ELMS | United vince a Portimao, DKR e Iron Lynx Campioni

Gamble/Hanson/Aberdein si impongono con la Oreca LMP2 #22 davanti a Team WRT e Algarve Pro Racing, mentre Horr/De Barbuat centrano la corona LMP3 con successo, così come Cressoni/Mastronardi/Molina in LMGTE sulla Ferrari #80.

ELMS | United vince a Portimao, DKR e Iron Lynx Campioni

La Oreca #22 della United Autosports è tornata sul gradino più alto del podio alla 4 Ore di Portimão, terminando seconda la stagione 2021 della ELMS e guadagnandosi l'ambito secondo invito automatico alla 24 Ore di Le Mans del 2022.

Phil Hanson, Jonathan Aberdein e Tom Gamble hanno finito davanti ai campioni dell'Orlen Team WRT per 14"5, con Gamble alla prima vittoria in LMP2.

L'Oreca #37 di Cool Racing ha conquistato la vittoria in LMP2 Pro/Am terminando al sesto posto in classifica generale, ma non è stato sufficiente per assicurarsi il titolo, andato alla Aurus #25 di G-Drive Racing, seconda nella classifica di classe e ottava in quella assoluta con John Falb e Rui Andrade.

La DKR Engineering e Laurents Hörr si sono assicurati i loro primi titoli ELMS con una vittoria dominante in Classe LMP3.

La Ligier #13 della Inter Europol Competition ha finito seconda a 12" dalla vetta, con la Ligier #2 della United Autosports terza a 29".

La Ferrari #80 della Iron Lynx affidata a Rino Mastronardi, Matteo Cressoni e Miguel Molina ha ottenuto la terza vittoria e il sesto podio in Classe LMGTE, conquistando il titolo 2021.

La 488 ha avuto la meglio dopo una fantastica battaglia della Porsche #93 di Proton Competition Porsche, che ha finito in seconda posizione a 16"9, con la Ferrari #83 di Iron Lynx terza.

La Ferrari #55 di Spirit of Race ha terminato al quarto posto, con la squadra al secondo posto assoluto e a prendersi il secondo invito automatico alla 24 Ore di Le Mans del 2022 insieme a Iron Lynx.

LMP2

Charles Milesi è partito bene dalla Pole con la Oreca #37 di Cool Racing, davanti alla #24 della Algarve Pro Racing nelle mani di Richard Bradley e alla #32 della United Autosports condotta da Manuel Maldonado.

Hanson sulla #22 era all'8° posto all'inizio, ma il campione ELMS 2020 ha presto risalito la china arrivando al 4° dopo i primi 15 minuti di gara.

La ruota posteriore sinistra dell'Oreca #30 del Duqueine Team, guidata da Memo Rojas, si è improvvisamente staccata nell'ultima curva, mandandola in testacoda ad alta velocità.

Due vetture LMP3 hanno cercato di evitare l'Oreca, ma la Ligier #18 di Andreas Laskaratos (1 AIM Villorba Corsa) si è schiantata contro il muro di pneumatici all'ingresso dei box. Il pilota greco è uscito illeso per il sollievo di tutto il paddock, ma la gara ha dovuto essere sospesa per pulire la pista.

La ripresa è avvenuta dietro la safety car dopo 25 minuti, con bandiera verde dopo due giri. Le Oreca #37 e #24 sono andate ai box per la loro prima sosta, mentre Hanson con la #22 ha superato Robert Kubica, che era primo con la #41 dell'Orlen Team WRT.

La United Autosports ha scelto di non cambiare le gomme e Aberdein è uscito in testa grazie al pitstop più breve. Il sudafricano è stato poi in grado di sfruttare la sua posizione per guadagnare su tutti.

Nella successiva serie di fermate, la #41 di Yifei Ye si è trovata davanti alla #24 con sopra Sophia Floersch, e Tom Gamble ad inseguirli con la #22, avvicinandosi alla tedesca con cui è partita una grande battaglia per il secondo posto. Gamble alla fine l'ha superata al 74° giro.

La #32 di Job Van Uitert ha cercato di passare la #35 della BHK Motorsport, ma il contatto ha costretto Van Uitert ai box per le riparazioni.

L'ulteriore girandola di soste ha piazzato Gamble in testa davanti a Louis Deletraz (#41) e Ferdinand Habsburg (#24), con la #65 di Will Stevens e la #26 di Nyck De Vries in lizza per il podio.

A 20 minuti dalla fine si sono svolte le ultime soste per rifornire rapidamente ma l'ordine non è cambiato. Alla bandiera a scacchi, la #22 della United Autosports Oreca ha tagliato il traguardo battendo la #41 dell'Orlen Team WRT e la #24 della Algarve Pro Racing.

LMP3

La Duqueine #4 della DKR Engineering guidata da Mathieu De Barbuat alla prima curva ha tenuto il primato, ma è stata passata nel giro iniziale dalla Ligier #2 della United Autosports di Rob Wheldon, con Martin Hippe (#13 Inter Europol Competition) in terza posizione.

La battaglia per il comando si è infiammata per diversi giri tra le due auto con Wheldon che teneva botta. Dopo trenta minuti, gara sospesa per l'incidente della Ligier di Villorba corse e ripresa dietro la safety car.

A 90', i leader si sono diretti ai box per il rifornimento e cambio gomme, con la Duqueine #4 che è uscita davanti alla Ligier #2.

A metà gara, la Ligier #19 di Nicolas Maulini (Cool Racing), leader del campionato, ha avuto un problema con il pneumatico anteriore sinistro. Lo svizzero si è diretto ai box, ma questo li ha messi fuori dalla contesa per i titoli.

Hörr è salito al volante della Duqueine #4 davanti ad Adam Eteki sulla #13 ed Edouard Cauhaupe con la #2 della United Autosports, che però ha ricevuto una penalità per aver abusato dei track limits finendo quarta, superata dalla Ligier #9 Rory Penttinen (Graff).

Dopo l'ultima serie di fermate, la #2 di Wayne Boyd (United Autosports) ha ripreso e superato la #9 portandosi a casa l'ultimo gradino del podio.

LMGTE

La Aston Martin #95 di John Hartshorne (TF Sport) era in pole, ma il pilota britannico è stato passato dalla Ferrari #88 di AF Corse guidata da François Perrodo, tirandosi dietro quelle di Mastronardi e Sarah Bovy (#83 Iron Lynx).

Al secondo giro Mastronardi ha affiancato Perrodo alla curva 1 per prendere il comando, la Bovy è uscita di pista alla curva 1, ma ha recuperato senza perdere la sua posizione.

Le tre Ferrari erano davanti alle due Porsche di Proton Competition, con la #77 di Christian Ried davanti al compagno di squadra Michael Fassbender con la #93.

Dopo la ripartenza dalla bandiera rossa, Mastronardi ha condotto seguito dalla Bovy, che ha passato Perrodo.

Al pit-stop le posizioni si sono di nuovo invertite, mentre Ried ha condotto brevemente le operazioni, prima che Mastronardi tornasse al comando a metà gara.

La Porsche #77, rilevata da Cooper MacNeil, si è trovata sotto pressione dalla Ferrari #83, che ora aveva Michelle Gatting al volante. La danese ha presto avuto la meglio dell'americano con una mossa all'interno della curva 5 nel duello per il terzo posto.

Lietz ha ripreso la Porsche #93 da Fassbender e si è messo all'inseguimento di Cressoni. Questa battaglia ha dato spettacolo per 20' in mezzo al traffico, con Lietz che poi ha preso il primo posto per un errore del rivale alla curva 4.

La Ferrari #88 ha ricevuto due penalità per abuso dei limiti della pista, finendo nelle retrovie.

L'ulteriore giro di soste ha visto la Ferrari #80 tornare davanti alla Porsche #93, con Molina tenere testa a Felipe Laser.

La Ferrari #83 di Rahel Frey è stata penalizzata con un drive-through per aver causato un contatto con la Ligier #13 della Inter Europol Competition di Ugo De Wilde, ma il pilota svizzero è uscito dalla pit-lane ancora al terzo posto.

All'arrivo, festa grande per Iron Lynx per il titolo.

Cla   # Pilota Auto Giri Tempo Gap Distacco Pit stop Ritirato Punti Bonus
1   22 United Kingdom Philip Hanson
South Africa Jonathan Aberdein
United Kingdom Tom Gamble
Oreca 07 130 4:00'00.433     4      
2   41 Poland Robert Kubica
Switzerland Louis Délétraz
China Ye Yifei
Oreca 07 130 4:00'22.181 21.748 21.748 4      
3   24 Germany Sophia Floersch
Austria Ferdinand Habsburg-Lothringen
United Kingdom Richard Bradley
Oreca 07 130 4:00'23.111 22.678 0.930 4      
4   65 France Julien Canal
United Kingdom Will Stevens
Australia James Allen
Oreca 07 130 4:00'37.047 36.614 13.936 4      
5   26 Russian Federation Roman Rusinov
Argentina Franco Colapinto
Netherlands Nyck De Vries
Aurus 01 130 4:00'39.763 39.330 2.716 5      
6   37 Switzerland Alexandre Coigny
France Nicolas Lapierre
France Charles Milesi
Oreca 07 130 4:01'21.507 1'21.074 41.744 4      
7   28 France Paul Lafargue
France Paul-Loup Chatin
France Patrick Pilet
Oreca 07 129 4:00'12.002 1 Lap 1 Lap 4      
8   25 United States John Falb
Portugal Rui Andrade
United States Gustavo Menezes
Aurus 01 129 4:00'14.037 1 Lap 2.035 4      
9   35 Italy Francesco Dracone
Italy Sergio Campana
Germany Markus Pommer
Oreca 07 128 4:00'27.699 2 Laps 1 Lap 4      
10   32 Netherlands Job Van Uitert
France Nico Jamin
Venezuela Manuel Maldonado
Oreca 07 128 4:00'47.043 2 Laps 19.344 5      
11   29 France Matthieu Lahaye
France Jean Lahaye
Italy Gianluca Giraudi
Oreca 07 128 4:00'57.744 2 Laps 10.701 4      
12   39 France Vincent Capillaire
France Maxime Robin
France Arnold Robin
Oreca 07 127 4:00'08.097 3 Laps 1 Lap 4      
13   4 Germany Laurents Hörr
Mathieu de
Duqueine M30 - D08 123 4:00'30.960 7 Laps 4 Laps 3      
14   13 Germany Martin Hippe
Ugo De
Adam Eteki
Ligier JS P320 123 4:00'43.949 7 Laps 12.989 3      
15   2 United Kingdom Wayne Boyd
Robert Wheldon
France Edouard Cauhaupé
Ligier JS P320 123 4:01'13.035 7 Laps 29.086 4      
16   9 Switzerland Matthias Kaiser
Finland Rory Penttinen
Ligier JS P320 123 4:01'23.171 7 Laps 10.136 3      
17   42 France Fabien Michal
Switzerland Lucas Légeret
Ligier JS P320 122 4:01'03.678 8 Laps 1 Lap 3      
18   8 France Eric Trouillet
Switzerland Sébastien Page
Switzerland David Droux
Ligier JS P320 122 4:01'06.509 8 Laps 2.831 3      
19   11 Italy Mattia Drudi
Antoine Doquin
Finn Gehrsitz
Ligier JS P320 122 4:01'16.295 8 Laps 9.786 4      
20   14 Poland Mateusz Kaprzyk
Nicolas Pino
Patryk Krupinski
Ligier JS P320 122 4:01'16.784 8 Laps 0.489 4      
21   19 Nicolas Maulini
United Kingdom Matthew Bell
Germany Niklas Krütten
Ligier JS P320 122 4:01'45.608 8 Laps 28.824 4      
22   3 United States Jim McGuire
Duncan Tappy
Andrew Bentley
Ligier JS P320 121 4:00'12.054 9 Laps 1 Lap 4      
23   20 United States Rob Hodes
Switzerland Alex Fontana
Ligier JS P320 121 4:00'20.071 9 Laps 8.017 4      
24   6 Nick Adcock
United States Austin McCusker
Netherlands Max Koebolt
Ligier JS P320 121 4:00'26.703 9 Laps 6.632 3      
25   80 Italy Matteo Cressoni
Italy Rino Mastronardi
Spain Miguel Molina
Ferrari 488 GTE EVO 121 4:01'05.378 9 Laps 38.675 3      
26   93 Germany Michael Fassbender
Germany Felipe Fernández Laser
Austria Richard Lietz
Porsche 911 RSR - 19 121 4:01'22.362 9 Laps 16.984 3      
27   83 Switzerland Rahel Frey
Belgium Sarah Bovy
Denmark Michelle Gatting
Ferrari 488 GTE EVO 120 4:00'03.689 10 Laps 1 Lap 4      
28   55 United Kingdom Duncan Cameron
Ireland Matt Griffin
South Africa David Perel
Ferrari 488 GTE EVO 120 4:00'05.441 10 Laps 1.752 3      
29   77 Germany Christian Ried
United States Cooper MacNeil
Italy Gianmaria Bruni
Porsche 911 RSR - 19 120 4:00'10.761 10 Laps 5.320 3      
30   66 United States Rodrigo Sales
United Kingdom Jody Fannin
Thong Wei
Ferrari 488 GTE EVO 120 4:00'35.318 10 Laps 24.557 3      
31   95 United Kingdom John Hartshorne
United Kingdom Ross Gunn
United Kingdom Ollie Hancock
Aston Martin Vantage AMR 120 4:00'42.269 10 Laps 6.951 4      
32   12 Gary Hauser
Belgium Tom Cloet
Guilherme Oliveira
Duqueine M30 - D08 120 4:00'43.453 10 Laps 1.184 4      
33   60 Italy Claudio Schiavoni
Italy Giorgio Sernagiotto
Italy Paolo Ruberti
Ferrari 488 GTE EVO 120 4:01'23.293 10 Laps 39.840 5      
34   61 Franck Dezoteux
France Pierre Ragues
France Come Ledogar
Ferrari 488 GTE EVO 120 4:01'24.596 10 Laps 1.303 3      
35   88 France François Perrodo
France Emmanuel Collard
Italy Alessio Rovera
Ferrari 488 GTE EVO 120 4:01'27.604 10 Laps 3.008 5      
36   7 United Kingdom Tony Wells
United Kingdom Colin Noble Jr.
Ligier JS P320 109 4:00'51.377 21 Laps 11 Laps 4      
  dnf 15 Mike Benham
United Kingdom Alex Kapadia
Malthe Jakobsen
Ligier JS P320 100 3:58'55.433 30 Laps 9 Laps 5 Ritirato    
  dnf 5 Cresp Christophe
France Fabien Lavergne
Adrien Chila
Ligier JS P320 98 3:18'29.217 32 Laps 2 Laps 3 Ritirato    
  dnf 30 France Tristan Gommendy
Austria Rene Binder
Mexico Memo Rojas
Oreca 07 17 27'28.772 113 Laps 81 Laps   Ritirato    
  dnf 18 Italy Alessandro Bressan
Greece Andreas Laskaratos
Italy Damiano Fioravanti
Ligier JS P320 15 25'31.195 115 Laps 2 Laps   Ritirato    
condivisioni
commenti
ELMS | Pole per Cool Racing, United Autosports e TF a Portimao
Articolo precedente

ELMS | Pole per Cool Racing, United Autosports e TF a Portimao

Prossimo Articolo

Le Mans | United, DKR e Spirit of Race invitate alla 24h del 2022

Le Mans | United, DKR e Spirit of Race invitate alla 24h del 2022
Carica commenti