L'Audi Team WRT trionfa alla 24 Ore di Dubai

condivisioni
commenti
L'Audi Team WRT trionfa alla 24 Ore di Dubai
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
16 gen 2016, 12:47

Vittoria del costruttore tedesco nella gara di durata di Dubai grazie a Vanthoor, Ferté, Meadows e Leonard

#5 Simpson Motorsport Audi R8 LMS GT3: Peter Cook, Frank Pelle, Alain Ferté, Philippe Illiano
Podium of the 24h Dubai: 2nd #16 Black Falcon Mercedes SLS AMG GT3: Adam Christodoulou, Oliver Webb,
#19 Belgian Audi Club Team WRT Audi R8 LMS: Michael Meadows, Stuart Leonard, Laurens Vanthor
#19 Belgian Audi Club Team WRT Audi R8 LMS: Michael Meadows, Stuart Leonard, Laurens Vanthor
#19 Belgian Audi Club Team WRT Audi R8 LMS: Michael Meadows, Stuart Leonard, Laurens Vanthor
#19 Belgian Audi Club Team WRT Audi R8 LMS: Michael Meadows, Stuart Leonard, Laurens Vanthor
#17 Audi Sport Team WRT Audi R8 LMS: Stuart Leonard, Stéphane Ortelli, Laurens Vanthoor
#19 Belgian Audi Club Team WRT Audi R8 LMS: Michael Meadows, Stuart Leonard, Laurens Vanthor
#17 Audi Sport Team WRT Audi R8 LMS: Stuart Leonard, Stéphane Ortelli, Laurens Vanthoor
#19 Belgian Audi Club Team WRT Audi R8 LMS: Michael Meadows, Stuart Leonard, Laurens Vanthor
#19 Belgian Audi Club Team WRT Audi R8 LMS: Michael Meadows, Stuart Leonard, Laurens Vanthor

Il Belgian Audi Club Team WRT ha trionfato alla 24 Ore di Dubai regalando al costruttore tedesco la prima vittoria nella gara endurance.

L'equipaggio alla guida della R8 LMS composto da Laurens Vanthoor, Alain Ferté, Michael Meadows e Stuart Leonard ha conquistato il primo gradino del podio davanti alla Mercedes SLS AMG GT3 numero 16 del Black Falcon ed alla vettura gemella condotta da Jöns, Weishaupt, Tutumlu Lopez, Henkola ed Abt.

Il team WRT, al debutto nella maratona di Dubai, ha preso il comando delle operazioni nel corso della notte sopravanzando l'Audi numero 28 del Land Motorsport, attardata di cinque giri per essere rimasta a secco di carburante.

Connor De Phillippi, risalito sino alla seconda posizione grazie ad uno strepitoso turno di guida notturno e nelle prime ore della mattina, si è visto tuttavia costretto al ritiro a 3 ore dal termine a causa di un guasto al cambio.

I problemi hanno tormentato entrambe le Mercedes-AMG GT3 del Black Falcon nelle prime fasi di gara. E' stato l'equipaggio della vettura numero 16 a tenere alta la bandiera del team tedesco.

Adam Christodoulou, Oliver Webb, Oliver Morley, Abdulaziz al Faisal e Frankie Montecalvo sono riusciti a conquistare il secondo gradino del podio nonostante il team, a seuito dell'incendio che ha distrutto la vettura nel corso della seconda sessione di prove, sia riuscito a mettere in pista il nuovo telaio solamente nel corso del warm up mattutino.

Terzo posto finale per l'Audi numero 4 del C.Abt Racing con Christer Jons, Andreas Weishaupt, Isaac Tutumlu, Matias Henkola e Daniel Abt, abili ad approfittare, nelle fasi finali della gara, di un guasto al propulsore della Lamborghini Huracan GT3 numero 26 del Konrad Motorsport.

Rolf Ineichen poteva infatti contare su oltre un minuto di vantaggio nei confronti del poleman Jons. Il guasto tecnico occorso alla propria vettura quando mancavano solo 25 minuti al termine, e problemi sempre al propulsore lamentati sin dalle prime ore dell'alba, hanno privato il team del podio.

La Mercedes-Benz SLS AMG GT3 numero 10 del team Hofor Racing ha concluso in quarta posizione assoluta ed in prima posizione nella classe A6-Am con l'equipaggio composto da Christiaan Frankenhout, Kenneth Heyer, Roland Eggimann, Chantal e Michael Kroll.

Si è assistito ad un debutto intenso per la nuova Mercedes-AMG GT3. La vettura numero 21 del Ram Racing ha concluso al ventunesimo posto assoluto dopo aver patito una rottura al sistema di raffreddamento nel corso della settima ora.

Particolarmente amaro il debutto della Mercedes-AMG GT3 del team Black Falcon. La vettura numero 3 è stata attardata per problemi al cambio dopo solo 3 ore di gara e successivamente costretta al ritiro, mentre la numero 2 ha dovuto abbandonare la competizione quando Jeroen Bleekemolen è entrato in contatto con una vettura doppiata nel corso della sesta ora.

Delusione anche per la Ferrari 458 Italia GT3 numero 11 della Scuderia Praha, costretta al ritiro per incidente alla decima ora. 

Ottima la prestazione fornita dalla Porsche 911 GT3 Cup numero 40 del Lechner Racing Middle East che ha conquistato la vittoria nella categoria 991, mentre la Porsche 997 Cup S numero 64 del Porsche Lorient Racing ha trionfato nella categoria SP2.

 

 

24 ore Dubai - Dubai - Gara

Prossimo articolo Endurance
Ecco il regolamento della Michelin GT3 Le Mans Cup

Articolo precedente

Ecco il regolamento della Michelin GT3 Le Mans Cup

Prossimo Articolo

3H ECC: Debutto con vittoria per Baratto e Dracone al Mugello

3H ECC: Debutto con vittoria per Baratto e Dracone al Mugello
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Endurance
Evento 24 Ore di Dubai
Sotto-evento Sabato, gara
Location Dubai Autodrome
Piloti Alain Ferté , Michael Meadows , Laurens Vanthoor
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Gara