Pascal Wehrlein trionfa in Gara 1 al Moscow Raceway

Grazie alla vittoria il tedesco torna in vetta alla classifica generale. Buon sesto posto di Mortara

Vittoria fondamentale in ottica campionato quella ottenuta da Pascal Wehrlein in Gara 1 del DTM al Moscow Raceway. Il pilota Mercedes del team HWA è riuscito ad avere la meglio su un tenace Marco Wittmann, imponendo il proprio ritmo e cogliendo una vittoria che lo riporta al comando della classifica piloti grazie anche al ritiro di Mattias Ekstrom.

Il via della gara ha visto scattare perfettamente dalla pole position Wittmann, mentre alle sue spalle si scatenava il caos. Un contatto in uscita di curva 2 tra Molina e Blomqvist mandava in testacoda la vettura dello spagnolo che veniva colpito violentemente dalla Mercedes di Vietoris.

Fortunatamente i piloti sono usciti illesi dallo scontro, meno le vetture gravemente danneggiate ed impossibilitate a proseguire. La Mercedes numero 8 prendeva fuoco all'anteriore con Vietoris impegnato a spegnere prontamente le fiamme in attesa dell'arrivo dei commissari.

Il contatto tra le due vetture ha resto necessario l'intervento della safety car, protrattosi sino al giro numero 6. Alla ripartenza Wittmann è scattato nuovamente in maniera perfetta, tenendo alle proprie spalle Wehrlein, Green, Glock ed Ekstrom.

Proprio lo svedese, al giro numero 11, si è reso protagonista dell'episodio più controverso di questa Gara 1. Il pilota del team ABT, nel tentativo di superare Glock per conquistare la quarta posizione, si è spostato verso l'esterno della curva colpendo la vettura del pilota BMW, facendo perdere il controllo a Glock, con il risultato di finire entrambi contro le barriere e rendere necessario un secondo intervento della Safety Car.

Un errore gravissimo, quello di Ekstrom, in ottica campionato. Uno zero in casella di cui ha approfittato appieno Wehrlein. Il pilota Mercedes, ha mostrato in pista un ritmo inarrivabile per i rivali e, al giro numero 20, è riuscito a sopravanzare un Wittmann in palese difficoltà nel contenere Wehrlein, andando a conquistare 25 preziosissimi punti.

Wittmann, secondo, ha difeso con i denti la propria posizione sino a pochi giri dal termine. Una volta sopravanzato dalla Mercedes di Pascal Wehrlein, ha badato a concludere sul podio in seconda posizione, guardando negli specchietti Jamie Green.

Il pilota britannico del team Rosberg ha visto svanire all'ultimo giro il podio a seguito del perentorio sorpasso di Bruno Spengler all'ultima curva. Resosi conto di aver perso il terzo posto, Green ha rischiato di perdere anche la quarta posizione quando, in accelerazione sul rettilineo del traguardo, si è visto affiancare da Daniel Juncadella, giunto alla fine quinto.

Sempre in ottica campionato la sesta posizione finale di Edoardo Mortara è da accogliere positivamente. Il ginevrino, partito dodicesimo, ha badato ad evitare il caos iniziale innescato dal testacoda di Molina e, grazie anche le due safety car intervenute, è riuscito a risalire sino a cogliere un piazzamento che consolida la sua seconda posizione in classifica generale.

Ottava posizione finale per uno strepitoso Gary Paffett. Il pilota del team ART può definirsi senza ombra di dubbio l'eroe di giornata vista la strepitosa rimonta che l'ha visto risalire dal ventesimo posto di partenza. 

Chiudono la Top Ten, Tom Blomqvist, nono e Mike Rockenfeller, decimo ed inizialmente sotto investigazione per un contatto nei primi metri di gara con Paul Di Resta, mentre ha chiuso in diciottesima posizione il rookie Anotnio Giovinazzi. Il leader della F3 Europea, all'esordio in DTM, ha portato al termine la gara senza sbavature restando lontano dai rischi presi dai suoi colleghi. Una prestazione onesta che può soltanto migliorare con l'esperienza, necessaria in questa categoria.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati DTM
Evento Mosca
Circuito Moscow Raceway
Piloti Bruno Spengler , Marco Wittmann , Pascal Wehrlein
Articolo di tipo Gara