René Rast imbattibile al Nürburgring, vittoria anche in Gara 2

condivisioni
commenti
René Rast imbattibile al Nürburgring, vittoria anche in Gara 2
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
09 set 2018, 14:01

Il pilota Audi centra il bottino pieno precedendo Di Resta e Wittmann, mentre Paffett non è altrettanto fortunato per via di un pit-stop sciagurato, ma torna al comando della classifica. Auer e Glock ai ferri corti, Eng sbaglia la partenza, Rockenfeller crolla alla distanza.

René Rast completa il trionfale weekend del Nürburgring conquistando il bottino pieno, fra pole position (ieri e oggi) e vittoria delle due gare del DTM che lo proiettano al terzo posto della classifica di campionato.

Il pilota dell'Audi Sport Team Rosberg è stato autore di un'altra prova maiuscola, sfruttando al meglio la partenza dalla prima casella dello schieramento per tenere la sua Audi RS 5 DTM davanti a tutti, mentre dietro imperversavano bagarre, errori e colpi di scena.

Il primo è avvenuto già in partenza, con Philipp Eng che ha quasi stallato scivolando addirittura dal terzo al nono posto, mentre un fantastico Lucas Auer è schizzato al secondo con un avvio bruciante dalla terza fila. Anche Timo Glock è partito benissimo soffiando un'altra piazza a Gary Paffett, il quale si è ritrovato quarto dopo poche curve.

Al giro 3 ecco il primo fattaccio, con Glock che ha azzardato letteralmente l'attacco alla Mercedes-AMG C 63 DTM di Auer centrando in pieno il pilota del Team HWA-Silberpfeil Energy mandandolo in testacoda dopo essere anche salito sul cordolo con la propria BMW M4 DTM. Per il veterano del Team RMR, oltre al dover fare anch'esso inversione e ripartire dalle retrovie, è arrivato l'inevitabile Drive-Through da scontare.

Questo ha consentito a Paffett di risalire alle spalle di Rast con la sua Mercedes-AMG C 63 DTM e subito dietro al britannico del Team HWA-Petronas si è piazzato Mike Rockenfeller. Il ragazzo dell'Audi Sport Team Phoenix ha però commesso un errore al giro 8 andando lunghissimo alla curva 1 con ruote bloccate e da quel momento la sua RS 5 DTM probabilmente ha accusato problemi di bilanciamento perché è stato pian piano infilato da tutti ritrovandosi in pochissimi giri addiruttura fuori dalla Top10. Un'ulteriore beffa nel finale è arrivata per "Rocky", colpito dalla BMW di Augusto Farfus finendo in testacoda.

Nel frattempo Rast ha proseguito il suo duello cronometrico con Paffett, pian piano riavvicinatosi al Campione in carica. Ma dietro alla coppia due pretendenti al successo si è sviluppato il bel duello tra la BMW M4 DTM di Bruno Spengler (Team RBM) e la Mercedes-AMG C 63 DTM di Paul Di Resta (Team HWA-Remus).

La gara si è decisa nella girandola dei pit-stop: il primo a fermarsi è stato Rast al giro 17 e tutto è filato liscio, cosa che non è accaduta a Paffett al passaggio successivo, incappato in un dado difettoso alla posteriore destra che gli ha fatto perdere parecchio tempo e posizioni.

Di Resta e Spengler hanno cambiato gli pneumatici alle tornate numero 20 e 21: la mossa ha favorito il sorpasso dello scozzese ai danni del canadese, che poi ha ceduto il passo pure alla BMW M4 DTM di Marco Wittmann (Team RMG), salito quindi terzo dietro a Di Resta e Rast, ormai in fuga solitaria fino alla bandiera a scacchi.

Paffett è riuscito a sopravanzare Eng nelle ultime fasi di gara cercando di agguantare anche Spengler, ma senza portarsi così vicino da poter sfruttare il DRS. Dal canto suo, l'austriaco ha continuato a soffrire e chi aveva gomme più fresche ne ha approfittato, come le BMW di Joel Eriksson (Team RBM) ed Augusto Farfus (Team RMG), saliti al sesto e settimo posto.

A completare la Top10 abbiamo la Mercedes-AMG C 63 DTM del Team HWA-Petronas condotta da Pascal Wehrlein e l'Audi RS 5 DTM di Robin Frijns (Team Abt Sporstline), anche loro in risalita per via della sosta posticipata, cosa che non ha funzionato per Edoardo Mortara, partito dal fondo con la Mercedes-AMG C 63 DTM del Team HWA-Silberpfeil Energy e fermatosi undicesimo.

Seguono le Audi RS 5 DTM di Loïc Duval (Team Phoenix), Rockenfeller, Nico Müller (Team Abt Sportsline) e Jamie Green, rientrato subito ai box del Team Rosberg per una foratura al giro 1. Niente da fare per le Mercedes di Daniel Juncadella (Team HWA-Remus) e Auer.

Grazie al massimo dei punti presi nell'arco del fine settimana, Rast si porta al terzo posto della classifica con 149 lunghezze scavalcando Mortara (138), mentre davanti a lui il leader torna ad essere Paffett, a 206 punti contro i 204 di Di Resta quando mancano due eventi al termine della stagione 2018.

Cla   # Pilota Auto Giri Tempo Gap Distacco Pits Punti
1   33 Germany René Rast Audi RS5 DTM 40 57'17.440     1 25
2   3 United Kingdom Paul di Resta Mercedes-AMG C63 DTM 40 57'20.179 2.739 2.739 1 18
3   11 Germany Marco Wittmann BMW M4 DTM 40 57'20.879 3.439 0.700 1 15
4   7 Canada Bruno Spengler BMW M4 DTM 40 57'23.083 5.643 2.204 1 12
5   2 United Kingdom Gary Paffett Mercedes-AMG C63 DTM 40 57'24.617 7.177 1.534 1 10
6   47 Sweden Joel Eriksson BMW M4 DTM 40 57'25.302 7.862 0.685 1 8
7   15 Brazil Augusto Farfus BMW M4 DTM 40 57'32.242 14.802 6.940 1 6
8   25 Austria Philipp Eng BMW M4 DTM 40 57'33.614 16.174 1.372 1 4
9   94 Germany Pascal Wehrlein Mercedes-AMG C63 DTM 40 57'48.046 30.606 14.432 1 2
10   4 Netherlands Robin Frijns Audi RS5 DTM 40 57'48.343 30.903 0.297 1 1
11   48 Italy Edoardo Mortara Mercedes-AMG C63 DTM 40 57'49.879 32.439 1.536 1  
12   28 France Loïc Duval Audi RS5 DTM 40 57'51.787 34.347 1.908 1  
13   99 Germany Mike Rockenfeller Audi RS5 DTM 40 57'53.625 36.185 1.838 1  
14   51 Switzerland Nico Müller Audi RS5 DTM 40 57'53.885 36.445 0.260 1  
15   53 United Kingdom Jamie Green Audi RS5 DTM 40 58'21.283 1'03.843 27.398 2  
16   16 Germany Timo Glock BMW M4 DTM 40 58'33.674 1'16.234 12.391 2  
    23 Spain Daniel Juncadella Mercedes-AMG C63 DTM 38 56'00.630 2 Laps 2 Laps 2  
    22 Austria Lucas Auer Mercedes-AMG C63 DTM 33 48'17.717 7 Laps 5 Laps 2  
Prossimo articolo DTM
René Rast ci ha preso gusto al Nürburgring: pole position anche per Gara 2 per 0"006

Articolo precedente

René Rast ci ha preso gusto al Nürburgring: pole position anche per Gara 2 per 0"006

Prossimo Articolo

Ogier pronto per il debutto nel DTM: "L'obiettivo è un weekend senza sbavature, sarà tutto una grande sfida"

Ogier pronto per il debutto nel DTM: "L'obiettivo è un weekend senza sbavature, sarà tutto una grande sfida"
Carica commenti