Wittmann resiste a Rockenfeller e trionfa in Gara 2 a Zandvoort

Il campione in carica regala il secondo successo del weekend alla BMW dopo essere riuscito a tenere a bada un Rockenfeller scatenato. Duval gioca di strategia e conquista il podio. Ekstrom, quarto, torna in vetta al campionato.

E' stata una vittoria decisamente sofferta quella conquistata da Marco Wittman sul tracciato di Zandvoort. Il campione in carica, infatti, dopo aver dominato il primo stint di gara sino alla sosta, effettuata al giro numero 13, ha visto l'Audi di Mike Rockenfeller diventare sempre più vicina negli specchietti, complice anche un Loic Duval votato al gioco di squadra.

Rockenfeller ha tentato in ogni modo di indurre Wittmann all'errore, sfruttando anche i DRS a disposizione per tentare l'assalto al connazionale, ma non è mai riuscito a portare seriamente a segno l'attacco nei confronti della BMW #11 dovendosi accontentare di giungere in scia con soli 8 decimi di ritardo.

Loic Duval ha invece giocato di strategia per riuscire a recuperare dalla deludente quindicesima posizione di partenza. Il pilota Audi ha ritardato al massimo la sosta obbligatoria, entrando ai box al ventunesimo giro, non senza aver prima resistito con i denti agli assalti di Wittmann giunto come una furia alle sue spalle, riuscendo a conquistare un inatteso terzo gradino del podio.

Mattias Ekstrom riscatta la delusione di Gara 1 con un quarto posto che lo riporta in cima alla classifica piloti, ma lo svedese non ha avuto vita facile nel conquistare questo risultato. Ekstrom, infatti, ha accusato una progressiva perdita di pressione agli pneumatici che l'ha costretto ad alzare il ritmo ed a difendersi con i denti dagli attacchi di Muller e Paffett nel finale.

Il pilota Audi e il britannico della Mercedes, miglior esponente della Casa di Stoccarda, non sono riusciti ad indurre in errore Ekstrom e si sono dovuti accontentare del quinto e sesto posto finale giungendo in scia allo svedese.

Grandi rimpianti anche Maxime Martin e Timo Glock. Il primo ha vanificato la seconda posizione in griglia stallando all'avvio e retrocedendo in fondo allo schieramento, mentre il secondo è stato escluso dalla Qualifica dopo il blocco effettuato nei confronti di Mortara.

Glock è così partito in ultima posizione e, solo grazie alla decisione di effettuare la sosta al termine del primo giro, è riuscito a guadagnare una ottava piazza che senza la follia vista in Qualifica avrebbe potuto trasformarsi in un risultato migliore.

La BMW monopolizza le posizioni finali della top ten piazzando Farfus e Spengler in nona e decima posizione, ed il brasiliano, dopo aver ottenuto la pole, può certamente recriminare per la decisione di effettuare il cambio gomme al primo giro.

Giornata nera per la maggior parte dei protagonisti del campionato. René Rast è stato costretto al ritiro dopo aver accusato la rottura della sospensione posteriore destra, mentre Lucas Auer ha concluso in ultima posizione a causa di una foratura che l'ha costretto ad una sosta ulteriore.

Ancora una volta sfortunata, infine, la gara di Edoardo Mortara. Il pilota Mercedes, scattato dalle retrovie, ha optato per ritardare la sosta obbligatoria, ma una foratura improvvisa ha compromesso i piani dell'italiano costringendolo ad un mesto tredicesimo posto finale.

Al termine del round di Zandvoort, Ekstrom torna in vetta alla classifica con 125 punti, mentre Wittmann si rilancia e sale al secondo posto a quota 118 seguito da Rast, fermo a 114, Mike Rockenfeller, quarto con 103 punti, Timo Glock, a quota 102, e Maxime Martin a 100.

Cla #PilotaAutoGiriTempoGapDistaccoPitsPunti
1   11 germany Marco Wittmann  BMW M4 DTM 37 56'32.597     1 25
2   99 germany Mike Rockenfeller  Audi RS5 DTM 37 56'33.404 0.807 0.807 1 18
3   77 france Loïc Duval  Audi RS5 DTM 37 56'49.985 17.388 16.581 1 15
4   5 sweden Mattias Ekström  Audi RS5 DTM 37 57'31.477 58.880 41.492 1 12
5   51 switzerland Nico Müller  Audi RS5 DTM 37 57'32.024 59.427 0.547 1 10
6   2 united_kingdom Gary Paffett  Mercedes-AMG C63 DTM 37 57'32.252 59.655 0.228 1 8
7   36 belgium Maxime Martin  BMW M4 DTM 37 57'32.794 1'00.197 0.542 1 6
8   16 germany Timo Glock  BMW M4 DTM 37 57'33.332 1'00.735 0.538 1 4
9   15 brazil Augusto Farfus  BMW M4 DTM 37 57'33.473 1'00.876 0.141 1 2
10   53 united_kingdom Jamie Green  Audi RS5 DTM 37 57'35.809 1'03.212 2.336 1 1
11   7 canada Bruno Spengler  BMW M4 DTM 37 57'45.413 1'12.816 9.604 1  
12   63 germany Maro Engel  Mercedes-AMG C63 DTM 37 58'03.531 1'30.934 18.118 2  
13   48 italy Edoardo Mortara  Mercedes-AMG C63 DTM 37 58'04.165 1'31.568 0.634 1  
14   31 united_kingdom Tom Blomqvist  BMW M4 DTM 37 58'04.682 1'32.085 0.517 2  
15   22 austria Lucas Auer  Mercedes-AMG C63 DTM 36 57'18.306 1 giro 1 giro 2  
  dnf 6 canada Robert Wickens  Mercedes-AMG C63 DTM 33 52'17.445 4 giri 3 giri 3  
  dnf 3 united_kingdom Paul di Resta  Mercedes-AMG C63 DTM 0          
  dnf 33 germany René Rast  Audi RS5 DTM 0

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati DTM
Evento Zandvoort
Circuito Zandvoort
Piloti Mike Rockenfeller , Loïc Duval , Marco Wittmann
Team BMW Team RMG
Articolo di tipo Gara