Botka: "Dopo il Titolo ERC2 vorrei una R5"

Botka: "Dopo il Titolo ERC2 vorrei una R5"

L'unghese è stato autore di una grandissima rimonta su Štajf e per il 2016 ha un grande progetto.

Con una grande seconda metà di stagione l'ungherese Dávid Botka ha battuto il rivale Vojtěch Štajf conquistando il Titolo della Classe ERC2.

Ecco le parole del pilota della Mitsubishi Lancer Evolution IX dopo il suo trionfo.

Per tutto l'anno hai combattuto una battaglia stupenda con Vojtěch Štajf. Ci credevi in questa tua rimonta?
"Sì, è vero, con Vojtěch è stata grande lotta per tutto l'anno. Lui era più forte sull'asfalto e io su terra. Fino al Barum Rally eravamo un po' preoccupati, soprattutto perché quella era la sua gara di casa. Incredibilmente abbiamo vinto noi e da lì la strada è stata in discesa. Non è che non ci credessimo, sapevamo che sarebbe stata durissima conquistare il Titolo di ERC2, ma abbiamo dato il massimo per riuscirci."

Hai vinto tre delle ultime quattro gare in Classe ERC2. Cosa ha fatto la differenza?
"Dal punto di vista tecnico siamo passati a gomme Pirelli e benzina Carless, con questa il sistema di iniezione ha funzionato meglio, dandoci più coppia. Inoltre siamo riusciti a migliorare il nostro radar nei due passaggi in ricognizione, ma anche durante la gare. All'inizio è stato difficile perché tutti i rally per noi erano una novità, addirittura a volte non eravamo nemmeno mai stati nei pasesi dove si correva!"

Secondo te quale è stata la tua miglior prova del 2015?
"Al Rally dell'Acropoli abbiamo ottenuto il terzo crono in due PS, siamo molto orgogliosi di una cosa del genere."

Quali sono i tuoi piani per il 2016?
"Vorrei una R5! Ci stiamo lavorando e spero che il progetto vada in porto!"

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Evento Rallye du Valais
Piloti Dávid Botka
Articolo di tipo Intervista