Golfo, 6a Ora: Rossi risale in Top5, McLaren leader col brivido

La 720S #33 domina fino a mezz'ora dalla pausa, poi un problema tecnico la rallenta prima che Barnicoat riesca a rimontare dal 4° posto fino al 1° con un ritmo incredibile. La Mercedes-Ram sale seconda dopo le scintille con la Bentley-Parker, che nel finale deve rabboccare. Amarezza per la Porsche-Dinamic. Valentino e Marini vanno bene con la Ferrari VR46, meno "Uccio". In GT4 comanda la McLaren-Optimum.

Golfo, 6a Ora: Rossi risale in Top5, McLaren leader col brivido

Clamoroso finale della prima metà di gara della 12h del Golfo, che in Bahrain è giunta esattamente a metà con i team ora intenti a sistemare le proprie vetture in vista delle rimanenti 6 ore di corsa che cominceranno alle 15;30 italiane.

La 2 Seas Motorsport ha dominato in lungo e in largo per 5h30' grazie alla grande partenza dalla Pole Position di Ben Barnicoat, che al volante della McLaren #33 ha immediatamente scavato un solco importante nella prima ora, per poi cedere il volante della 720S GT3 ai compagni Isa Bin Abdulla Alkhalifa e Martin Kodrić, che hanno continuato l'ottimo lavoro del collega nei loro stint durante le fasi centrali.

Il britannico è poi rientrato in azione per l'ultima fase prima dell'interruzione, ma a mezz'ora dall'intervallo ha vistosamente rallentato per un problema nella scalata delle marce, rientrando ai box per un pit-stop aggiuntivo e finendo col perdere il giro di vantaggio sui rivali. Crollato quarto, senza darsi per vinto e avendo apparentemente risolto il guaio, Barnicoat ha ripreso a spingere come un dannato riguadagnando la vetta assoluta girando con un ritmo di 3-4 secondi più rapido di tutti e tagliando il traguardo con 30" di margine sul secondo.

La McLaren #33 è anche l'unica leader della Classe Pro perché la sua "gemella" #7 dei compagni Ed Jones/Lewis Williamson/Dylan Pereira ha avuto un problema al turbo dopo appena 60'. Williamson era partito malissimo dalla prima fila scivolando quinto, poi ha pian piano recuperato terreno fino a riprendersi la piazza d'onore, ma poco dopo ha rallentato vistosamente.

Il britannico ha provato a continuare per un paio di tornate, poi è rientrato ai box per cercare di riparare i danni, ma dopo un'uscita momentanea dal garage, in 2 Seas Motorsport si sono visti costretti a richiamare la vettura per ritirarla definitivamente.

Tutto apertissimo nelle posizioni a seguire. Con una spettacolare rimonta - causa uno scatto al via decisamente da dimenticare, Roberto Pampanini/Mauro Calamia/Stefano Monaco hanno portato la Porsche 911 GT3 R #67 della Dinamic Motorsport in piazza d'onore. Pampanini, dopo una breve parte in cui è stato al comando quando Barnicoat ha avuto problemi, è andato in testacoda in uscita della curva 13 ed è finito quarto.

Sono state scintille nella fase centrale di questa prima metà di gara tra la Bentley Continental #31 del Team Parker Racing affidata a Derek Pierce/Euan McKay/Andrew Meyrick e la Mercedes-AMG #3 di John Loggie/Chris Froggatt/Callum MacLeod (Ram Racing), più volte ai ferri corti con McKay e Loggie che hanno regalato spettacolo con sorpassi e controsorpassi sul finire della quarta ora.

Meyrick ha anche preso il comando delle operazioni a 30' dal termine superando la Porsche di Pampanini, poi si è visto ripassare da Barnicoat e proprio a 5' dalla bandiera a scacchi ha dovuto effettuare un rapido rabbocco di benzina per arrivare al termine.

In tutto ciò chi ci ha guadagnato è stata la Mercedes #3 che ora è leader della Classe Pro-Am davanti alla Porsche #67 e alla Bentley #31.

C'è un po' di amarezza, invece, per Valentino Rossi, Luca Marini e Alessio Salucci, che hanno ripreso la Top5 con la Ferrari 488 #46 della Monster VR46 Kessel. Il "Dottore" è scattato dall'ottava posizione ed è riuscito a guadagnarne due, poi ha dato il volante al fratello Luca che lo ha imitato benissimo sfiorando il terzo posto.

"Uccio" ha però vanificato gli sforzi dei colleghi durante il suo turno tagliando subito la linea bianca in uscita dai box e incappando nell'inevitabile Drive Through, poi si è intestardito in un duello inutile con la Porsche di Pampanini, alla quale avrebbe dovuto cedere strada perché doppiato (e in questo caso graziato dai commissari che non hanno considerato il mancato rispetto delle bandiere blu) finendo col girare molto più lento dei diretti rivali e accumulando un ritardo importante.

Rossi e Marini hanno poi ripreso in mano la Ferrari negli ultimi due stint dopo le soste ai box e chiudono la prima parte in Top5 con un giro di ritardo dalla vetta.

A seguire il terzetto di MotoGP ci sono le altre due Ferrari della Kessel Racing: la #27 di David Fumanelli/Francesco Zollo/Emanuele Maria Tabacchi/Murat Çuhadaroğlu precede la #8 di Alessandro Cutrera/Marco Frezza/Nicola Cadei/Leonardo Maria Del Vecchio.

Entrambe le 488 però hanno sofferto per via di numerosi testacoda commessi dai loro piloti, specialmente la #8 perché Del Vecchio si è girato alla curva 10 andando ad impattare con il posteriore contro il muretto interno e piegando l'ala posteriore; esposta la bandiera nero-arancio, il team svizzero ha dovuto richiamare la macchina per ripararla e rimandandola in pista con il settimo posto tra le mani.

In Top10 abbiamo anche i concorrenti della Classe GT4: a comandarla è la McLaren 570 #77 di Jan Klingelnberg/Lars Dahmann/Charles Hollings/Warren Hughes griffata Optimum Motorsport, che ha sfilato il primato alla Mercedes di Jean-Luc D'Auria/Benedetto Strignano/Michele Camarlinghi/Piergiacomo Randazzo (Scuderia Villorba Corse-Trivellato) durante la quinta ora, quando Randazzo si è visto costretto a scontare uno Stop&Go di 25" per aver tagliato la linea bianca in uscita dai box quando alla quinta ora è toccato a lui salire in macchina.

Si è messa male fin da subito invece la gara della Maserati MC #50 della SVC Sport Management con sopra Antoni Chodzeń/Piotr Chodzeń/Patrick Zamparini: ppoco dopo la partenza, la vettura del tridente ha forato la posteriore sinistra e A.Chodzeń è rientrato lentamente ai box con la ruota piegata per la rottura della sospensione. Una volta sistemato il mezzo, i tre hanno ripreso la corsa, ma con un ampio ritardo dai rivali di categoria.

Chi invece ha visto sfumare ogni speranza di recupero sono i ragazzi della Inception Racing with Optimum Motorsport: la McLaren #72 di Brendan Iribe/Oliver Millroy/Nick Moss/Joe Osborne ha accusato un guasto ai freni anteriori ed è rimasta a lungo ferma ai box, rientrando solo nel finale della sesta ora con ben 75 tornate di ritardo dal primato.

12h del Golfo: Classifica 6a Ora

#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
1/40

Foto di: 2 Seas Motorsport

#77 Optimum Motorsport, McLaren 570 GT4: Jan Klingelnberg, Warren Hughes, Lars Dahmann, Charlie Hollings, #50 SVC Sport Management, Maserati MC GT4: Antoni Chodzen, Piotr Chodzen, Patrick Zamparini
#77 Optimum Motorsport, McLaren 570 GT4: Jan Klingelnberg, Warren Hughes, Lars Dahmann, Charlie Hollings, #50 SVC Sport Management, Maserati MC GT4: Antoni Chodzen, Piotr Chodzen, Patrick Zamparini
2/40

Foto di: Optimum Motorsport

#31 Team Parker Racing, Bentley Continental GT3: Derek Pierce, Euan McKay, Andrew Meyrick, #3 Ram Racing, Mercedes-AMG GT3: John Loggie, Chris Froggatt, Callum MacLeod
#31 Team Parker Racing, Bentley Continental GT3: Derek Pierce, Euan McKay, Andrew Meyrick, #3 Ram Racing, Mercedes-AMG GT3: John Loggie, Chris Froggatt, Callum MacLeod
3/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#31 Team Parker Racing, Bentley Continental GT3: Derek Pierce, Euan McKay, Andrew Meyrick, #3 Ram Racing, Mercedes-AMG GT3: John Loggie, Chris Froggatt, Callum MacLeod
#31 Team Parker Racing, Bentley Continental GT3: Derek Pierce, Euan McKay, Andrew Meyrick, #3 Ram Racing, Mercedes-AMG GT3: John Loggie, Chris Froggatt, Callum MacLeod
4/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#90 Scuderia Villorba Corse, Mercedes-AMG GT4: Jean-Luc D’Auria, Benedetto Strignano, Piero Randazzo, Michele Camarlinghi
#90 Scuderia Villorba Corse, Mercedes-AMG GT4: Jean-Luc D’Auria, Benedetto Strignano, Piero Randazzo, Michele Camarlinghi
5/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
6/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#3 Ram Racing, Mercedes-AMG GT3: John Loggie, Chris Froggatt, Callum MacLeod
#3 Ram Racing, Mercedes-AMG GT3: John Loggie, Chris Froggatt, Callum MacLeod
7/40

Foto di: RAM Racing

#77 Optimum Motorsport, McLaren 570 GT4: Jan Klingelnberg, Warren Hughes, Lars Dahmann, Charlie Hollings
#77 Optimum Motorsport, McLaren 570 GT4: Jan Klingelnberg, Warren Hughes, Lars Dahmann, Charlie Hollings
8/40

Foto di: Optimum Motorsport

#31 Team Parker Racing, Bentley Continental GT3: Derek Pierce, Euan McKay, Andrew Meyrick
#31 Team Parker Racing, Bentley Continental GT3: Derek Pierce, Euan McKay, Andrew Meyrick
9/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
10/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
11/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#50 SVC Sport Management, Maserati MC GT4: Antoni Chodzen, Piotr Chodzen, Patrick Zamparini
#50 SVC Sport Management, Maserati MC GT4: Antoni Chodzen, Piotr Chodzen, Patrick Zamparini
12/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#27 Kessel Racing, Ferrari 488 GT3: Murat Cuhadaroglu, Francesco Zollo, David Fumanelli, Emanuele Maria Tabacchi
#27 Kessel Racing, Ferrari 488 GT3: Murat Cuhadaroglu, Francesco Zollo, David Fumanelli, Emanuele Maria Tabacchi
13/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#3 Ram Racing, Mercedes-AMG GT3: John Loggie, Chris Froggatt, Callum MacLeod
#3 Ram Racing, Mercedes-AMG GT3: John Loggie, Chris Froggatt, Callum MacLeod
14/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#3 Ram Racing, Mercedes-AMG GT3: John Loggie, Chris Froggatt, Callum MacLeod
#3 Ram Racing, Mercedes-AMG GT3: John Loggie, Chris Froggatt, Callum MacLeod
15/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#3 Ram Racing, Mercedes-AMG GT3: John Loggie, Chris Froggatt, Callum MacLeod
#3 Ram Racing, Mercedes-AMG GT3: John Loggie, Chris Froggatt, Callum MacLeod
16/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#31 Team Parker Racing, Bentley Continental GT3: Derek Pierce, Euan McKay, Andrew Meyrick
#31 Team Parker Racing, Bentley Continental GT3: Derek Pierce, Euan McKay, Andrew Meyrick
17/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
18/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
19/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
20/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#50 SVC Sport Management, Maserati MC GT4: Antoni Chodzen, Piotr Chodzen, Patrick Zamparini
#50 SVC Sport Management, Maserati MC GT4: Antoni Chodzen, Piotr Chodzen, Patrick Zamparini
21/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
22/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
#33 2 Seas Motorsport, McLaren 720S GT3: Isa Bin Abdullah Alkhalifa, Ben Barnicoat, Martin Kodric
23/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#31 Team Parker Racing, Bentley Continental GT3: Derek Pierce, Euan McKay, Andrew Meyrick
#31 Team Parker Racing, Bentley Continental GT3: Derek Pierce, Euan McKay, Andrew Meyrick
24/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
25/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
26/40

Foto di: Camilss

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
27/40

Foto di: Camilss

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
28/40

Foto di: Camilss

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
29/40

Foto di: Camilss

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
30/40

Foto di: Camilss

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
31/40

Foto di: Camilss

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
32/40

Foto di: Bahrain International Circuit

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
33/40

Foto di: Bahrain International Circuit

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
34/40

Foto di: Bahrain International Circuit

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
 #46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
35/40

Foto di: Camilss

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
 #46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
36/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
 #46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
37/40

Foto di: Camilss

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
 #46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
38/40

Foto di: Camilss

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
39/40

Foto di: Gulf 12 Hours

#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
#46 Kessel Racing Monster VR46, Ferrari 488 GT3: Valentino Rossi, Alessio Salucci, Luca Marini
40/40

Foto di: Valentino Rossi

condivisioni
commenti
Rossi: "Penalizzato dal traffico, ma in gara saremo forti"
Articolo precedente

Rossi: "Penalizzato dal traffico, ma in gara saremo forti"

Prossimo Articolo

12h del Golfo alla McLaren, Rossi 3° in Pro-Am sulla Ferrari VR46

12h del Golfo alla McLaren, Rossi 3° in Pro-Am sulla Ferrari VR46
Carica commenti