Ivan Bellarosa si impone nella 3H ECC al Mugello

Ivan Bellarosa si impone nella 3H ECC al Mugello

Grande prova da parte delle Wolf GB08 che hanno monopolizzato il podio della tappa toscana

I prototipi Wolf GB08 si adattano meglio di qualsiasi altra vettura al veloce tracciato del Mugello ed egemonizzano il podio assoluto nella quarta prova della 3H Endurance Champions Cup. Primo è il solista Ivan Bellarosa (Avelon Formula) che precede in seconda piazza i compagni di squadra Guglielmo Belotti – Sean Hedley Hudspeth. Completano il podio, sempre sulla barchetta Wolf, Davide Amaduzzi – Luca Pirri Ardizzone (Emotion Motorsport).

Tra le GT della Targa Tricolore Porsche si afferma, col quarto posto assoluto, l'equipaggio italo-svizzero Giuseppe Ghezzi – Alessandro Giovanelli – Joel Camathias su Porsche 997 GT3R (Autorlando). Tra le Turismo di classe Silver, successo per Andrea Mosca – Alberto Gabbiazzi su Renault Megane Trophy V6 (Zero Racing), sesti nella graduatoria generale e sempre più leader in generale.

LA CRONACA
Al via scattano le Porsche scattano rabbiosamente e, in particolare, Ghezzi che salta il poleman Bellarosa, Belotti/Hudspeth, e Amaduzzi/Pirri Ardizzone. I prototipi, sfruttando un maggiore equilibrio telaistico, recuperano presto il vertice, mentre la vettura di Autorlando dovrà scontare un drive through per partenza anticipata. Stessa sorte toccherà a Paolo Montin-Federico De Nora, in gara con la nuovissima Porsche 991 (Bonaldi Motorsport) con cui arriveranno quinti assoluti al traguardo, penalizzati tuttavia per un contatto sempre nelle prime battute di gara.

Sorte avversa per la quarta Wolf GB08 in gara con Zanardini/Leporelli/Gamberini traditi dall’alternatore e subito costretti ad una gara nelle retrovie.

La gara vede le tre Wolf più veloci giostrarsi la testa della gara e molto conterà la gestione delle soste e dei cambi pilota. Alla fine, il passo costante di Bellarosa sarà premiato.

Bella battaglia nella classe Silver dove solo un inconveniente tecnico risolve il bel duello fra la BMW M3E92 (Promotor Sport) del duo composto da Mariano Bellin e Massimo Zanin e la Megane V6 (Zero Racing) di Mosca/Gabbiazzi. Un detrito, sul finire della seconda ora, comporta la rottura del cuscinetto del mozzo della anteriore sinistra della BMW. La lunga sosta comporta la perdita della leadership e lo scivolare in terza piazza di raggruppamento dietro i costanti vincitori, e gli altrettanto regolari Andrea Rota, Piero Nichetti, Andrea Morandini alternatisi al volante della Lotus Elise della Racevent.

Quinto e ultimo appuntamento 2015 a metà novembre (15) a Vallelunga quando, in occasione della 6h di Roma, i partecipanti alla 3h ECC capitalizzeranno punti in base alla classifica della terza ora di gara. Chi vorrà potrà poi continuare per la 6h e competere anche per la classifica generale.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Endurance
Piloti Ivan Bellarosa
Articolo di tipo Ultime notizie