Acropoli, PS3: Lukyanuk riparte alla grande, fora Nordgren

condivisioni
commenti
Acropoli, PS3: Lukyanuk riparte alla grande, fora Nordgren
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
02 giu 2018, 09:02

Il russo vince ancora davanti a Brynildsen, mentre il finlandese scivola indietro con una gomma a terra. Terzo Magalhães, Protasov supera Tsouloftas, ottimo Érdi vicino alla Top10 e primo in ERC2.

Alexey Lukyanuk ricomincia da dove aveva lasciato, ossia vincendo. Nella PS3 "New Amfissa 1" (14,28km), prima delle 6 PS di oggi dell'Acropolis Rally, il leader del FIA European Rally Championship ha ottenuto ancora il miglior tempo senza però correre troppi rischi, visto l'enorme vantaggio accumulato in classifica generale già nella PS2 di ieri.

Il pilota della Russian Performance Motorsport continua quindi a comandare al volante della sua Ford Fiesta R5 con 33"7 di vantaggio su quella condotta da Eyvind Brynildsen, il quale è giunto al traguardo con soli 0"2 di ritardo dal vincitore di prova.

Perde invece il terzo posto assoluto Juuso Nordgren: la stellina della ŠKODA Motorsport è incappata in una foratura sulla Fabia R5 che gli ha messo a disposizione la Wevers Sport, finendo al decimo posto con quasi 2' di distacco dalla vetta.

 

Sul podio sale quindi un ottimo Bruno Magalhães al volante della ŠKODA Fabia R5 griffata ARC Sport, con il portoghese che ha ottenuto il terzo tempo in prova davanti all'ucraino Yuriy Protasov. Il pilota della Go+Cars è riuscito a portare la propria ŠKODA Fabia R5 al quarto posto superando la Citroën DS3 R5 del cipriota Alexandros Tsouloftas.

Staccato di una decina di secondi dalla Top5 abbiamo l'ungherese Norbert Herczig, che con la ŠKODA Fabia R5 del MOL Racing Team sta combattendo una bella lotta con le auto "sorelle" guidate dai polacchi Grzegorz Grzyb (Rufa Sport) ed Hubert Ptasezk (TRT Krezus Rally Team), settimo ed ottavo rispettivamente, con Simos Galatariotis, anche lui con la stessa macchina di chi lo precede, che si è leggermente staccato, occupando la nona piazza davanti a Nordgren.

Dopo il ritiro nella PS2 di ieri, Łukasz Habaj (RallyTechnology, Ford Fiesta R5) è tornato in azione sfruttando i regolamenti Rally 2. Il polacco ha centrato il sesto crono in prova ed è atteso da una rimonta dal fondo della classifica che, stando così le cose, è molto difficile, ma non impossibile.

Una foratura ha invece fatto finire indietrissimo lo sfortunato Orhan Avcioğlu con la ŠKODA Fabia R5 della Toksport WRT, che ha accumulato oltre 3'20" di distacco dal leader.

 

Chi sta tentando una risalita in zona punti assoluta è il capoclassifica della Classe ERC2, Tibor Érdi Jr, che con la sua Mitsubishi Lancer EVO X continua a dettare legge in categoria produzione davanti a quelle di Juan Carlos Alonso e Sergei Remennik (Russian Performance Motorsport), in piena lotta per il secondo posto dopo la vittoria in PS del russo. I due sono divisi da appena 0"9, con Petros Panteli (Mitsubishi - Q8 Oils Rally Team) che ha invece superato Zelindo Melegari nella battaglia per la quarta piazza.

In ERC3 tutto invariato, con Artur Muradian (TBRacing, Peugeot 208 R2) primo con 15" netti di margine su Chrysostomos Karellis (Citroën DS3 R3T) e 25"7 su Amittrajit Ghosh (Ford Fiesta R2 - Baltic Motorsport Promotion). Quarta la Citroën DS3 R3T di Emma Falcón, al comando dell'ERC Ladies' Trophy.

ERC - Acropoli: PS3

Prossimo Articolo
Acropoli, PS2: clamorosa vittoria per 44"5 di Lukyanuk!

Articolo precedente

Acropoli, PS2: clamorosa vittoria per 44"5 di Lukyanuk!

Prossimo Articolo

Acropoli, PS4: vanno K.O. Lukyanuk e Nordgren, Magalhães al comando

Acropoli, PS4: vanno K.O. Lukyanuk e Nordgren, Magalhães al comando
Carica commenti