DTM | Rast: "Almeno 20 piloti possono giocarsi il titolo"

Il tre volte vincitore della categoria ha ammesso come l'alto numero di partecipanti a questa stagione vedrà una lotta per il titolo aperta ad molti piloti.

DTM | Rast: "Almeno 20 piloti possono giocarsi il titolo"
Carica lettore audio

Il DTM ha assistito ad una impennata nelle iscrizioni nel suo secondo anno con le vetture GT3. 29 auto, 6 Case e 15 team correranno nel campionato 2022. Alcuni tra i nomi più importanti presenti in griglia vedono il due volte vincitore della serie, Marco Wittmann, il pilota ufficiale Porsche Laurens Vanthoor, Nickit Thiim con l’Aston Martin e Rene Rast.

Il pilota Audi, tornato quest’anno nel DTM con Abt Sportsline dopo una stagione in Formula E, ritiene che la consistenza potrebbe giocare un ruolo importante nel decidere l’esito del campionato in considerazione del fatto che in molti hanno le potenzialità di lottare per il titolo.

“Penso che ci siano 20 o forse più piloti in grado di vincere il campionato. Ovviamente dipenderà da vari fattori, ma ci sono molti piloti col potenziale per imporsi”.

“Credo che alla fine tutto dipenderà da chi avrà meno incidenti e penalità, anche se le prestazioni delle vetture giocheranno un ruolo fondamentale”.

Mercedes schiererà una line-up impressionante di otto vetture supportate dalla Casa che vedrà piloti del calibro di Maximilian Gotz e Lucas Auer.

René Rast, Team ABT Sportsline Audi R8 LMS GT3

René Rast, Team ABT Sportsline Audi R8 LMS GT3

Photo by: Andreas Beil

Il nuovo acquisto del team GruppeM, Maro Engel, ha espresso enorme soddisfazione per il ritorno nella categoria e per il vasto numero di partecipanti presenti questa stagione.

“È fantastico essere tornato ed il parco partenti è incredibile. Penso che sia la griglia più competitiva che il DTM abbia avuto dal 2000. Devo congratularmi con gli organizzatori”.

“Per me è sempre stato un campionato speciale, non solo perché ho incontrato qui mia moglie, ma anche perché ho dei bei ricordi della mia infanzia”.

Lucas Auer è stato uno dei protagonisti della seconda metà di stagione nel 2021, ed avrebbe potuto ottenere tre vittorie consecutive in altrettanti weekend di gara se al Norisring non gli fosse stato chiesto di lasciare strada a Gotz.

L’austriaco ha dichiarato che l’obiettivo per la stagione 2022 è quello di riprendere da dove ha lasciato lo scorso anno, ma ritiene che replicare gli stessi risultati sarà molto più complesso in questa stagione a causa dell’alto livello di competitività dei piloti presenti.

“Penso che la concorrenza sarà più dura quest’anno. Sono sicuro che il livello sarà più elevato. Il mio obiettivo è quello di proseguire sulla scia di quanto visto nel finale del 2021, ma sarà molto dura”.

condivisioni
commenti
DTM | Ufficiale: Loeb debutta sulla Ferrari AlphaTauri a Portimao
Articolo precedente

DTM | Ufficiale: Loeb debutta sulla Ferrari AlphaTauri a Portimao

Prossimo Articolo

DTM | Ecco gli orari delle dirette TV del round di Portimao

DTM | Ecco gli orari delle dirette TV del round di Portimao