Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia

WRC | Ogier esclude un futuro alla Dakar, ma non un ritorno a Le Mans

La leggenda del rally Sebastien Ogier non è interessato a seguire le orme di altre stelle del WRC e ad impegnarsi alla Dakar dopo il ritiro.

#206 Toyota Gazoo Racing Toyota GR DKR Hilux: Lucas Moraes, Armand Monleon

#206 Toyota Gazoo Racing Toyota GR DKR Hilux: Lucas Moraes, Armand Monleon

Foto di: Toyota Racing

Il pluricampione del mondo di rally, Sebastien Ogier, ha escluso di partecipare al Rally Dakar in futuro, affermando di non essere "mai stato veramente attratto" dalla prospettiva di gareggiare nella massacrante maratona del deserto.

Ogier si è ritirato dal WRC come pilota titolare alla fine della stagione 2021, ma continua a partecipare a diversi rally ogni anno, guidando la terza o la quarta vettura iscritta da Toyota.

Il francese è stato in grado di mostrare una velocità impressionante anche all'età di 40 anni e si è classificato primo o secondo nei quattro rally che ha disputato finora nel 2024.

Il futuro di Ogier è un argomento che è emerso più volte in passato, ma lui ha sempre sostenuto di non essere interessato a tornare per una stagione completa.

Una possibilità che è stata suggerita è quella di partecipare alla Dakar, che è diventata una destinazione comune per gli ex piloti del WRC dopo il loro ritiro dalla serie. Toyota, tra l'altro, ha anche una squadra ufficiale nel raid che si svolge in Arabia Saudita, il che la rende una scelta logica per Ogier.

Tuttavia, l'otto volte campione WRC ha chiarito che non ha intenzione di partecipare alla Dakar nei prossimi anni, affermando che preferirebbe invece passare alle gare in circuito.

"Non è ancora nella mia lista", ha detto. "Penso che, provando la macchina, sarò sempre pronto a farlo. È sempre un'esperienza divertente. Ma al momento, non so, questa gara non mi ha mai attirato più di tanto".

Sébastien Ogier, Toyota Gazoo Racing WRT

Sébastien Ogier, Toyota Gazoo Racing WRT

Photo by: Red Bull Content Pool

"Avrebbe dovuto essere la normale transizione per i piloti di rally. Molto spesso, in passato, sono passati ai rally raid perché era più facile adattarsi ed avrei avuto più possibilità di esibirmi lì che a Le Mans".

"Ma a me piaceva di più la sfida di andare in pista, imparando qualcosa di nuovo. Quindi penso che in futuro, se non sarà il rally, mi concentrerò di nuovo più sulle gare in pista e sull'endurance che sulla Dakar".

Da quando ha ridotto i suoi impegni nel WRC più di tre anni fa, Ogier si è dilettato nelle gare di durata, partecipando a tre prove del Campionato Mondiale Endurance - tra cui la 24 Ore di Le Mans - nel 2022 al volante di una ORECA 07 LMP2 gestita da Richard Mille.

Ogier ha anche testato la Toyota GR010 HYBRID in due occasioni ed è stato preso in considerazione per un potenziale debutto con l'hypercar a Le Mans con una terza vettura, ma l'allargamento dell'impegno del costruttore giapponese non si è mai concretizzato.

Ogier ha chiarito che un ritorno alle gara endurance non è al momento in programma, in quanto continua a concentrarsi su un programma part-time nei rally, ma ha anche ammesso che un viaggio a Le Mans lo scorso fine settimana per la 24 ore gli ha dato "il desiderio di tornare" in futuro. "Voglio dire, mai dire mai. Ma non c'è un piano al momento", ha detto.

Sébastien Ogier, Vincent Landais, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota GR Yaris Rally1

Sébastien Ogier, Vincent Landais, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota GR Yaris Rally1

Photo by: McKlein / Motorsport Images

"Ma sì, è vero che credo che ai piloti di rally piacciano anche le gare in pista e penso che sia sempre interessante imparare qualcosa di nuovo e fare un po' di esperienza in pista".

"Anche se è come se davvero si possa parlare di diverse discipline. C'è sempre qualche piccola cosa che puoi imparare in pista e che ti aiuterà a diventare un pilota di rally ancora migliore".

"Anche Kalle Rovanpera ha dimostrato di essere un pilota di rally estremamente veloce. Sarà interessante seguire ora ciò che ha imparato in pista".

"Allo stesso tempo, penso che sarebbe un po' difficile e impegnativo mettere insieme i piloti di rally in un'auto durante la 24h di Le Mans. Forse serebbe meglio mischiarci con qualche pilota esperto di pista".

"Ho deciso di concentrarmi ancora un po' sul rally, perché il mio programma parziale di rally mi soddisfa molto bene al momento. Preferisco rimanere lì. Ma essere lì oggi, ovviamente, mi ha fatto venire ancora più voglia di tornare prima o poi".

Il due volte campione WRC in carica Rovanpera, che ha preso il posto di Ogier nella formazione Toyota, ha a sua volta mostrato un'inclinazione per le gare in circuito dopo aver ridotto i suoi impegni nei rally quest'anno in vista di un ritorno full-time nel 2025.

Il pilota finlandese ha espresso il desiderio di correre la 24 Ore di Le Mans dopo aver disputato due gare della Porsche Carrera Cup Benelux a Zandvoort all'inizio del mese.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Dakar | Dacia: concluso il primo test con la nuova Sandrider
Prossimo Articolo Dakar | Ford: svelata la nuova Raptor T1+ di Sainz a Goodwood

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia