DTM | Festa BMW: Wittmann vince Gara 2, S. Van Der Linde Campione

Ad Hockenheim sono le M4 le protagoniste, con il pilota Walkenhorst che centra il successo e il sudafricano di Schubert a portarsi a casa il titolo grazie al terzo posto alle spalle del mai domo Rast. Niente da fare per Auer e Bortolotti (ritirato), solo 12 vetture al traguardo.

DTM | Festa BMW: Wittmann vince Gara 2, S. Van Der Linde Campione
Carica lettore audio

E' grande festa per BMW M Motorsport al termine di Gara 2 del DTM, con Marco Wittmann a conquistare il successo nel secondo round di Hockenheim e Sheldon Van Der Linde che viene incoronato Campione Piloti della stagione 2022.

Dopo il massacro di Gara 1 di sabato, la griglia di partenza si è presentata decimata e solo 19 vetture hanno potuto schierarsi. Assenti le Porsche di Dennis Olsen e Thomas Preining, le Mercedes di Arjun Maini, Mikaël Grenier e David Schumacher, la Lamborghini di Rolf Ineichen e le Ferrari di Nick Cassidy e Felipe Fraga.

Quest'ultimo si è aggiunto al gruppo dei sopracitati - impossibilitati a prendere parte alla corsa causa danni alle rispettive macchine o perché non in condizioni fisiche per affrontare l'impegno - dopo l'incidente di cui era stato protagonista nella Qualifica 2 del mattino, dove aveva ottenuto il miglior tempo prima di finire rovinosamente a muro causando la bandiera rossa e perdendo il proprio crono (penalizzando anche chi stava migliorando in quel frangente).

Al via un Wittmann irresistibile è balzato dal quarto al primo posto sfruttando la linea esterna, inseguito dall'Audi del poleman René Rast. Fra i due si è acceso subito il duello e il tedesco del Team ABT ha preferito fermarsi un giro prima del rivale di Walkenhorst Motorsport, scavalcandolo quando il pilota BMW è uscito dai box con gomme fredde dopo un paio di emozionanti sportellate.

Al giro successivo, però, Wittmann ha risposto rimettendo la sua M4 davanti alla R8 del rivale, che nel frattempo ha dovuto guardarsi le spalle dal ritorno della Lamborghini di Clemens Schmid, al quale è però saltata la posteriore destra al giro 16 mettendo fine alle speranze di podio del team GRT.

In tutto ciò, S.Van Der Linde ha mantenuto il sangue freddissimo dal sesto posto in griglia, balzando subito quarto in poche curve e guadagnando il podio con la BMW di Schubert Motorsport quando Schmid ha forato.

Con Wittmann comodamente davanti e Rast impossibilitato ad attaccarlo non avendo il passo per reggere il confronto, la classifica si è congelata e al sudafricano basta il piazzamento sul terzo gradino per essere incoronato ufficialmente Campione 2022.

Marco Wittmann, Walkenhorst Motorsport BMW M4 GT3

Marco Wittmann, Walkenhorst Motorsport BMW M4 GT3

Photo by: Alexander Trienitz

Marius Zug si porta a casa il miglior risultato personale dell'anno con il quarto posto al volante dell'Audi di Attempto Racing, capace di insidiare S.Van Der Linde negli ultimi passaggi, precedendo quelle di Kelvin Van Der Linde (ABT Sportsline) e Nico Müller (Team Rosberg).

Niente da fare per Lucas Auer: dopo il successo di Gara 1, l'austriaco poteva ambire al titolo, ma essendosi ritrovato indietro sulla griglia - anche lui a patire la bandiera rossa in Qualifica - le speranze erano già compromesse e dunque il portacolori del Team Winward conclude con un settimo posto sulla sua Mercedes.

Punti per il giovane Leon Köhler con la seconda BMW della Walkenhorst Motorsport, tenendosi alle spalle la Mercedes di Luca Stolz (Team HRT), protagonista di un conttato con l'Audi di Dev Gore (Team Rosberg) nelle fasi iniziali, con l'americano scivolato indietro.

Completa la Top10 l'Audi di Ricardo Feller (Abt Sportsline), resta a secco Alessio Deledda sull'unica Lamborghini-GRT superstite.

Le varie scaramucce alla partenza hanno messo K.O. la Mercedes di Maximilian Götz (Winward Racing) e la Porsche di Christian Engelhart (SSR Performance), mentre al giro 5 vanno fuori pure la BMW di Phillipp Eng (Schubert Motorsport) e la Lamborghini di Mirko Bortolotti.

Per il trentino di Lamborghini Squadra Corse era già stata una amarezza la Qualifica del mattino, quando non aveva potuto migliorare a causa della bandiera rossa dovendo partire dalla penultima fila, perdendo anche matematicamente ogni possibilità di lottare per il titolo.

Anche Maro Engel ha dovuto alzare bandiera bianca per problemi dopo 24 giri, riportando la Mercedes ai box della GruppeM dopo che aveva tentato la carta della sosta positicipata rispetto ai rivali, così come Maximilian Buhk (Mercedes-Mücke Motorsport), all'ultima gara della carriera che il 29enne ha annunciato di voler chiudere qui.

Podio: Sheldon van der Linde, Schubert Motorsport

Podio: Sheldon van der Linde, Schubert Motorsport

Photo by: Alexander Trienitz

In classifica di campionato, S.Van Der Linde vince con 164 punti, Auer è secondo a 153 e Rast termina terzo a 149 in quella che è stata l'ultima corsa nella serie con Audi Sport per lui, curiosamente dal prossimo anno compagno del neo-Campione passando alla BMW.

"Sto letteralmente piangendo, non ho parole, avevo un peso incredibile addosso e fin dall'inizio del weekend ho cercato di lavorare per vincere", ha detto emozionato il vincitore, primo sudafricano ad imporsi nella storia del DTM.

"E' bellissimo perché qui c'è anche tutta la mia famiglia, voglio ringraziare tutti per l'incredibile supporto e non voglio fermarmi qui, voglio continuare a vincere".

Tra i Costruttori, l'Audi si impone sulla Mercedes con 441 contro i 413 della Stella, terza c'è la BMW a 327 davanti a Porsche (234) e Ferrari (129).

La Schubert Motorsport vince il trofeo riservato ai team con 226 punti, Abt Sportsline (153) e Team Winward (152) completano il podio.

Cla   # Pilota Auto Giri Tempo Gap Distacco Pit stop Punti
1   11 Germany Marco Wittmann BMW M4 GT3 34 57'03.832     1 25
2   33 Germany René Rast Audi R8 LMS Evo II 34 57'08.257 4.425 4.425 1 18
3   31 South Africa Sheldon Van Der Linde BMW M4 GT3 34 57'18.625 14.793 10.368 1 15
4   66 Germany Marius Zug Audi R8 LMS Evo II 34 57'18.916 15.084 0.291 1 12
5   3 South Africa Kelvin van der Linde Audi R8 LMS Evo II 34 57'27.653 23.821 8.737 1 10
6   51 Switzerland Nico Müller Audi R8 LMS Evo II 34 57'44.843 41.011 17.190 1 8
7   22 Austria Lucas Auer Mercedes-AMG GT3 Evo 34 57'45.265 41.433 0.422 1 6
8   10 Leon Köhler BMW M4 GT3 34 57'45.389 41.557 0.124 1 4
9   4 Germany Luca Stolz Mercedes-AMG GT3 Evo 34 57'46.192 42.360 0.803 1 2
10   7 Switzerland Ricardo Feller Audi R8 LMS Evo II 34 57'46.548 42.716 0.356 1 1
11   6 Italy Alessio Deledda Lamborghini Huracán GT3 Evo 34 57'46.996 43.164 0.448 1  
12   12 United States Dev Gore Audi R8 LMS Evo II 34 58'09.181 1'05.349 22.185 1  
    88 Germany Maro Engel Mercedes-AMG GT3 Evo 23 40'12.542 11 Laps 11 Laps 3  
    85 Austria Clemens Schmid Lamborghini Huracán GT3 Evo 22 38'14.685 12 Laps 1 Lap 3  
    18 Germany Maximilian Buhk Mercedes-AMG GT3 Evo 13 22'39.290 21 Laps 9 Laps 1  
    25 Austria Philipp Eng BMW M4 GT3 4 6'53.433 30 Laps 9 Laps    
    63 Italy Mirko Bortolotti Lamborghini Huracán GT3 Evo 4 6'55.617 30 Laps 2.184    
    92 Germany Christian Engelhart Porsche 911 GT3 R 1 2'28.574 33 Laps 3 Laps 1  
    1 Germany Maximilian Götz Mercedes-AMG GT3 Evo 0 34 Laps        
condivisioni
commenti

DTM | Hockenheim: Auer batte S.Van Der Linde nel caos di Gara 1

DTM | Vertebra fratturata per Schumacher nel botto di Hockenheim