Rast: "Kubica andrà forte anche nel DTM, se capirà bene le gomme"

Il Campione in carica ha parlato del suo nuovo rivale polacco della BMW, che ritiene un grande talento, ma che mette in guardia sulle difficoltà della serie turismo tedesca.

Rast: "Kubica andrà forte anche nel DTM, se capirà bene le gomme"

Robert Kubica non avrà vita facile, ma potrà fare bene nella sua prima stagione di DTM. Parola del Campione in carica René Rast, che ha parlato del suo nuovo rivale per il 2020, quando comincerà la stagione.

In attesa che termini la pandemia di Coronavirus, il portacolori di Audi Sport ha commentato l'arrivo del polacco, che è stato ingaggiato dalla BMW per condurre la M4 del team ART griffata Orlen, facendo presente che una delle difficoltà maggiori per i concorrenti della serie turismo tedesca è la gestione delle coperture Hankook.

"Sicuramente non sarà facile perché le vetture DTM sono molto speciali oggi, in particolar modo capire le gomme sulla distanza di gara - ha dichiarato Rast a Motorsport.com - E' molto difficile e se non riusciremo a fare un test pre-stagione penso che Robert avrà ancor più problemi, seppur qualcosa abbia già visto nei due giorni di prove in cui ha girato durante l'inverno".

"In termini di prestazioni sul giro secco, era uno molto veloce che poteva piazzarsi davanti facilmente, ma il problema di cui parliamo è il passo gara. Riuscirà a capire velocemente come si comportano gli pneumatici e come gestirli? E' un altro discorso..."

Il tedesco non è comunque uno che sottovaluta gli avversari, specialmente se si parla di Kubica, che in F1 è sempre andato forte, così come nelle altre categorie cui ha corso anche dopo il terribile incidente rallistico che lo ha quasi ucciso.

"Penso che se la giocherà, il suo 2019 in Formula 1 non conta perché la Williams non era una buona macchina ed era sempre costretto a restare nelle retrovie. E per me è era una cosa assurda, lo ritengo ancora un ottimo pilota e in passato ha dimostrato il suo grande talento. Senza l'incidente sono convinto che avrebbe potuto vincere un titolo in Formula 1, non ha disimparato a guidare. Gli servirà un po' per adattarsi al DTM, ma ce la farà bene".

Informazioni aggiuntive di Sven Haidinger

Rene Rast, #33 Audi Sport RS5 DTM
Rene Rast, #33 Audi Sport RS5 DTM
1/10

Foto di: Masahide Kamio

Conferenza stampa, René Rast, Audi Sport Team Rosberg
Conferenza stampa, René Rast, Audi Sport Team Rosberg
2/10

Foto di: Alexander Trienitz

Podio: il vincitore della gara René Rast, Audi Sport Team Rosberg
Podio: il vincitore della gara René Rast, Audi Sport Team Rosberg
3/10

Foto di: Alexander Trienitz

Podio: il vincitore della gara René Rast, Audi Sport Team Rosberg, il secondo classificato Marco Wittmann, BMW Team RMG, il terzo classificato Mike Rockenfeller, Audi Sport Team Phoenix
Podio: il vincitore della gara René Rast, Audi Sport Team Rosberg, il secondo classificato Marco Wittmann, BMW Team RMG, il terzo classificato Mike Rockenfeller, Audi Sport Team Phoenix
4/10

Foto di: Alexander Trienitz

Robert Kubica, ART Grand Prix, BMW M4 DTM
Robert Kubica, ART Grand Prix, BMW M4 DTM
5/10

Foto di: PKN Orlen

BMW M4 DTM - Robert Kubica
BMW M4 DTM - Robert Kubica
6/10

Foto di: Marcin Wyrzykowski

BMW M4 DTM - Robert Kubica
BMW M4 DTM - Robert Kubica
7/10

Foto di: Marcin Wyrzykowski

Robert Kubica, ART Grand Prix, BMW M4 DTM
Robert Kubica, ART Grand Prix, BMW M4 DTM
8/10

Foto di: PKN Orlen

Robert Kubica, ART Grand Prix, BMW M4 DTM
Robert Kubica, ART Grand Prix, BMW M4 DTM
9/10

Foto di: PKN Orlen

Robert Kubica, ART Grand Prix, BMW M4 DTM
Robert Kubica, ART Grand Prix, BMW M4 DTM
10/10

Foto di: PKN Orlen

condivisioni
commenti
Berger: "Il DTM non può permettersi gare a porte chiuse"
Articolo precedente

Berger: "Il DTM non può permettersi gare a porte chiuse"

Prossimo Articolo

DTM: il calendario cambierà ancora, tremano Norisring e Zolder

DTM: il calendario cambierà ancora, tremano Norisring e Zolder
Carica commenti