12 Ore di Bathurst: Pole da record per la McLaren

Shane van Gisbergen velocissmo al volante della vettura del Tekno Autosports. Numerosi i record in pista

12 Ore di Bathurst: Pole da record per la McLaren
#75 Melbourne Performance Centre Audi R8 LMS: Steve McLaughlin, René Rast, Garth Tander
#75 Melbourne Performance Centre Audi R8 LMS: Steve McLaughlin, René Rast, Garth Tander
#75 Melbourne Performance Centre Audi R8 LMS: Steve McLaughlin, René Rast, Garth Tander
#75 Melbourne Performance Centre Audi R8 LMS: Steve McLaughlin, René Rast, Garth Tander
#59 Tekno Autosports McLaren 650S: Shane van Gisbergen, Alvaro Parente, Jonathon Webb
#59 Tekno Autosports McLaren 650S: Shane van Gisbergen, Alvaro Parente, Jonathon Webb
#11 McElrea Racing McLaren 650S: Tony Walls, Warren Luff, Matt Campbell, Tim Slade
#75 Melbourne Performance Centre Audi R8 LMS: Steve McLaughlin, René Rast, Garth Tander

E' Shane van Gisbergen l'autore della pole position sul tracciato di Mount Panorama. Il pilota neozelandese, al volante della McLaren del Tekno Autosports, aveva chiuso al comando la prima ora di qualifiche riservate alla Classe A con il crono di 2'01''591, un tempo che che gli era valso non solo il primato nella lista dei tempi ma anche il record del tracciato.

Il crono fatto segnare dal pilota della McLaren è rimasto inarrivabile per René Rast, autore del tempo di 2'02''234 al volante dell'Audi numero 75 del Jamec Pem, ma van Gisbergen non ha voluto correre rischi e, sceso nuovamente in pista, ha fermato i cronometri sul tempo record di 2'01''286 conquistando così la pole position di cui beneficeranno anche Alvaro Parente e Jono Webb.

"E' stato fantastico - ha dichiarato van Gisbergennon sono stato mai così veloce qui. E' stato stupendo riuscire a realizzare un giro simile in qualifica, ma la cosa più importante è che la macchina è perfetta in vista della gara".

René Rast non è rimasto a guardare ed ha cercato in ogni modo di avvicinare il crono della McLaren, abbattendo il muro dei due minuti e due secondi, realizzando il tempo di 2'01''840, distante oltre mezzo secondo da van Gisbergen

Incredibile anche il giro di qualifica realizzato da Warren Luff al volante della McLaren dell'Objective Racing, autore del terzo crono con il tempo di 2'01''884 e distante solo 4 millesimi dalla seconda prestazione, mentre Christopher Mies scatterà dalla quarta posizione con la seconda Audi del Jamec Pem.

Ancora una McLaren, quella di Will Davison, ha conquistato il quinto crono con il tempo di 2:02.317 davanti alla vettura gemella del team Darrell Lea che non ha preso parte alla fase finale delle qualifiche perchè soddisfatto del tempo fatto segnare da Craig Baird.

Settimo ed ottavo crono per le Bentley, con la numero 10 che ha preceduto la numero 31 per soli nove centesimi di secondo, mentre l'Audi numero 2 di Vanthoor -WinklehockDavison scatterà dalla nona posizione con il crono di 2'02''557 davanti alla Audi numero 10 del GT Motorsport. Sorpresa negativa il NISMO Athlete Global Team, furoi dalla Top Ten ed autore del tredicesimo crono.

Nel Gruppo B la pole è stata fatta segnare dalla vettura Porsche numero 4 del Grove Hire con Scott McLaughlin autore del crono di 2'08''747, precedendo la Porsche numero 38 del WOTSO Workspace di quasi un secondo.

 

 

condivisioni
commenti
Andrea Montermini torna alla 12 Ore di Bathurst

Articolo precedente

Andrea Montermini torna alla 12 Ore di Bathurst

Prossimo Articolo

12 Ore di Bathurst: vittoria storica per la McLaren

12 Ore di Bathurst: vittoria storica per la McLaren
Carica commenti