Gulf 12 Hours: tris per la Kessel Racing, Rigon piazza il poker!

Per la compagine elvetica si tratta della terza affermazione consecutiva alla gara di Abu Dhabi, mentre l'italiano è arrivato addirittura a quota quattro dividendo l'abitacolo della sua Ferrari con Broniszewski e Molina.

Davide Rigon e la Kessel Racing si sono confermati i mattatori della Gulf 12 Hours di Abu Dhabi anche nel 2017. La compagine elvetica ha firmato la sua terza affermazione consecutiva a quella che ormai sta diventando una classica di fine stagione.

Per il pilota veneto, che ha diviso l'abitacolo di una Ferrari 488 GT3 con Michael Broniszewki e Miguel Molina, si è trattato invece addirittura della quarta, perché per lui la prima era arrivata per i colori della AF Corse.

"E' stato fantastico vincere di nuovo. Devo dire grazie alla Ferrari per la sua affidabilità ed al Kessel Racing per come ha gestito la gara. Abbiamo trovato un buon set-up per quando è scesa la notte ed è calata la temperatura, quindi eravamo davvero competitivi. Non vedo l'ora di tornare per provare a vincere una quinta volta!" ha detto Davide Rigon.

Le Rosse hanno fatto doppietta, perché in seconda posizione si è piazzata la 488 GT3 della Rinaldi Racing, che con Rinat Salikhov, Marco Seefried e Norbert Siedler ha chiuso a poco meno di un minuto dalla vettura dei vincitori. Il podio invece si è completato con la Ligier LMP3 di Matthieu Lahaye, Jean-Baptuste Lahaye e Francois Heriau.

La festa Ferrari però non si è conclusa con la doppietta assoluta, perché il settimo posto, alle spalle di altre tre Ligier LMP3, è valso alla seconda 488 GT3 del Kessel Racing, quella di Claudio Schiavoni, Andrea Piccini e Sergio Pianezzola, il successo in classe GT Pro-Am.

Tra i prototipi, la vittoria è andata ovviamente alla Ligier #17, che ha tagliato il traguardo in terza posizione assoluta, precedendo le due identiche vetture schierate dalla United Autosports per gli equipaggi Mowlem/Grimes/Wells e Cosmo/Byrne/Benham/Yoluc.

In classe GTX, infine, si è imposto il terzetto composto da Sarun Sereethoranakul, Karim Al Azhari e Jan Lammers al volante della Lamborghini Huracan Super Trofeo della Target Racing.

Gulf 12 Hours - Classifica finale

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Endurance
Evento 12 Ore del Golfo
Circuito Yas Marina Circuit
Piloti Davide Rigon , Miguel Molina
Team Kessel Racing
Articolo di tipo Gara