Lucas Auer senza rivali domina in Gara 2 al Lausitzring

Vittoria per l'austriaco del team Mucke che ha letteralmente dominato nel secondo appuntamento del weekend. Secondo gradino del podio per uno strepitoso Ekstrom davanti a Wickens. Mortara chiude dodicesimo.

Pole position e vittoria mai messa in discussione in Gara 2 per Lucas Auer. Il pilota austriaco del team Mucke ha imposto la propria legge sul tracciato del Lausitzring, imponendosi in cima alla lista dei tempi già dalle Libere 1, e trionfando nel secondo appuntamento del weekend.

Auer è scattato perfettamente dalla pole position ed ha così potuto dettare il proprio ritmo, mentre alle sue spalle Wickens è riuscito a sopravanzare subito un deludente Timo Glock ed a conquistare il secondo posto.

Subito fuori dai giochi Augusto Farfus, mandato in testacoda da Molina in un tentativo di sorpasso e costretto al ritiro. La direzione gara ha subito punito lo spagnolo con un drive through così come ha imposto la stessa penalità subito dopo la partenza a Mike Rockenfeller per jump start.

La finestra dei pit obbligatori si è aperta al giro 16 ed il leader della gara Auer è entrato ai box due tornate dopo. Chi ha costruito una rimonta eccezionale ai box è stato Green, entrato al pit al giro 22 ed abile a sopravanzare Timo Glock.

La strategia ha tuttavia premiato un fenomale Mattias Ekstrom. Lo svedese del team ABT, scattato dalla nona casella, ha ritardato sino al giro 31 l'ingresso ai box, girando su tempi decisamente competitivi e riducendo il gap dai rivali davanti a lui.

Ekstrom è uscito dalla pit lane in quarta posizione ed ha subito pressato su Gary Paffett per poi sopravanzarlo qualche giro dopo. Lo svedese ha successivamente messo nel mirino Jamie Green, riuscendo a conquistare il terzo posto al giro 38 ed ha completato una rimonta spettacolare al quarantaquattresimo giro quando è riuscito ad avere la meglio su Robert Wickens conquistando così il secondo posto.

Wickens ha sofferto parecchio nel finale ed ha dovuto guardare negli specchietti per evitare di subire il sorpasso da parte di Green nel giro conclusivo riuscendo a strappare il terzo gradino del podio ai danni del britannico.

Quinto posto finale per Gary Paffett mentre Marco Wittmann ha accumulato ulteriori punti fondamentali in ottica campionato grazie al sesto posto difeso con i denti da un Vietoris in palla nonostante la penalizzazione post qualifica.

Nico Muller ha concluso in ottava posizione precedendo Bruno Spengler ed un Timo Glock apparso decisamente in difficoltà dopo il pit stop impossibilitato a tenere il proprio ritmo ed a difendere la posizione.

Chiude in dodicesima posizione, senza raccogliere punti, Edoardo Mortara. L'italiano ha adottato la stessa tattica di gara di Ekstrom, ritardando al massimo il pit stop, ma la partenza dalla ventiduesima posizione non ha certamente agevolato il suo tentativo di rimonta.

Mortara, tra l'altro, è stato protagonista di un episodio delicato in corsia box. L'italiano ha infatti sfiorato un meccanico di un team rivale nel momento in cui è rientrato nella propria piazzola di sosta ed è stato chiamato a riferire ai commissari subito dopo la conclusione della gara.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati DTM
Evento Lausitz
Circuito EuroSpeedway Lausitzring
Piloti Mattias Ekström , Robert Wickens , Lucas Auer
Team Mücke Motorsport
Articolo di tipo Gara