Monza, Qualifiche: Matthieu Vaxiviere regala la pole a TDS Racing

condivisioni
commenti
Monza, Qualifiche: Matthieu Vaxiviere regala la pole a TDS Racing
Di:
12 mag 2018, 12:55

Lahaye e Ultimate in pole proprio all'ultimo respiro in LMP3, mentre in LMGTE grande giro di Riccardo Pera, capace di battere per appena 18 millesimi il mostro sacro Bruni.

#83 Krohn Racing Ferrari F488 GTE: Tracy Krohn, Niclas Jönsson, Andrea Bertolini
#20 Racing for Poland Ligier JSP3 Nissan: Henning Enqvist, Tomasz Bilcharski, Alex Fontana
#66 JMW Motorsport Ferrari F488 GTE: Liam Griffin
#20 Racing for Poland Ligier JSP3 Nissan: Henning Enqvist, Tomasz Bilcharski, Alex Fontana
#12 Eurointernational Ligier JS P3 - Nissan: Andrea Dromedari, Maxwell Hanratty, Mark Kvamme, #11 Eurointernational Ligier JS P3 - Nissan: Giorgio Mondini, Kay Van Berlo
#40 G-Drive Racing Oreca 07 - Gibson: James Allen, Enzo Guibbert, Jose Gutierrez
#66 JMW Motorsport Ferrari F488 GTE: Liam Griffin, Alex MacDowall, Miguel Molina
#26 G-Drive Racing Oreca 07 - Gibson: Roman Rusinov, Andrea Pizzitola, Jean Eric Vergne
#83 Krohn Racing Ferrari F488 GTE: Tracy Krohn, Niclas Jönsson, Andrea Bertolini
L'ingresso della pitlane
Foto di gruppo dei piloti
#24 Racing Engineering Oreca 07 - Gibson: Norman Nato, Olivier Pla, Paul Petit
#39 GRAFF Oreca 07 - Gibson: Alexandre Cougnaud, Jonathan Hirschi, Tristan Gommendy
#83 Krohn Racing Ferrari F488 GTE: Tracy Krohn, Niclas Jönsson, Andrea Bertolini

Nelle Qualifiche del secondo appuntamento 2018 delle European Le Mans Series Matthieu Vaxiviere è stato assoluto protagonista, grazie a un grande tempo che gli ha consentito di centrare la pole position della principale categoria ELMS, la LMP2.

Il pilota francese del team TDS Racing ha fermato il cronometro in 1'35"456, battendo per ben 381 millesimi di secondo l'Oreca 07-Gibson del team DragonSpeed e affidata a Ben Hanley.

Terza posizione per il team APR - Rebellion Racing, capace di battere per pochi millesimi la vettura genella del team Duqueine Engineering grazie a un Gustavo Menezes particolarmente ispirato nelle prove ufficiali di questo pomeriggio.

Le Oreca hanno letteralmente dominato la sessione, occupando le prime 5 posizioni della classifica assoluta. Ci si attendeva di più da Jean-Eric Vergne (G-Drive Racing), che non è riuscito ad andare oltre la quinta posizione dopo aver ottenuto il crono di riferimento nelle Libere 2 svolte questa mattina.

La Ligier JSP17-Gibson del team United Autosports affidata al portoghese Filipe Albuquerque interrompe l'egemonia Oreca, mentre per trovare la prima Dallara dobbiamo scendere sino alla 14esima posizione dove troviamo quella del team SMP Racing guidata da Matevos Isaakyan.

15esimo posto assoluto per Cetilar Villorba Corse. Il team italiano aveva mostrato di avere un potenziale da Top 5 nel corso delle Libere di ieri, ma oggi a qualificare la Dallara numero 47 è stato Felipe Nasr, il quale necessita ancora di tempo per trovare il giusto feeling con la vettura, inoltre è stato bloccato dall'esposizione della bandiera rossa mentre era intento ad affrontare l'ultimo settore nel suo giro migliore.

Da segnalare la bandiera rossa esposta a pochi secondi dal termine della sessione a causa di una violenta uscita della Ligier-Gibson del team Algarve Pro Racing alla Parabolica. Il prototipo si è scontrato contro le barriere esterne dopo un testacoda. Il pilota al volante, Ate De Jong, è fortunatamente uscito dall'abitacolo senza problemi.

Lahaye regala la pole a Ultimate in LMP3

Dopo aver lasciato sfogare i principali rivali nei primi due turni di prove libere svolti ieri e oggi, il team Ultimate ha ottenuto la pole position nella categoria LMP3 grazie a un grande giro di Matthieu Lahaye.

Il pilota francese ha fermato il cronometro in 1'45"386, ottenuto proprio all'ultimo secondo disponibile della sessione con cui ha battuto per 224 millesimi la Norma M30 motorizzata Nissan di David Droux.

Il pilota del team francese aveva ormai assaporato il gusto della pole, ma Lahaye lo ha beffato in extremis. Terza posizione per la prima Ligier JSP3 - Nissan, quella del team AT Racing condotta da un ottimo Mikkel Jensen. Il danese ha sfiorato la seconda posizione per appena 5 millesimi.

Ci si attendeva certamente di più dalla Ligier-Nissan del team United Autosports, relegata in quarta posizione. Sean Rayhall era riuscito a salire in vetta alla classifica proprio all'ultimo minuto delle Qualifiche, ma poi è stato battuto da Jensen e da Droux, per poi subire un'altra beffa dal poleman Lahaye.

Pera batte Bruni nel dominio Porsche

Per quanto riguarda le Qualifiche di LMGTE Porsche sugli scudi grazie a un tempo strepitoso di Riccardo Pera, capace di battere il favorito Gimmi Bruni per 18 millesimi di secondo.

Il pilota del team Ebimotors ha fermato il cronometro in 1'47"493, mentre Bruni si è dovuto accontentare della seconda posizione. Per Porsche comunque una Qualifica di alto livello, in cui è riuscita a mettersi alle spalle tutte le Ferrari 488 GTE.

La prima Rossa è quella di Matt Griffin del team Spirit of Race, che, va detto, ha ottenuto a sua volta un tempo molto buono, anche se più lento di 81 millesimi di secondo rispetto al crono che ha regalato la pole a Pera. Quarta posizione per la Ferrari 488 del team Krohn Racing, qualificata da Andrea Bertolini.

Prossimo Articolo
Monza, Libere 2: Roman Rusinov porta G-Drive davanti a tutti

Articolo precedente

Monza, Libere 2: Roman Rusinov porta G-Drive davanti a tutti

Prossimo Articolo

Nasr: "Villorba era da Top 6, le bandiere rosse mi hanno fregato!"

Nasr: "Villorba era da Top 6, le bandiere rosse mi hanno fregato!"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie ELMS
Evento Monza
Location Autodromo Nazionale Monza
Autore Giacomo Rauli
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie