azzorre, PS7: Lukyanuk torna a volare, Griebel non è da meno
Di:
22 mar 2019, 15:39

Il russo ritrova il successo in prova precedendo il tedesco, che avvicina il quarto posto di Loubet, mentre si staccano dal leader Moura e Habaj. Foratura per Ingram, fuori Herczig a causa del servosterzo. Remennik ok in ERC2, Llarena deve guardarsi le spalle in ERC3 Junior.

Tutto invariato all'Azores Rallye, dove Alexey Lukyanuk ha centrato la sesta vittoria cronometrica (su sette) di questo primo round stagionale del FIA European Rally Championship tornando ad allungare in classifica.

Nella ripetizione della "Pico da Pedra" (11km), il pilota della Saintéloc Racing ha piazzato la sua Citroën C3 R5 davanti ai rivali principali, portando a 22"8 il vantaggio su Ricardo Moura, che con la propria ŠKODA Fabia R5 resta secondo guadagnando qualcosina su quella condotta da Łukasz Habaj (Sports Racing Technologies), ora a 3"2 dal portoghese.

Pierre-Louis Loubet al volante della ŠKODA Fabia R5 del Team OSCARO/2C Compétition è sempre quarto assoluto, ma più vicino al podio che ora dista 9". Il francese tiene la testa in Classe ERC1 Junior davanti a Chris Ingram (Toksport WRT), che però a 3km dal traguardo ha visto afflosciarsi l'anteriore destra sulla sua ŠKODA Fabia R5 perdendo tempo prezioso.

L'inglese resta ugualmente sesto assoluto, vedendo però allontanarsi un Marijan Griebel finalmente in palla con la Volkswagen Polo R5 della Baumschlager Rallye & Racing, autore del secondo crono in prova e a 3"8 dal quarto posto di Loubet.

Peggio è andata al suo compagno di squadra Norbert Herczig, costretto a fermarsi con il servosterzo K.O. sulla Volkswagen Polo R5 griffata MOL Racing Team. Con la ŠKODA Fabia R5 di Luis Rego sempre al settimo posto, i guai dell'ungherese consentono di risalire di una posizione a Bruno Magalhães, il quale ha ora gomme nuove sulla sua Hyundai i20 R5 con la possibilità di spingere a fondo, e Ricardo Teodósio (ŠKODA Fabia R5).

Agguanta la Top10 un Alexandros Tsouloftas molto positivo sulla seconda ŠKODA Fabia R5 della Toksport WRT, dato che il cipriota ha firmato il settimo crono in prova tenendo fra le mani il podio della Classe ERC1 Junior.

In Classe ERC2 nessun problema per la Mitsubishi Lancer Evo X condotta da Sergei Remennik (RPM) che ha un vantaggio ampio su quella di Juan Carlos Alonso.

In Classe ERC3 Junior sembra che Efrén Llarena possa gestire la situazione con la Peugeot 208 R2 del Rallye Team Spain, avendo ora 16"8 sugli inseguitori. Qui la bagarre è tutta tra Sindre Furuseth (Peugeot 208 R2 - Saintéloc Junior Team), Elias Lundberg (Opel Adam R2) e Pedro Antunes (FPAK Portugal Team ERC), rispettivamente secondo, terzo e quarto, ma divisi da appena 1"7.

ERC - Azores Rallye: PS7

Prossimo Articolo
Azzorre, PS6: Lukyanuk stalla al via, Loubet vince e tenta di recuperare il podio

Articolo precedente

Azzorre, PS6: Lukyanuk stalla al via, Loubet vince e tenta di recuperare il podio

Prossimo Articolo

Azzorre, PS8: Lukyanuk è un missile imprendibile per tutti

Azzorre, PS8: Lukyanuk è un missile imprendibile per tutti
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie