Brena: chance per lo Scholarship Programme Porsche

Brena: chance per lo Scholarship Programme Porsche

Giovedì Alessandra sarà al volante di una 911 GT3 per giocarsi le sue carte con la Casa tedesca

Alessandra Brena si conferma pilota molto versatile e in grado di adattarsi velocemente ad ogni situazione. Dopo essersi messa alla prova al volante della Peugeot 208 R2 durante il rally “Due Valli” valido per il Campionato italiano, lo scorso fine settimana è stata chiamata dalla Lema Racing per prendere parte all’appuntamento della Germanol Adria Race Cup proprio sul tracciato rodigino, al volante della nuova Renault Twingo.

Preso familiarità con la piccola vettura durante le prove libere, la 19enne di Brusaporto conquista la prima fila grazie al secondo miglior crono nelle qualifiche. Lo spunto in gara-1 non è dei migliori e Alessandra è costretta a rimontare riuscendo a chiudere comunque con un positivo quinto posto, chiudendo poi la seconda corsa al settimo posto, dopo un problema allo sterzo causato da un contatto di pista.

"È stato un fine settimana in cui mi sono divertita molto e devo ringraziare la Lema Racing per l’invito. La macchina è divertente anche se purtroppo dispone di pochi cavalli. È stata una bella occasione per tenermi in allenamento" commenta Alessandra Brena che giovedì sarà al volante della Porsche 911 GT3, dopo esser stata selezionata dalla casa di Stoccarda per far parte della Scholarship Programme.

"Sono veramente contenta per questa chiamata da parte di Porsche. Per me rappresenta una grandissima occasione per provare ad entrare nella Carrera Cup Italia. Il fascino di Porsche è qualcosa di indescrivibile e poter far parte del programma sarebbe unico. Darà il massimo" conclude Alessandra.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Endurance
Piloti Alessandra Brena
Articolo di tipo Commento