Di Resta vince Gara 1 a Misano e riapre il campionato, applausi per Zanardi tredicesimo

condivisioni
commenti
Di Resta vince Gara 1 a Misano e riapre il campionato, applausi per Zanardi tredicesimo
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
26 ago 2018, 05:55

Con la vittoria in volata su Frijns e Mortara, lo scozzese si porta a -1 in classifica da Paffett, ritirato dopo un contatto. Gara spumeggiante ricca di contatti, Duval e Müller in Top5, Glock settimo e migliore BMW, il Campione Paralimpico porta a termine la sua prima gara sulla M4 modificata.

La vittoria di Paul Di Resta in Gara 1 del DTM a Misano riapre le sorti di un campionato che si sta confermando davvero interessantissimo e avvincente.

Lo scozzese del Team HWA ha trionfato al volante della propria Mercedes-AMG C63 DTM nel primo round andato in scena in notturna sul tracciato romagnolo dove non sono mancati i colpi di scena e quelli proibiti, con il suo compagno di squadra Gary Paffett a farne le spese dovendo alzare bandiera bianca al giro 7, quando dopo un errore alla "Quercia" è venuto a contatto con Edoardo Mortara; nell'impatto il leader del campionato ha rotto il braccetto dello sterzo e con il conseguente ritiro ora si ritrova con un solo punto di vantaggio in classifica e lo stesso Di Resta in scia.

Mortara ha assaporato a lungo la vittoria, poi però ha dovuto cedere pure la piazza d'onore proprio all'ultimo giro ad un Robin Frijns decisamente in palla che piazzando l'Audi RS 5 DTM del Team ABT Sportsline fra le due Mercedes nega una potenziale doppietta alla Stella di Stoccarda.

L'olandese, partito addirittura 12°, è stato fra quelli che hanno beneficiato dei due ingressi della Safety Car nel corso dell'evento. Il primo è avvenuto al giro 9 per consentire il recupero dell'auto di Paffett, mentre il secondo per via del contatto che ha visto andare K.O. entrambe le Audi RS 5 DTM del Team Rosberg, con René Rast e Jamie Green ai ferri corti.

La vettura di sicurezza ha quindi fatto sì che chi aveva effettuato la sosta in anticipo rispetto agli altri risalisse la china. Ecco quindi Loïc Duval a tagliare il traguardo quarto con l'Audi RS 5 DTM del Team Phoenix, seguito dalla seconda del Team ABT Sportsline con sopra Nico Müller.

Sesto posto per la Mercedes-AMG C63 DTM di Pascal Wehrlein, davanti ad un trio di piloti su BMW M4 DTM, ovvero Timo Glock e Phillip Eng del Team RMR, e Marco Wittmann (Team RMG). L'austriaco, in particolare, era riuscito a recuperare terreno e a ritrovarsi pure in lizza per il primato, poi però è stato costretto ad effettuare il cambio gomme e quindi si deve accontentare di qualche punticino.

Completa la zona punti l'Audi RS 5 DTM di Mike Rockenfeller, con il veterano del Team Phoenix che si tiene alle spalle le BMW M4 DTM di Augusto Farfus (Team RMG) e Joel Eriksson (Team RBM). Lo svedese si è visto pure punito con un Drive-Through per aver causato l'incidente con la Mercedes di Lucas Auer, il quale ha dovuto alzare bandiera bianca.

Infine una nota di merito va per forza di cose al mitico Alex Zanardi, tredicesimo al volante della BMW M4 DTM che il Team RMR ha modificato con comandi studiati apposta per il 51enne emiliano, per la prima volta in macchina senza protesi. Il pluricampione paralimpico si è confrontato per la prima volta con avversari più quotati ed esperti riuscendo a migliorare il proprio passo strada facendo e non nascondendo un sorriso a fine gara.

"Sono super felicissimo - ha detto il pilota di Castel Maggiore - Ho diversi motivi per esserlo, ho imparato tantissime cose che mi torneranno utili nella gara di domani".

Fra chi ha dovuto dire addio prematuramente alla gara, oltre ai già citati Rast, Green, Auer e Paffett, ci sono anche Daniel Juncadella (Mercedes) e Bruno Spengler (BMW RMG).

Cla   # Pilota Auto Giri Tempo Gap Distacco Pits Punti
1   3 United Kingdom Paul di Resta Mercedes-AMG C63 DTM 32 56'55.841     1 25
2   4 Netherlands Robin Frijns Audi RS5 DTM 32 56'57.814 1.973 1.973 1 18
3   48 Italy Edoardo Mortara Mercedes-AMG C63 DTM 32 56'57.985 2.144 0.171 1 15
4   28 France Loïc Duval Audi RS5 DTM 32 56'58.772 2.931 0.787 1 12
5   51 Switzerland Nico Müller Audi RS5 DTM 32 56'59.504 3.663 0.732 1 10
6   94 Germany Pascal Wehrlein Mercedes-AMG C63 DTM 32 57'04.667 8.826 5.163 1 8
7   16 Germany Timo Glock BMW M4 DTM 32 57'09.465 13.624 4.798 1 6
8   25 Austria Philipp Eng BMW M4 DTM 32 57'10.231 14.390 0.766 1 4
9   11 Germany Marco Wittmann BMW M4 DTM 32 57'13.239 17.398 3.008 1 2
10   99 Germany Mike Rockenfeller Audi RS5 DTM 32 57'17.288 21.447 4.049 1 1
11   15 Brazil Augusto Farfus BMW M4 DTM 32 57'27.324 31.483 10.036 1  
12   47 Sweden Joel Eriksson BMW M4 DTM 32 57'40.041 44.200 12.717 2  
13   12 Alessandro Zanardi BMW M4 DTM 32 58'10.474 1'14.633 30.433 2  
  dnf 23 Spain Daniel Juncadella Mercedes-AMG C63 DTM 27 49'04.979 5 Laps 5 Laps    
  dnf 33 Germany René Rast Audi RS5 DTM 14 27'14.839 18 Laps 13 Laps    
  dnf 7 Canada Bruno Spengler BMW M4 DTM 12 23'17.468 20 Laps 2 Laps    
  dnf 53 United Kingdom Jamie Green Audi RS5 DTM 12 23'18.077 20 Laps 0.609    
  dnf 22 Austria Lucas Auer Mercedes-AMG C63 DTM 12 23'18.328 20 Laps 0.251    
  dnf 2 United Kingdom Gary Paffett Mercedes-AMG C63 DTM 7 12'50.724 25 Laps 5 Laps
Prossimo articolo DTM
Paul Di Resta vola a prendersi la pole position di Gara 1 a Misano, Zanardi si destreggia sul bagnato

Articolo precedente

Paul Di Resta vola a prendersi la pole position di Gara 1 a Misano, Zanardi si destreggia sul bagnato

Prossimo Articolo

Misano, Libere 3: svetta Rast, grande quinto tempo per Zanardi!

Misano, Libere 3: svetta Rast, grande quinto tempo per Zanardi!
Carica commenti