Misano, Libere 3: svetta Rast, grande quinto tempo per Zanardi!

condivisioni
commenti
Misano, Libere 3: svetta Rast, grande quinto tempo per Zanardi!
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
26 ago 2018, 15:48

Il Campione in carica è per un soffio davanti a Di Resta e Duval, ma stupisce l'emiliano con la BMW modificata per lui, mentre si mettono in luce anche Müller e Green. Ancora indietro Wittmann e Paffett, Mortara in Top10.

René Rast ha portato l'Audi in vetta alla classifica dei tempi nella terza ed ultima sessione di prove libere che i piloti del DTM hanno affrontato sul circuito di Misano, dove in un pomeriggio nuvoloso il Campione in carica ha fermato il cronometro sull'1"28"528 come miglior prestazione al volante della RS 5 DTM del Team Rosberg.

La notizia più bella, però, è che la prima delle BMW M4 DTM è quella di un fantastico Alex Zanardi, autore del quinto crono sulla vettura che il Team RMR ha modificato appositamente per lui. Il 51enne emiliano ha chiuso a 0"4 dal tempo di riferimento segnato da Rast abbattendo di quasi 3" le sue prestazioni, venendo accolto da una marea di sorrisi e applausi al suo rientro ai box.

Paul Di Resta, vincitore di Gara 1 di ieri sera, conclude secondo per soli 0"007 con la prima delle Mercedes-AMG C63 DTM del Team HWA, seguito dalle Audi RS 5 DTM di Loïc Duval (Team Phoenix) e Nico Müller (Team ABT Sportsline), con il francese vicinissimo ai primi due della graduatoria.

Dietro a Zanardi si piazza sesto Jamie Green con la seconda Audi RS 5 DTM preparata dal Team Rosberg, il quale si tiene alle spalle quelle di Mike Rockenfeller (Team Phoenix) e Robin Frijns (Team ABT Sportsline).

Sopra il mezzo secondo di ritardo dal vertice abbiamo Joel Eriksson, nono sulla BMW M4 DTM del Team RBM, ed Edoardo Mortara, unica Mercedes in grado di chiudere in Top10 assieme a Di Resta.

Le posizioni dalla 11 alla 13 sono occupate da tre concorrenti BMW, ossia Philipp Eng e Timo Glock portacolori del Team RMR, e Bruno Spengler (Team RBM), poi troviamo le Mercedes del leader della serie Gary Paffett e del suo compagno di squadra Daniel Juncadella, le BMW del Team RMG condotte da Marco Wittmann e Augusto Farfus, e le Mercedes di Pascal Wehrlein e Lucas Auer.

Le qualifiche per definire la griglia di partenza di Gara 2 si svolgeranno alle ore 20;00.

Cla # Pilota Auto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 33 Germany René Rast Audi RS5 DTM 16 1'28.528     171.850
2 3 United Kingdom Paul di Resta Mercedes-AMG C63 DTM 14 1'28.535 0.007 0.007 171.837
3 28 France Loïc Duval Audi RS5 DTM 15 1'28.576 0.048 0.041 171.757
4 51 Switzerland Nico Müller Audi RS5 DTM 17 1'28.892 0.364 0.316 171.147
5 12 Alessandro Zanardi BMW M4 DTM 17 1'28.928 0.400 0.036 171.077
6 53 United Kingdom Jamie Green Audi RS5 DTM 16 1'28.943 0.415 0.015 171.048
7 99 Germany Mike Rockenfeller Audi RS5 DTM 17 1'28.951 0.423 0.008 171.033
8 4 Netherlands Robin Frijns Audi RS5 DTM 15 1'29.015 0.487 0.064 170.910
9 47 Sweden Joel Eriksson BMW M4 DTM 14 1'29.051 0.523 0.036 170.841
10 48 Italy Edoardo Mortara Mercedes-AMG C63 DTM 15 1'29.092 0.564 0.041 170.762
11 25 Austria Philipp Eng BMW M4 DTM 13 1'29.163 0.635 0.071 170.626
12 16 Germany Timo Glock BMW M4 DTM 13 1'29.242 0.714 0.079 170.475
13 7 Canada Bruno Spengler BMW M4 DTM 14 1'29.331 0.803 0.089 170.305
14 2 United Kingdom Gary Paffett Mercedes-AMG C63 DTM 15 1'29.338 0.810 0.007 170.292
15 23 Spain Daniel Juncadella Mercedes-AMG C63 DTM 15 1'29.407 0.879 0.069 170.161
16 11 Germany Marco Wittmann BMW M4 DTM 13 1'29.527 0.999 0.120 169.933
17 15 Brazil Augusto Farfus BMW M4 DTM 15 1'29.562 1.034 0.035 169.866
18 94 Germany Pascal Wehrlein Mercedes-AMG C63 DTM 14 1'29.683 1.155 0.121 169.637
19 22 Austria Lucas Auer Mercedes-AMG C63 DTM 14 1'29.969 1.441 0.286 169.098
Prossimo articolo DTM
Di Resta vince Gara 1 a Misano e riapre il campionato, applausi per Zanardi tredicesimo

Articolo precedente

Di Resta vince Gara 1 a Misano e riapre il campionato, applausi per Zanardi tredicesimo

Prossimo Articolo

Loïc Duval conquista a sorpresa la pole position di Gara 2, la pioggia beffa Zanardi

Loïc Duval conquista a sorpresa la pole position di Gara 2, la pioggia beffa Zanardi
Carica commenti