Dakar 2022 | Camion
Topic

Dakar 2022 | Camion

Video Dakar | Karginov e il "tuffo" nel fiume con il camion Kamaz!

Il vincitore delle ultime due tappa della Dakar riservate ai camion è diventato famoso anche al di fuori del mondo dei raid perché con il Kamaz 43509 si è reso protagonista dell'attraversamento di un corso d'acqua con un balzo spettacolare che è diventato virale sui social. Andrey ha spiegato: "Volevo tagliare la pista per allontanare i nostri avversari. La manovra vista dall'esterno fa più impressione di quella vissuta nell'abitacolo".

Video Dakar | Karginov e il "tuffo" nel fiume con il camion Kamaz!
Carica lettore audio

Andrey Karginov nel giorno di riposo della Dakar cerca di tirare il fiato, ma il russo vuole seguire con attenzione il lavoro che i meccanici del team Kamaz Master stanno facendo sul suo 43509 #509: è il pilota che ha vinto più tappe fra i camion, tre, ma è quello messo peggio in classifica generale perché è scivolato sesto perché nella quarta tappa ha dovuto fare i conti con un cambio automatico che deselezionava le marce all’improvviso e sulle dune andava addirittura in folle, facendo tornare il mezzo all’inizio dell’ascesa.

Il 45enne di Mirny, vincitore della Dakar nel 2020 e nel 2014, ha un compito ben specifico nella squadra di Vladimir Chagin: risalire nella seconda settimana di gara al quarto posto della classifica generale per ricomporre quel poker che l’armata russa sogna al traguardo.

Siccome non ha compiti tattici, Andrey si è ritrovato negli ultimi giorni a essere il pilota dell’armata russa che cercava i migliori tagli della pista nel tentativo di “seminare” gli avversari che nei tratti di guida a vista possono contare sui quattro camion Kamaz come ottimi punti di riferimento.

 

Karginov si è reso protagonista di un passaggio che lo ha fatto di ventare un “personaggio” al di fuori del bivacco della Dakar, visto che un suo virtuosismo è stato postato su Twitter in un filmato che spiega più di molte parole quale sia l’approccio degli equipaggi Kamaz alla Dakar…

“Ieri è stata una giornata di navigazione – spiega Andrey - . Non era molto comodo essere i primi ad aprire la strada: i camion, nonostante le molte tracce visibili di moto e auto, cercano la loro rotta, perché tagliano la pista”.

“In realtà noi abbiamo offerto delle tracce ai nostri avversari che si sono trovati con un compito più facile. E allora abbiamo cercato di alzare il passo per allontanarci e l’unico modo per riuscirci era fare dei tagli secchi, nella consapevolezza che si trattasse tagliare di uno stile di guida molto rischioso: non potevamo sapere cosa ci aspettasse nelle buche piene di fango o nei canali, se ci fossero pietre pericolose o meno”.

E c’è stato anche lo spettacolare attraversamento di un torrente con un letto d’acqua pieno d’acqua…
“Sì ho visto che il video è diventato virale. È successo dopo che ci siamo tirati fuori dal fango: avevamo visto il corso d’acqua e sapevamo che avremmo dovuto passare dall’altra sponda e dovevamo cercare il punto più adatto. In realtà ho deciso di andare dritto, ben consapevole che era segnalato un guado profondo: ero convinto che l’ostacolo fosse superabile e ho deciso di rischiare. L'unica difficoltà era risalire sul greto, ma è andato tutto bene. Le immagini viste dall’esterno sono sembrate molto spettacolari, mentre da dentro non ho mai avuto la sensazione di fare qualcosa di straordinario…”.

condivisioni
commenti
Video | Nei segreti della Dakar: come funziona il Roadbook
Articolo precedente

Video | Nei segreti della Dakar: come funziona il Roadbook

Prossimo Articolo

Dakar | Al-Attiyah: "Forti perché corriamo tanto, altri invece no"

Dakar | Al-Attiyah: "Forti perché corriamo tanto, altri invece no"
Carica commenti
Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico Prime

Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico

Audi ha svelato la RS Q e-tron, arma elettrica con cui andrà alla caccia della vittoria alla Dakar. La Caa dei 4 anelli punta davvero sulla propulsione elettrica, tanto da puntare forte su strumenti che altre categorie hanno reso standard e plafonate.

Dakar
25 lug 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price) Prime

Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price)

La Casa di Mattighofen ha incassato la seconda sconfitta consecutiva, ma nonostante il ko del suo uomo di punta Toby Price ed una Honda capace di vincere 10 speciali su 13, è rimasta in lizza per il successo finale fino all'ultima tappa con Sam Sunderland.

Dakar
20 gen 2021
Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni! Prime

Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni!

Questi sono gli altri due marchi che si presentavano al via della Dakar 2021 con ambizioni importanti, ma solamente Pablo Quintanilla ha visto il traguardo, con un settimo posto molto distante dal secondo dello scorso anno. Scopriamo insieme cosa è successo.

Dakar
19 gen 2021
Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz Prime

Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz

Andiamo a scoprire come mai la Kamaz ha collezionato la 18esima vittoria alla Dakar, festeggiando anche una storica tripletta che non si ripeteva dal 2015. Non c'è solo una superiorità tecnica dei camion 43509, ma c'è un'intera città, Naberezhnye Chelny, nata e cresciuta intorno alla fabbrica, che vive per imporsi nel Rally Raid più famoso. C'è una scuola karting che forma i futuri piloti e li alleva con mezzi OTK forniti da Alonso. E, inoltre...

Dakar
17 gen 2021
Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid Prime

Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid

Hanno aiutato gli avversari diretti che si erano capotati su una duna e hanno perso molto tempo: Giulio Verzelletti, poi, ha dovuto chiedere l'intervento dell'elisoccorso a causa di una violenta colica renale, ma l'Unimog con Giuseppe Fortuna a Marino Mutti è arrivato al traguardo, dove il direttore di corsa, Castera, gli ha consegnato il premio Fair Play per aver interpretato al meglio lo spirito della corsa. E non sono stati nemmeno usclusi dalla classifica.

Dakar
16 gen 2021