Azzorre, PS1: Lukyanuk subito in testa nonostante la prudenza

condivisioni
commenti
Azzorre, PS1: Lukyanuk subito in testa nonostante la prudenza
Di:
21 mar 2019, 17:38

Il russo è stato più rapido di Loubet, che ha rischiato grosso, mentre Griebel vola terzo con la Polo. Top5 per Moura e Ingram, fora Barbosa, Remennik al comando dell'ERC2.

Alexey Lukyanuk apre la stagione 2019 del FIA European Rally Championship centrando immediatamente il successo al termine della PS1 "Coroa de Mata" (11,4km) e balzando al comando dell'Azores Rallye.

Al debutto con la Citroën C3 R5 della Saintéloc Racing, il Campione in carica ha preferito cominciare in modo prudente sugli sterrati delle isole portoghesi, ma questo non gli ha impedito di firmare il crono migliore e mettersi subito dietro il vincitore della Qualifying Stage, Pierre-Louis Loubet.

Il francesino, che nell'ordine scattava dopo il russo, si è probabilmente spaventato quando nelle curve finale ha colpito una banchina al bordo della strada con la ruota posteriore sinistra della propria ŠKODA Fabia R5, ma comunque il portacolori del Team OSCARO/2C Compétition si piazza ad 1"9 da Lukyanuk e in testa alla Classe ERC1 Junior.

L'aver saltato le qualifiche non ha rallentato per nulla Marijan Griebel, terzo con la Volkswagen Polo R5 della Baumschlager Rallye & Racing su cui si era verificato un problema al servosterzo dopo i test di lunedì. Il tedesco, che è a 2"3 dal leader, si tiene dietro le ŠKODA Fabia R5 condotte da Ricardo Moura, il migliore dei portoghesi, e Chris Ingram (Toksport WRT), secondo in ERC1 Junior.

Sesto il polacco Łukasz Habaj, impegnato con la ŠKODA Fabia R5 preparata dalla Sports Racing Technologies, mentre dietro di lui troviamo la Hyundai i20 R5 di Bruno Magalhães (Team Hyundai Portugal) e le ŠKODA Fabia R5 di Luis Rego e Ricardo Teodósio.

Mastica un po' amaro Norbert Herczig, che va a completare la Top10 con la seconda Volkswagen Polo R5 della Baumschlager Rallye & Racing; l'ungherese del MOL Racing Team ha stallato al via perdendo secondi preziosi e ritrovandosi già con 18"5 di ritardo dal primato, incalzato dalla Citroën C3 R5 di Bernardo Sousa (Raly/Autoaçoreana Racing) e dalla Fabia R5 di Pedro Almeida (ARC Sport), sul podio dell'ERC1 Junior.

In questa categoria non ha cominciato bene il compagno di squadra di Lukyanuk, Mattias Adielsson, al momento 16° con alcune difficoltà dovute a cali di potenza sulla sua Citroën C3 R5.

Non è andata meglio a Miguel Barbosa (BP Ultimate Vodafone ŠKODA Team), incappato nella foratura dell'anteriore destra sulla sua Fabia R5.

In ERC2 subito al comando Sergei Remennik (RPM) con la Mitsubishi Lancer Evo X: il russo ha staccato per 4"9 quella di Juan Carlos Alonso, mentre non è partito Luis Pimentel a causa di un serbatoio della benzina non a norma.

In Classe ERC3 Junior al comando abbiamo un terzetto di Peugeot 208 R2: Pedro Antunes (FPAK Portugal Team ERC) ha 3"2 su Efrén Llarena (Rallye Team Spain) e 6"5 su Sindre Furuseth (Saintéloc Junior Team), mentre Steve Røkland li insegue con la propria nuovissima Ford Fiesta R2T tenendosi dietro le Opel Adam R2 di Simon Wagner ed Elias Lundberg (ADAC Opel Rally Junior Team).

ERC - Azores Rallye: PS1

Prossimo Articolo
Loubet beffa Lukyanuk nella Qualifying Stage delle Azzorre

Articolo precedente

Loubet beffa Lukyanuk nella Qualifying Stage delle Azzorre

Prossimo Articolo

Azzorre, PS2-3: Lukyanuk fra tripletta e chiude la giornata al comando, ma Loubet è vicinissimo

Azzorre, PS2-3: Lukyanuk fra tripletta e chiude la giornata al comando, ma Loubet è vicinissimo
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie