Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
86 giorni
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
31 giorni
WEC
12 dic
-
14 dic
Evento concluso
21 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
66 giorni

Alexey Lukyanuk firma il grande bis stagionale alle Canarie

condivisioni
commenti
Alexey Lukyanuk firma il grande bis stagionale alle Canarie
Di:
5 mag 2018, 16:19

Il russo vince la seconda gara consecutiva con una grande prova precedendo Gryazin, che festeggia in U28 seguito da Kreim. Bene Suárez e Pellier, Grzyb rimonta. Gago trionfa ancora in U27, Bernardi in ERC3 ed Erdi in ERC2, out Melegari.

Alexey Lukyanuk e Alexey Arnautov hanno trionfato al Rally Islas Canarias ottenendo la seconda vittoria consecutiva della stagione 2018 del FIA ERC.

Al volante della Ford Fiesta R5 preparata dal team H-Racing, la coppia della Russian Performance Motorsport non ha commesso il minimo errore sulle strade asfaltate di Las Palmas, centrando ben 10 successi cronometrici su 14 PS in programma e lasciando briciole agli avversari.

La prova la si può avere dal distacco che Lukyanuk ha inflitto al secondo, ovvero 51"4. Qui troviamo l'ottimo Nikolay Gryazin, al rientro nell'ERC con il suo co-pilota Yaroslav Fedorov con cui può festeggiare il successo in Classe ERC Junior Under 28.

Il russo della Sports Racing Technologies ha piazzato la propria ŠKODA Fabia R5 davanti a quella di Fabian Kreim per 38"1, con il tedesco della ŠKODA Auto Deutschland che non solo può gioire della piazza d'onore in Under 28, ma anche del primo podio assoluto nell'ERC.

Si classifica quarto per un soffio José António Suárez con la i20 R5 della Hyundai Motor España: lo spagnolo, che erroneamente era stato retrocesso in classifica per un errore di cronometraggio nella PS13, è terzo in U28 per un solo secondo e 5 decimi coi quali ha preceduto la Peugeot 208 T16 ufficiale di Laurent Pellier, che torna a casa con la Top5 assoluta e anche la vittoria cronometrica nella PS2.

Grazie ad una bella rimonta effettuata nella Seconda Tappa, Grzegorz Grzyb porta la ŠKODA Fabia R5 della Rufa Sport al sesto posto finale, seguito da quella condotta da Bruno Magalhães (ARC Sport), con il portoghese che qualche punto lo riesce quindi a prendere nonostante le numerose difficoltà incontrate nell'arco del weekend.

Iván Ares (Hyundai Motor España) è invece ottavo con la propria Hyundai i20 R5 e precede per un paio di secondi il debuttante Eyvind Brynildsen, autore di una bella prima gara nell'ERC con la sua Ford Fiesta R5. Completa la zona punti il polacco Łukasz Habaj (Ford Fiesta R5 - Rallytechnology), oggi in rimonta dopo i problemi di cui aveva sofferto nella giornata di venerdì.

Mastica amaro invece Norbert Herczig (Mol Racing Team), a lungo in Top10 fino a quando la sua ŠKODA Fabia R5 non è incappata in una foratura che lo ha fatto finire undicesimo davanti a Surhayen Pernía, anche lui fra i protagonisti inizialmente con la terza i20 R5 della Hyundai Motor España prima di arretrare.

Aveva sudato freddissimo dopo la PS13 Diogo Gago, anche lui finito nel cronometraggio sbagliato, ma il portoghese è stato riaccreditato della prima posizione in Classe ERC Junior Under 27, dove festeggia per la seconda volta dopo il trionfo alle Azzorre. Al volante della Peugeot 208 R2 condivisa con Miguel Ramalho, Gago ha preceduto per 8"9 la Opel Adam R2 ufficiale di Mārtiņš Sesks (ADAC Opel Rallye Junior Team) e Simon Wagner (Peugeot 208 - Saintéloc Junior Team) per 34"9 in una lotta che questi ragazzini terribili hanno combattuto per tutte e due le tappe in modo serratissimo.

Florian Bernardi e Victor Bellotto (Renault Clio R3T) si sono invece assicurati il successo in Classe ERC3 precedendo per 35"8 Gago e per 44"7 Sesk.

Nell'ERC Ladies' Trophy arriva la vittoria per Emma Falcón-Eduardo Gonzalez (Citroën DS3 R3T) davanti a Catie Munnings (Peugeot 208 R2 - Saintéloc Junior Team).

In ERC2 si riscatta Tibor Érdi Jr dopo il ritiro delle Azzorre. Al volante della sua Mitsubishi Lancer Evo X, l'ungherese e il navigatore György Papp si tengono dietro Sergei Remennik (Mitsubishi Lancer Evo X - Russian Performance Motorsport) e Gilbert Bannout (Subaru Impreza - Toksport WRT). L'atroce beffa questa volta la patisce Zelindo Melegari, che rompe il motore della sua Subaru proprio al termine della penultima tratta quando era secondo.

ERC - Canarie: PS14

Prossimo Articolo
Canarie, PS12-13: Kreim difende il podio, Lukyanuk gestisce

Articolo precedente

Canarie, PS12-13: Kreim difende il podio, Lukyanuk gestisce

Prossimo Articolo

Amittrajit Ghosh debutta in ERC3 all'Acropoli

Amittrajit Ghosh debutta in ERC3 all'Acropoli
Carica commenti