Ullrich grida "spingilo fuori": Audi e Mercedes in guerra

Il boss di Ingolstadt si è scusato, nagando fosse un ordine a Scheider, ma Wehrlein vuole sanzioni esemplari

Rischia di avere degli strascichi davvero pesanti la vicenda dell'incidente avvenuto ieri al Red Bull Ring in gara 2 del DTM tra l'Audi di Timo Scheider e le due Mercedes di Pascal Wehrlein e Robert Wickens: il tedesco ha tamponato deliberatamente il canadese, spingendolo addosso all'altra Classe-C della riserva della Mercedes in F.1 e facendole finire entrambe in sabbia. Il clima nella serie potrebbe davvero non essere più lo stesso, visto che il tutto è stato innescato da una frase piuttosto pesante pronunciata dal grande capo del reparto sportivo di Ingolstadt, ovvero Wolfgang Ullrich.

"Spingilo fuori". E' questa la frase incriminata, che ha portato la direzione gara ad escludere Scheider dalla classifica finale, privandolo del sesto posto finale, ma che potrebbe avere ulteriori ripercussioni anche nei confronti dell'Audi: i commissari hanno infatti riferito i fatti anche alla corte d'appello della DMSB, parlando di "possibili istruzioni antisportive al pilota".

Questo vuol dire che fino a quando non ci sarà una sentenza definitiva in merito i risultati della corsa vita da Mattias Ekstrom, che virtualmente è il nuovo leader del campionato, rimangono provvisori.

Nel frattempo sono arrivate anche le scuse di Ullrich: "Quello che è successo con Timo non è quello che dovrebbe accadere, ma non volevo affatto che Wickens e Wehrlein finissero nella sabbia. Mi dispiace di aver urlato "Timo spingilo fuori" in un momento concitato sul muretto. Durante le gare però io non comunico con i piloti, quindi non sapevo che la radio fosse aperta" ha spiegato.

"Non voleva essere un'istruzione a Timo e posso solo chiedere scusa alla Mercedes. Un'espressione simile non riflette la mia idea di motorsport, ma è stata solo l'adrenalina del momento, perché non mi piaceva come era stato affrontato Timo negli istanti precedenti. Mi spiace poi che questo fatto metta ombra sulla bellissima prova di Mattias Ekstrom e dell'intera squadra Audi" ha concluso.

In casa Mercedes però non sembrano averla presa affatto bene, in particolare Wehrlein, che in questo modo si è visto portare via la leadership della classifica: "Se l'Audi vuole vincere il campionato in questo modo, posso solo dire che oggi ha dato il via ad una grande guerra nel DTM. Spero che abbiano grandi conseguenze, che tutti scrivano della vicenda e che nessuno compri un'Audi la settimana prossima" ha tuonato a caldo.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati DTM
Piloti Timo Scheider , Robert Wickens , Pascal Wehrlein
Articolo di tipo Commento