Canarie, PS6-7-8: Lukyanuk chiude la tappa saldamente in testa

condivisioni
commenti
Canarie, PS6-7-8: Lukyanuk chiude la tappa saldamente in testa
Di:

Il russo va al riposo con 21"3 di vantaggio su Gryazin, mentre Kreim soffia il podio a Suárez. Loubet e Magalhães in Top5, bene Pellier, Sesk primo in U27, Érdi Jr. e Bernardi mattatori in ERC2 ed ERC3.

Il Rally Islas Canarias giunge al termine della prima tappa con Alexey Lukyanuk che va al riposo da leader incontrastato di questo secondo round stagionale del FIA European Rally Championship.

Il ragazzo della Russian Performance Motorsport, affiancato da Alexey Arnautov, ha piazzato la sua Ford Fiesta R5 davanti a tutti anche nella ripetizione della tratta "Artenara", poi nelle SuperSpeciali 7-8 sul percorso di 1,44km disegnato nel centro di Las Palmas ha lasciato la gloria agli altri gestendo la situazione.

Ora il russo ha 21"3 di vantaggio sulla ŠKODA Fabia R5 di Nikolay Gryazin (Sports Racing Technologies), che non ha voluto correre rischi oggi e si tiene stretta fra le mani la leadership della Classe ERC Junior Under 28.

Sul podio assoluto virtuale (e secondo in U28) balza l'ottimo Fabian Kreim, autore di un bel pomeriggio al volante della Fabia R5 preparata dalla ŠKODA Auto Deutschland. Il tedesco, che è staccato 51"2 dalla vetta, ha superato nel finale per 2"9 il rivale di categoria José António Suárez (Hyundai Motor España), in Top5 con la sua Hyundai i20 R5 assieme a quella di Pierre-Louis Loubet (BRC Racing Team), capace di rimontare posizioni su posizioni nel secondo loop di prove.

Conclude la giornata al sesto posto Bruno Magalhães con la ŠKODA Fabia R5 griffata ARC Sport, vicino a Loubet e davanti per un soffio alla Peugeot 208 T16 ufficiale di Laurent Pellier.

Molto vicini al francese anche gli altri in lizza per le restanti posizioni della Top10, con l'ungherese Norbert Herczig (ŠKODA Fabia R5 - Mol Racing Team) ottavo davanti alla ŠKODA Fabia R5 di Grzegorz Grzyb (Rufa Sport) e alla Hyundai i20 R5 di Iván Ares (Hyundai Motor España).

Giornata mozzafiato per i ragazzi della Classe ERC Junior Under 27: Mārtiņš Sesks (ADAC Opel Rallye Junior Team) si è ripreso la vetta della categoria per 0"7 beffando Diogo Gago (Peugeot 208 R2), con Efrén Llarena (Peugeot - Rallye Team Spain) terzo a soli 3"3 dal portoghese.

Il terzetto insegue il francese Florian Bernardi (Renault Clio R3T) in Classe ERC3, prmo con un margine di sicurezza di 29" netti su Sesk.

Nel Ladies' Trophy sempre primissima Emma Falcón (Citroën DS3 R3T), anche se Catie Munnings (Peugeot - Saintéloc) le ha rosicchiato qualche secondo approfittando di un problemino al cambio accusato dalla spagnola nella PS6.

In ERC2 per ora è doppietta tutta Mitsubishi Lancer Evo X: Tibor Érdi Jr e Juan Carlos Alonso sono separati da 31"8, mentre terzo abbiamo il nostro Zelindo Melegari su Subaru Impreza STI, seguito dal lontanissimo Sergei Remennik (Russian Performance Motorsport).

Domani sono previste altre 6 PS su tre percorsi diversi che verranno ripetuti due volte fra mattino e pomeriggio.

ERC - Canarie: PS6

ERC - Canarie: PS7

ERC - Canarie: PS8

Canarie, PS4-5: Lukyanuk scappa via, scintille alle sue spalle

Articolo precedente

Canarie, PS4-5: Lukyanuk scappa via, scintille alle sue spalle

Prossimo Articolo

Canarie, PS9-10: Lukyanuk controlla, centro per Gryazin

Canarie, PS9-10: Lukyanuk controlla, centro per Gryazin
Carica commenti