Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
40 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Le Aston Martin DTM alla ricerca del motore, BMW prima opzione

condivisioni
commenti
Le Aston Martin DTM alla ricerca del motore, BMW prima opzione
Di:
26 nov 2019, 13:50

La R-Motorsport sta cercando un fornitore per le sue Vantage dopo la separazione da HWA, ma i giapponesi del Super GT non lasciano molte speranze, mentre Audi avrebbe chiuso la porta, con la Casa bavarese che resterebbe l'unica scelta, a meno che non si chieda ad un marchio esterno alla categoria.

Dopo aver saltato la Dream Race di Super GT e DTM per concentrarsi sul 2020, la R-Motorsport è alla ricerca del motore per le proprie Aston Martin.

Avvenuta la separazione da HWA, il team svizzero deve trovare la fornitura di propulsori per la prossima stagione se vuole schierare le sue Vantage DTM, che nel 2019 hanno avuto non pochi problemi nell'anno di debutto.

Il team principal, Florian Kamelger, era presente all'evento del Fuji proprio per dialogare coi colleghi degli altri marchi cercando di trovare l'accordo con qualcuno di essi, ma a quanto pare il trio del Super GT - Honda, Nissan e Lexus - non è intenzionato a fornire i propri motori della Class 1 alla sua compagine (dovendo concentrarsi sulle nuove vetture GT500), mentre con Audi non ci sarebbero i presupposti, dunque l'unica strada al momento percorribile è quella legata alla BMW.

Tutto deriva anche dal fatto che Aston Martin non ha intenzione di mettersi al lavoro su un motore 2 litri turbo a 4 cilindri che non ha un legame particolare con le proprie auto di serie.

"Potremo anche guardare al di fuori del DTM, nelle prossime settimane faremo sapere i nostri programmi", ha glissato Kamelger parlando con Motorsport.com. Per altro pare anche che le Vantage 2019 siano state vendute e che il team rossocrociato non sarà in pista per i rookie test con gli altri colleghi del DTM.

Sul lato giapponese, bene o male tutti hanno affermato che la cosa (per dirla alla Don Abbondio) "non s'ha da fare".

"Non abbiamo ricevuto richieste da parte di R-Motorsport", rivela il general manager di Honda Racing, Hiroshi Shimizu, interpellato da Motorsport.com.

Stessa "musica" anche dal lato Toyota Racing, che tramite il suo general manager Keizo Takahashi ha fatto sapere che la concentrazione è tutta sulle Lexus: "Conosco Florian Kamelger e l'ho visto al Fuji venerdì, ma non abbiamo parlato di niente di tutto ciò e a quanto ne so non è pervenuta nemmeno una richiesta in merito. Difficile comunque che si possa fornire un motore alle Aston Martin, ne abbiamo un numero limitato e con sei auto nel Super GT, oltre alle 11 del Super Formula, sarebbe durissima. Inoltre dobbiamo sviluppare il motore 2020 per arrivare a quella Class 1 che Super GT e DTM vogliono raggiungere. Siamo al lavoro sulla GT500 del prossimo anno, non abbiamo assolutamente tempo avendo sei macchine da schierare".

L'unica ad aver lasciato uno spiraglio è la Nissan, come ha detto a Motorsport.com il suo responsabile Motohiro Matsumura: "Teoricamente si potrebbe fornire di motori la R-Motorsport, ma è una cosa che richiede tempo e che dipende dal budget. Se arrivasse una richiesta, ne parleremmo sicuramente con Aston Martin, ma al momento non c'è".

BMW è quindi l'opzione più plausibile, anche se il capo Jens Marquardt non si sbilancia: "E' una questione di Aston Martin ed R-Motorsport, per cui lascio che siano loro e Florian Kamelger a parlarne".

La partecipazione al DTM delle Aston era già stata confermata per il 2020 e anche il promoter ITR è tranquillo, come afferma il suo responsabile Gerhard Berger: "Florian era al Fuji e ha detto di aver tutto sotto controllo, procedendo nella giusta direzione e avendo tempo. Ha i suoi partner e un pacchetto in mano, mi fido di quello che dice perché sono le stesse parole che utilizzò prima del debutto del 2019. Hanno già ordinato i pezzi di ricambio per il 2020, principalmente quelle standard".

Informazioni aggiuntive di Tom Errington e Sven Haidinger

Scorrimento
Lista

Jake Dennis, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR

Jake Dennis, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR
1/11

Foto di: Alexander Trienitz

Ferdinand Habsburg, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR

Ferdinand Habsburg, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR
2/11

Foto di: Alexander Trienitz

Paul Di Resta, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR

Paul Di Resta, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR
3/11

Foto di: Alexander Trienitz

Jake Dennis, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR

Jake Dennis, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR
4/11

Foto di: Alexander Trienitz

Daniel Juncadella, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR, Jonathan Aberdein, Audi Sport Team WRT, Audi RS 5 DTM

Daniel Juncadella, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR, Jonathan Aberdein, Audi Sport Team WRT, Audi RS 5 DTM
5/11

Foto di: Alexander Trienitz

Paul Di Resta, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR

Paul Di Resta, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR
6/11

Foto di: Alexander Trienitz

Ferdinand Habsburg, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR

Ferdinand Habsburg, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR
7/11

Foto di: Alexander Trienitz

Jake Dennis, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR

Jake Dennis, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR
8/11

Foto di: Alexander Trienitz

Jake Dennis, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR

Jake Dennis, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR
9/11

Foto di: Alexander Trienitz

Daniel Juncadella, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR

Daniel Juncadella, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR
10/11

Foto di: Alexander Trienitz

Jake Dennis, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR

Jake Dennis, R-Motorsport, Aston Martin Vantage AMR
11/11

Foto di: Alexander Trienitz

Prossimo Articolo
Dream Race, Gara 1: trionfa Cassidy. Il motore tradisce Zanardi

Articolo precedente

Dream Race, Gara 1: trionfa Cassidy. Il motore tradisce Zanardi

Prossimo Articolo

Tréluyer allontana il ritiro: "Sono ancora veloce, sogno il DTM"

Tréluyer allontana il ritiro: "Sono ancora veloce, sogno il DTM"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie DTM
Team R-Motorsport
Autore Francesco Corghi