A Cipro gran finale di stagione con ricchi premi in palio

La stagione 2016 dell'ERC andrà in archivio con il CNP ASFALISTIKI Cyprus Rally, gara su fondo misto asfalto-terra che metterà in palio un ricco premio in denaro nelle ultime due PS in programma.

La stagione 2016 del FIA European Rally Championship si concluderà con il CNP ASFALISTIKI Cyprus Rally del prossimo weekend (7-9 ottobre), con diversi premi in palio per i partecipanti.

Dopo che Kajetan Kajetanowicz si è assicurato il suo secondo titolo consecutivo al Rally Liepāja, i suoi grandi rivali Alexey Lukyanuk e Ralfs Sirmacis combatteranno per il secondo posto in classifica, visto che sono separati da due soli punti. Per Marijan Griebel, invece, ci sarà la grandissima occasione di debuttare con la ŠKODA Fabia R5, il premio per aver vinto il titolo in Classe ERC Junior.

I piloti si troveranno a correre su un fondo misto tra asfalto e terra. Le ultime due PS saranno denominate “Love Cyprus Golden Stage”, con i migliori che si giocheranno un montepremi di 60.000€, aggiunti ai 20.000€ che vengono sempre messi in palio per i primi sette classificati.

La sfida
La prima edizione del Cyprus Rally risale al 1970 e nel 2014 è tornato a far parte del calendario ERC dopo che l’ultima gara si era svolta nel 1999. La base resta Nicosia, che per l’occasione sarà teatro di una eccitante PS cittadina che attraverserà la zona-cuscinetto greco-turco-cipriota controllata dalle Nazioni Unite. Sulle trade miste asfalto-terra ci saranno anche i concorrenti del Campionato Rally Medio-Orientale. Nel 2016 l’evento sarà caratterizzato da percorsi asfaltati (40%) e sterrati (60%), con 3 delle 14 PS in programma che si correranno su fondo misto. I 4,48km della Qualifying Stage apriranno le danze venerdì 7 ottobre mattina, poi a Nicosia ci sarà la cerimonia con la selezione dell’ordine di partenza.

La cerimonia di apertura avrà luogo sulle rive del Mediterraneo, precisamente a Limassol, poi i piloti affronteranno le prime due PS sulle strade di Nicosia. Sabato avremo 8 PS, con l’ultima nuovamente per le strade della capitale. Domenica si ricomincia con le stesse due tratte percorse venerdì sera, e durante la giornata avremo le due “Love Cyprus Golden Stage”. In totale si correrà per 214,19km.

I protagonisti
Alexey Lukyanuk (Ford Fiesta R5): La stagione del russo è stata caratterizzata da alti e bassi, ma la sua speranza è chiudere bene come aveva iniziato a Gran Canaria. Lukyanuk ha già mostrato di essere velocissimo a Cipro l’anno scorso e tornando al volante della sua Fiesta R5 avrà sicuramente maggiori possibilità, dopo che in Lettonia aveva guidato una vecchia  Mitsubishi di Classe ERC2.

Ralfs Sirmacis (Sports Racing Technologies, ŠKODA Fabia R5): Il lettone va alla caccia del quarto successo su sei gare, essendo stato il pilota più vincente dell’ERC in questa annata. Il 22enne si è imposto in Grecia, Estonia e Lettonia, e si giocherà il secondo posto in campionato con Lukyanuk.

Marijan Griebel (ŠKODA Fabia R5): Fresco di vittoria in ERC Junior, il tedesco a Cipro si godrà il suo premio per il titolo, ovvero una gara con una vettura R5. Su terra non ci sarà da scherzare, ma il successo ottenuto al Rally Liepāja ovviamente lo pone tra i favoriti anche per Cipro.

Nikolay Gryazin (Sports Racing Technologies, ŠKODA Fabia R5): Il 19enne lettone, proprio come Griebel, fa il grande salto dall’ERC Junior ad una Fabia R5, stessa vettura utilizzata a fine 2015 in Svizzera. Quest’anno ha sofferto un po’ la mancanza di risultati, ma su terra e asfalto non va piano.

Dávid Botka (Botka Rally Team, Citroën DS3 R5): L’ungherese non è stato protagonista di una stagione fortunata, ma il quarto posto alle Azzorre e il fatto di aver corso già a Cipro nel 2015 (dove perse la vittoria in ERC2 per via di una penalità) sicuramente gli sarà di grande aiuto.

Lambros Athanassoulas (Team Greece, Ford Fiesta R5): Dopo l’emozionante secondo posto centrato all’Acropolis Rally, il greco lascia il volante della Fabia per condurre una Fiesta, provando a salire nuovamente sul podio dell’ERC a 364 giorni dal suo debutto nella serie.

In ERC2 occhio ai ciprioti
Con Wojciech Chuchała già Campione dell’ERC2, in categoria vedremo in azione solamente delle Mitsubishi. Christos Demosthenous è il grande favorito, essendo il Campione in carica della Classe produzione locale. Contro di lui vedremo Panikos Polykarpou, Costas Zenonos e Charalambos Timotheou. Nikolas Georgiou affronterà questo rally per la prima volta come pilota, visto che nel 2014 terminò secondo come co-pilota di suo padre Costas, pluricampione locale.

Bostanci a caccia del bis in ERC3
Murat Bostanci ha vinto la categoria due ruote motrici in Grecia e anche a Cipro proverà a ripetersi. Non essendoci Chris Ingram e Griebel in azione, il suo co-pilota Onur Vatansever potrebbe aggiudicarsi la corona riservata ai navigatori. Con il Castrol Ford Team Türkiye vedremo anche Bugra Banaz e Ümit Can Özdemir, per la prima volta al via ella Classe dopo che presero parte in privato ad Acropolis Rally e Rally Rzeszow. Il moscovita Dimi Morozov torna con la sua Suzuki Swift dopo il successo ottenuto nel 2015; con la sua stessa squadra ci sarà anche Leo Lavrentiev.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Evento Cyprus Rally
Sub-evento Presentazione
Articolo di tipo Preview