Kubica: "Un contatto nelle prime curve mi ha rotto la sospensione"

E' durata poche curve l'avventura odierna di Robert Kubica al Mugello, costretto al rientro ai box con la sospensione anteriore della sua Mercedes SLS AMG GT3 #777 danneggiata.

La 12h del Mugello è durata appena tre tornate per Robert Kubica, almeno per questo primo stint di 4h del venerdì.

Il polacco scattava dalla terza piazza con la Mercedes SLS AMG GT3 #777, ma un contatto nelle prime curve ha causato il danneggiamento della sospensione anteriore sinistra, con il risultato che il povero Robert è dovuto rientrare ai box e cedere il volante ai compagni di squadra, dopo che i tecnici della MP Sports hanno provveduto alle riparazioni.

"Purtroppo si è rotta la sospensione anteriore destra ed era impossibile proseguire - ha dichiarato Kubica - Sono riuscito a tornare ai box, la gara è praticamente finita per noi, ma la cosa importante ora è divertirsi e fare esperienza, che per me era il primo obiettivo fin da subito".

La bagarre delle prime due variante pare essere stata fatale: "Alla prima curva ero in lotta per il secondo posto, c'è stato un contatto con la Ferrari che mi ha causato il danno. Il piano era fare uno stint lungo risparmiando gomme e benzina, ma purtroppo ora siamo fuori".

E il futuro?: "Per quanto mi riguarda sono qui solo per divertirmi, le corse GT sono belle, ma non ho molta esperienza e ancora non so cosa farò prossimamente. Comunque mi stavo divertendo molto e imparando tanto. Certamente sono limitato nell'uso della mano, ma comunque alcune cose riesco a farle e qui stavo riuscendo a gestire bene il problema, che anzi non si poneva. Vedremo in futuro".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Endurance
Evento 12 Ore del Mugello
Sub-evento Venerdì
Circuito Mugello
Piloti Robert Kubica
Articolo di tipo Intervista