GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Canceled
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Canceled
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
73 giorni
Formula 1
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
MotoGP
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
2 giorni
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
9 giorni
WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
38 giorni
Formula E
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
10 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
25 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
79 giorni

Colpaccio di Bruno Spengler e trionfo BMW in Gara 2 al Norisring

condivisioni
commenti
Colpaccio di Bruno Spengler e trionfo BMW in Gara 2 al Norisring
Di:
7 lug 2019, 14:21

Il canadese è perfetto ad approfittare del duello fratricida tra Müller e Rast, vincendo davanti ai rimontanti Green e Rockenfeller. Frijns ed Eng in Top5, Duval sesto, punti per Glock e Juncadella, ritirati Wittmann, Di Resta e Van Der Linde.

Colpaccio di Bruno Spengler in Gara 2 del DTM al Norisring, dove si è consumato un vero e proprio suicidio da parte delle Audi lasciando via libera per il successo al portacolori del BMW Team RBM.

Al via il poleman René Rast non ha avuto un buono spunto ed è stato accerchiato dalla M4 del canadese e dalla Audi di Nico Müller alla curva 1. Spengler ha preso il comando delle operazioni, mentre alla "Scholler S" lo svizzero ha provato l'attacco all'interno del tedesco, ma proprio quando sembrava accodarsi al rivale, le due RS 5 si sono toccate e quella del Team Rosberg è finita in testacoda crollando in coda al gruppo.

I commissari hanno ritenuto Müller colpevole della collisione comminandogli un Drive Through che il ragazzo del Team Abt Sportsline ha scontato al sesto giro.

Rast è rientrato ai box per sostituire le gomme, nella speranza che accadesse qualcosa che lo avvantaggiasse come ieri, imitato dai colleghi di marchio Loïc Duval (Team Phoenix) e Pietro Fittipaldi (Team WRT), così come Jake Dennis con l'Aston Martin Vantage della R-Motorsport e Joel Eriksson sulla BMW M4 del Team RBM.

Spengler ha iniziato a prendere il largo inseguito dalla BMW M4 di Philipp Eng (Team RMR), che però al giro 9 è stata raggiunta e superata dall'Audi RS 5 di Jamie Green (Team Rosberg), costretto a partire dal settimo posto, arretrato dai giudici per una infrazione commessa in qualifica (la stessa penalità di 5 posizioni è stata inflitta a Mike Rockenfeller, 11°, e Jake Dennis, ultimo).

La prima metà di gara è stata piuttosto noiosa, dato che l'unico grattacapo è venuto dal cielo plumbeo di Norimberga, lì per lì in procinto di scaricare acqua sul tracciato cittadino di 2,3km. In realtà non è accaduto nulla e la girandola dei pit-stop ha visto Spengler gestire benissimo la situazione fermandosi al 32° passaggio assieme ad Eng, per poi rientrare sul tracciato con strada libera mentre l'austriaco ha perso posizioni.

Gli ultimi a fermarsi sono stati nell'ordine Robin Frijns, Marco Wittmann, Müller e Rockenfeller, ma il portacolori del Team RMG ha avuto un problema alla sua BMW M4 fermandosi ad una manciata di tornate dalla fine proprio quando stava risalendo in Top5.

Green si è ritrovato secondo comodamente alle spalle di Spengler e dietro si è infiammata la bagarre per il terzo posto che ha visto inizialmente Eng soffiare il terzo posto all'Audi RS 5 del Team Phoenix condotta da Duval, per poi essere infilato a sua volta dalle auto dei Quattro Anelli condotte da Frijns e Rockenfeller.

Questi ultimi due hanno regalato spettacolo nei passaggi conclusivi e alla fine ha prevalso "Rocky" con l'auto del Team Phoenix beffando l'olandese del Team Abt Sportsline al giro 61.

Quinto si è piazzato Eng, seguito da Duval e da un Rast bravissimo a risalire la china con grinta nonostante sia stato costretto ad effettuare ben 69 giri con le stesse gomme. Müller è ottavo dietro al leader del campionato e tiene vive le speranze di titolo, mentre Timo Glock rimonta dal fondo dello schieramento con la BMW M4 del Team RMR prendendo punti, così come la Aston Martin Vantage di Daniel Juncadella, che ha tentato la carta della sosta ritardata per rimontare.

Lo spagnolo della R-Motorsport/HWA precede i compagni Ferdinand Von Habsburg e Dennis, con Eriksson che alla fine non riesce ad andare oltre il 13° posto chiudendo davanti alle Audi RS 5 della WRT con sopra Jonathan Aberdein e Fittipaldi.

Ritirati per problemi tecnici Sheldon Van Der Linde (BMW Team RMG) e Paul Di Resta con la quarta Aston Martin.

Infine una "postilla" d'obbligo: i diritti TV del DTM in Italia sono stati acquistati da DAZN, che però anche in questo weekend non ha mandato in onda la gara e per di più, cosa ancora più grave, ha imposto l'oscuramento dello streaming su YouTube, privando in ogni caso della visione i non abbonati al servizio. Una fatto francamente incomprensibile che andrà risolto al più presto, visto che sono mosse commerciali che uccidono il motorsport e lasciano a bocca asciutta appassionati e addetti ai lavori.

Cla   # Pilota Auto Giri Tempo Gap Distacco Pits Punti
1   7 Canada Bruno Spengler BMW M4 Turbo DTM 70 56'15.610     1 25
2   53 United Kingdom Jamie Green Audi RS 5 Turbo DTM 70 56'21.375 5.765 5.765 1 18
3   99 Germany Mike Rockenfeller Audi RS 5 Turbo DTM 70 56'22.443 6.833 1.068 1 15
4   4 Netherlands Robin Frijns Audi RS 5 Turbo DTM 70 56'27.305 11.695 4.862 1 12
5   25 Austria Philipp Eng BMW M4 Turbo DTM 70 56'31.975 16.365 4.670 1 10
6   28 France Loïc Duval Audi RS 5 Turbo DTM 70 56'33.200 17.590 1.225 1 8
7   33 Germany René Rast Audi RS 5 Turbo DTM 70 56'41.090 25.480 7.890 1 6
8   51 Switzerland Nico Müller Audi RS 5 Turbo DTM 70 56'44.690 29.080 3.600 2 4
9   16 Germany Timo Glock BMW M4 Turbo DTM 70 56'49.146 33.536 4.456 1 2
10   23 Spain Daniel Juncadella Aston Martin Vantage DTM 70 56'53.551 37.941 4.405 1 1
11   62 Austria Ferdinand Habsburg-Lothringen Aston Martin Vantage DTM 70 56'55.126 39.516 1.575 1  
12   76 United Kingdom Jake Dennis Aston Martin Vantage DTM 69 56'35.342 1 Lap 1 Lap 1  
13   47 Sweden Joel Eriksson BMW M4 Turbo DTM 69 56'41.614 1 Lap 6.272 2  
14   27 South Africa Jonathan Aberdein Audi RS 5 Turbo DTM 69 56'53.446 1 Lap 11.832 1  
15   21 Brazil Pietro Fittipaldi Audi RS 5 Turbo DTM 68 56'34.667 2 Laps 1 Lap 2  
16   11 Germany Marco Wittmann BMW M4 Turbo DTM 64 52'28.013 6 Laps 4 Laps 2  
  dnf 31 South Africa Sheldon Van Der Linde BMW M4 Turbo DTM 51 41'28.347 19 Laps 13 Laps 1  
  dnf 3 United Kingdom Paul di Resta Aston Martin Vantage DTM 44 36'37.881 26 Laps 7 Laps 2  
Prossimo Articolo
René Rast firma la pole position per Gara 2 in un poker Audi da infarto al Norisring

Articolo precedente

René Rast firma la pole position per Gara 2 in un poker Audi da infarto al Norisring

Prossimo Articolo

DTM, Assen, Libere 1: Loic Duval guida il tris Audi

DTM, Assen, Libere 1: Loic Duval guida il tris Audi
Carica commenti