Gara 2: Wittmann si impone nel dominio BMW

Poker per la casa di Monaco con Marco Wittmann autentico dominatore del secondo appuntamento del weekend. Blomqvist e Spengler completano il podio davanti a Farfus. Gran rimonta di Mortara che centra il sesto posto.

E' stata una domenica assolutamente perfetta quella vissuta da Marco Wittmann. Il pilota del team RMG, dopo aver chiuso in testa sia le Libere 3 che le Qualifiche, ha condotto con autorità Gara 2 sul tracciato del Moscow Raceway trionfando indisturbato e riconquistando la vetta della classifica piloti.

Il tedesco ha subito preso il largo sin dalla partenza, agevolato dal compagno di marca Blomqvist impegnato a tenere a bada il vincitore di Gara 1 Robert Wickens. Il canadese ha tentato in ogni modo di superare la BMW del team RBM, ma lo svedese è stato un muro invalicabile.

Wittmann, complice il grande vantaggio, ha optato per effettuare il pit obbligatorio al quattordicesimo giro, mentre Wickens ha deciso di rientrare sei tornate dopo. La sosta del canadese non è stata ottimale, complice un problema al fissaggio dell'anteriore destra, ed al ritorno in pista ha lamentato problemi di guidabilità della sua Mercedes.

Il ritmo di Wickens ha così consentito a Wittmann di riprendere il comando delle operazioni seguito da Blomqvist, mentre dietro il canadese è iniziato a formarsi un trenino di piloti impazienti di superare. Il primo a riuscire nell'intento è stato Bruno Spengler, bravo a cogliere il terzo posto sul podio, mentre poche tornate dopo è toccato ad Augusto Farfus completare il poker BMW.

Le fasi finali di gara hanno regalato grande spettacolo. Al giro numero 33 Di Resta, arrivato lungo in frentata, ha colpito un incolpevole Timo Glock spedendolo nella ghiaia e costringendo la direzione a decretare la Slow Zone per consentire ai commissari di rimuovere la vettura.

Lo scozzese è stato punito con un drive through che ha così consentito a Juncadella e Mortara di pressare ulteriormente Wickens. Lo spagnolo sembrava essere in grado di sopravanzare il canadese, ma un problema nel corso dell'ultimo giro lo ha messo fuori dai giochi lasciando via libera a Mortara.

Il pilota del team Abt è stato autore di una rimonta furiosa dopo una qualifica decisamente opaca e, complice anche una ottima strategia, è riuscito a risalire sino al sesto posto chiudendo proprio in scia a Wickens.

Alle spalle di Mortara hanno concluso Muller, Tambay, Ekstom ed Auer tutti distaccati di pochi decimi, mentre Juncadella, dopo aver assaporato il gusto di un piazzamento a punti, si è visto costretto ad accontentarsi della dodicesima posizione.

Gara 2 da dimenticare per Jamie Green. Il britannico è stato autore di una corsa piena di errori che l'ha visto protagonista di ben due passaggi in pit lane per scontare altrettanti drive through ed ha concluso in ventiduesima posizione alle spalle di Rosenqvist.

Dopo l'appuntamento odierno la classifica piloti vede Wittmann nuovamente al comando con 130 punti, mentre Wickens scala in seconda posizione con 118 davanti a Green, rimasto fermo a quota 104, e Mortara, quarto con 100 punti.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati DTM
Evento Mosca
Circuito Moscow Raceway
Piloti Bruno Spengler , Marco Wittmann , Tom Blomqvist
Team Audi Sport Team ABT
Articolo di tipo Gara