Acropoli, PS2: Athanassoulas balza al comando

Il greco vince e supera Kajetanowicz e Breen, con Lukyanuk quarto. Botka leader ERC2, ok Jeets, fuori Martin.

Acropoli, PS2: Athanassoulas balza al comando

Dopo la drammatica PS1, gli organizzatori del Rally dell'Acropoli hanno ritenuto che ci fossero gli estremi per far svolgere anche la PS2, in programma sugli stessi 24,33Km della “Kineta” che avevano creato una marea di problemi a tutti i piloti dell'ERC.

Nuovamente alle prese con un fondo fangosissimo, ma in condizioni migliori rispetto a quelle affrontate nel pomeriggio, i concorrenti hanno montato le fanaliere sulle rispettive vetture, dato che in Grecia era già calato il buio.

La sorpresa al traguardo l'ha regalata Lambros Athanassoulas. Il greco, che torna ai rally dopo quattro anni di inattività, è stato il più rapido con la sua ŠKODA Fabia R5 ed è balzato al comando della gara di casa sua.

Alle spalle del pilota del Lascaris Foundation Team Greece si è piazzato Craig Breen (Peugeot Rally Academy), il quale è terzo in classifica generale (+14"7). L'irlandese della 208 T16, però, ha rosicchiato secondi preziosi a Kajetan Kajetanowicz, suo diretto rivale nella lotta per il Titolo ERC.

Il polacco del LOTOS Rally Team perde momentaneamente la leadership dell'evento (è a +9"6 dalla vetta), ma ha ammesso di non aver voluto rischiare di danneggiare la sua Ford Fiesta R5, soprattutto in vista delle Speciali di domani.

Come previsto, è arrivata la penalizzazione di 10" per Alexey Lukyanuk (RPM). Il russo era giunto in ritardo ad un controllo della PS1, ma nonostante la sanzione è riuscito a risalire al quarto posto della classifica generale, grazie all'ottimo terzo crono in Speciale. Il pilota della Ford Fiesta R5 è a 32"3 da Athanassoulas, seguito dalla Fabia S2000 di Jaromír Tarabus.

Sempre sesto Raul Jeets (MM-Motorsport) con la Ford Fiesta R5, vicino a Tarabus. Perde invece terreno Dávid Botka (Mitsubishi Lancer Evolution IX), il quale scivola dal terzo al settimo posto della Top10; l'ungherese resta comunque leader in Classe ERC2, avendo 51" di margine su Dominykas Butvilas (Subaru Poland Rally Team).

Il lituano è riuscito a piazzare la sua Impreza WRX STI all'ottavo posto assoluto, ed è seguito dalla Mitsubishi Lancer Evo IX di Petros Panteli e da Antonín Tlusťák con la Fabia S2000.

Hanno invece abbandonato la scena Charles Martin (Peugeot Rally Academy) con la seconda 208 T16 ufficiale, e Vassilis Velanis (Lancer Evo IX)

Lambros Kirkos (Lancer Evo IX) prosegue la sua gara nonostante i problemi avuti nella PS1: il greco è sempre terzo in ERC2.

Domani sarà una giornata impegnativa, coi piloti dell'ERC che affronteranno le restanti 7 PS per un totale di 134,83Km. Il meteo continuerà ad essere un fattore da tenere sotto controllo, visto il fondo sterrato e le previsioni di pioggia che sfiorano il 90%.

 

ERC ACROPOLI - PS2

condivisioni
commenti
Consani: "Sono finito fuori per evitare Kirkos"

Articolo precedente

Consani: "Sono finito fuori per evitare Kirkos"

Prossimo Articolo

Bruno Magalhães tradito da una sospensione

Bruno Magalhães tradito da una sospensione
Carica commenti