Un ginocchio malandato ferma Tracy Krohn a Imola

Il gentleman-driver e proprietario di scuderia americano si è infortunato a una gamba e ha due settimane di prognosi: sulla Ligier JS P2-Nissan numero 40 sarà sostituito in Italia da Björn Wirdheim, già visto a Silverstone.

Il gentleman-driver e proprietario di scuderia americano Tracy Krohn non prenderà parte alla 4 Ore di Imola, secondo appuntamento stagionale della European Le Mans Series.

Si è infatti danneggiato un ginocchio mentre faceva allenamento (per essere competitivo ha anche perduto molto peso) e dovrà evitare ogni attività sportiva per un paio di settimane su consiglio dei medici. Il texano aveva allertato invano il jet privato che lo avrebbe dovuto portare in Italia.

Egli ha 61 anni e ha naturalmente deciso di non prendere alcun rischio prima della 24 Ore di Le Mans, alla quale tiene particolarmente.

In Francia, prenderà infatti il via della maratona della Sarthe assieme all’abituale compagno di squadra Niclas Jönsson per l’undicesima volta consecutiva: quasi un record...

Sarà sostituito al volante della Ligier JS P2-Nissan numero 40 della Krohn Racing in riva al Santerno dal pilota svedese Björn Wirdheim, campione in carica della Classe LMP2 della ELMS.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ELMS
Evento Imola
Sub-evento Venerdì, prove libere
Circuito Imola
Piloti Bjorn Wirdheim , Tracy Krohn
Team Krohn Racing
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag infortunio