Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Endurance 24h del Nürburgring

24h Nurburgring | Ricorso Rowe respinto, trionfo Scherer salvo

La Scherer Sport Phx mantiene il suo successo conquistato con l'Audi alla 24h del Nurburgring dopo che la DMSB ha respinto l'appello del BMW Team Rowe Racing.

Winners #16 Scherer Sport PHX Audi R8 LMS GT3 evo II: Frank Stippler, Christopher Mies, Ricardo Feller, Dennis Marschall

Winners #16 Scherer Sport PHX Audi R8 LMS GT3 evo II: Frank Stippler, Christopher Mies, Ricardo Feller, Dennis Marschall

Foto di: Gruppe C GmbH

Con questa decisione, è quindi salva la vittoria di Christopher Mies, Dennis Marschall, Frank Stippler e Ricardo Feller, che hanno condiviso il volante della R8 LMS GT3 Evo II.

Dopo una gara conclusa prematuramente a causa della nebbia, che ha causato l'interruzione per 14 ore durante la notte prima che un ultimo tentativo di ripartenza si rivelasse inutile, l'equipaggio dell'Audi è stato dichiarato vincitore della tappa valida come round dell'Intercontinental GT Challenge.

Tuttavia, il team Rowe BMW ha annunciato di voler contestare il risultato davanti alla corte d'appello della German Motor Sport Association (DMSB) a Francoforte, dopo che la sua protesta in loco era stata respinta.

La questione principale riguardava la giustificazione della direzione di gara per aver posto fine alla gara in conformità con l'articolo 22 del regolamento del circuito DMSB, che secondo Rowe Racing è stato utilizzato in modo improprio.

La squadra tedesca ha sostenuto che si sarebbe dovuta usare solo la bandiera rossa per porre termine alla gara a 54 minuti dalla fine, ma la corte d'appello ha visto le cose in modo diverso.

"A giustificazione, la corte, presieduta da Rainer Wicke, ha dichiarato oralmente che la gara si è conclusa correttamente con la bandiera a scacchi", si legge in un comunicato di DMSB.

"Poiché il direttore di gara è fondamentalmente responsabile della prevenzione di danni ai partecipanti all'evento e Walter Hornung è considerato uno dei maggiori esperti di motorsport nel campo della sicurezza, in particolare sul Nordschleife al Nurburgring, ha potuto terminare la gara dopo 50 giri nell'ambito della sua autorità".

L'articolo 22 del regolamento del circuito DMSB recita: "Se la bandiera a scacchi viene esposta in anticipo, questo momento è decisivo per la classifica".

Podium: Winner #16 Scherer Sport PHX Audi R8 LMS GT3 evo II: Frank Stippler, Christopher Mies, Ricardo Feller, Dennis Marschall, second place #911 Manthey EMA Porsche 911 GT3 R (992): Laurens Vanthoor, Thomas Preining, Kevin Estre, Ayhancan Güven, third place #72 BMW M Team RMG  BMW M4 GT3: Daniel Harper, Max Hesse, Charles Weerts

Hornung ha dichiarato a Motorsport.com, di essere stato informato da una stazione meteorologica che le condizioni sarebbero migliorate tra le 14:00 e le 14:15, ma quando ciò non è avvenuto entro le 14:30, "la mia fiducia in questa stazione meteorologica è diminuita ulteriormente".

Non appena è stata annunciata la decisione di non ripartire, la nebbia si è finalmente alzata per la prima volta dopo oltre 15 ore, ma era troppo tardi.

Il team principal di Rowe, Hans-Peter Naundorf, ha protestato ritenendo che la sua BMW M4 GT3 #98 condotta da Raffaele Marciello, Maxime Martin, Marco Wittmann e Augusto Farfus avrebbe vinto la gara se fosse stata esposta la bandiera rossa.

Ciò avrebbe comportato il conteggio di due giri in meno e l'aggiunta dei restanti tempi minimi di sosta ai box. In questo modo, tutte le vetture posizionate davanti alla BMW-Rowe #98 avrebbero ottenuto un tempo aggiuntivo di 95 secondi, avendo completato tre giri dall'ultima sosta in regime di bandiere rosse.

Tuttavia, il posizionamento della linea di arrivo sulla pista ha fatto sì che la protesta si basasse su un presupposto errato fin dall'inizio.

Le vetture che entrano ai box attraversano prima la linea del traguardo e solo successivamente completano il pit stop; la BMW di Rowe ha attraversato la linea del traguardo nella corsia dei box al 48° giro, ma ha completato il pit stop solo al 49° giro, pochi metri più avanti.

Anche i commissari sportivi sono giunti a questa conclusione quando hanno trattato la protesta in loco, sostenendo che Rowe Racing non avrebbe avuto un vantaggio se la gara fosse stata conteggiata dopo 48 giri.

Le informazioni della DMSB confermano ora questa opinione: "Inoltre, i calcoli effettuati dall'organizzatore hanno dimostrato che anche se la bandiera rossa fosse stata utilizzata al 50° giro, il risultato non sarebbe stato diverso, poiché il 48° giro sarebbe stato utilizzato come base per il calcolo".

Anche l'argomentazione di Rowe in tribunale, secondo cui il giro di rientro ai box dovrebbe essere conteggiato come 51° giro, è stata respinta dal DMSB in quanto "non sarebbe stato adatto come base per un risultato".

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Wadoux, gioiello Ferrari che brucia le tappe: "Amo combattere!"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia