Rast prova l'Audi modificata: "Con meno carico è tutto più impegnativo"

condivisioni
commenti
Rast prova l'Audi modificata:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
05 mar 2018, 11:18

Nei primi test di Vallelunga sono scese in pista le auto in versione 2018 e il Campione in carica ha iniziato a prendere confidenza con la RS 5 DTM.

René Rast
René Rast
René Rast, Audi RS 5 DTM
René Rast, Audi RS 5 DTM
René Rast, Audi RS 5 DTM
René Rast, Audi RS 5 DTM
René Rast
René Rast
Robin Frijns
René Rast

I team del DTM si sono incontrati per la prima volta in questo 2018 sul circuito di Vallelunga per cominciare a lavorare sulla prossima stagione.

Nei test collettivi sono entrate in azione le nuove macchine con l'aerodinamica rivista, come era stato annunciato la settimana scorsa. In casa Audi la RS 5 DTM ha percorso i primi chilometri nelle mani del Campione in carica René Rast, che ha subito sottolineato la diversità del mezzo in configurazione aggiornata.

"Al simulatore avevamo già cominciato a lavorare con meno aerodinamica e gli effetti si sentivano - ha spiegato il tedesco - La stessa impressione la si è avuta in pista perché l'auto ora è molto più impegnativa da guidare rispetto a prima. Penso che per i fan sia una bella novità, le gare saranno più spettacolari".

A livello tecnico, il DTM ha infatti voluto ridurre il cosiddetto "downforce", il che andrà a modificare per forza di cose anche il lavoro degli ingegneri.

"Di base tutte le macchina hanno lo stesso pacchetto - ha spiegato Andreas Roos, nuovo Project Leader DTM di Audi - Chiaramente il design dei nuovi componenti aerodinamici saranno soggetti alle caratteristiche delle varie carrozzerie di ogni costruttore. E' ovvio che tutto ciò influisce sul set-up delle sospensioni e nei test di Vallelunga abbiamo cominciato a lavorarci. Purtroppo il meteo non è stato dei migliori nei due giorni, ma qualcosa si è fatto".

Il grande capo di Audi Motorsport, Dieter Gass, ha invece sottolineato quanto di buono si stia cercando di fare per non mandare morire il glorioso campionato tedesco.

"Siamo d'accordo con l'AD del DTM Gerhard Berger riguardo il futuro della serie - dice Gass - Non vogliamo sia una rincorsa infinita alle novità tecnologiche o che si abbiano gare dominate da un solo marchio, ma che siano tutte equilibrate ed emozionanti. La riduzione del carico aerodinamico e la semplificazione delle sospensioni sono cose promettenti per lo spettacolo da regalare ai fan".

Oltre a Rast, sulla RS 5 DTM (che gli uomini Audi hanno indicato RC7 in codice) sono saliti pure il britannico Jamie Green e l'olandese Robin Frijns, mentre Loïc Duval, Nico Müller e Mike Rockenfeller lo faranno nei test previsti ad Hockenheim dal 9 al 12 aprile.

Prossimo articolo DTM
Paffett: "Adesso conteranno le capacità dei piloti, era ora!"

Previous article

Paffett: "Adesso conteranno le capacità dei piloti, era ora!"

Next article

Meno carico aerodinamico e un motore in più per le vetture nel 2018

Meno carico aerodinamico e un motore in più per le vetture nel 2018

Su questo articolo

Serie DTM
Location Vallelunga
Piloti René Rast
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Test