Dakar, Quad, Tappa 5: la sorpresa è Dutu, Casale allunga

Il francese (ritirato nella Tappa 2 e quindi "trasparente") batte per 47" l'ottimo Giroud, ma il cileno incrementa il vantaggio su Enrico e Vitse, con Sonik a tenere il quarto posto. Bella figura di Souday.

Dakar, Quad, Tappa 5: la sorpresa è Dutu, Casale allunga

La Tappa 5 della Dakar 2020 è stata all'insegna di quelli che gli angolofoni potrebbero chiamare outsider o underdog, almeno per quello che si è visto tra i Quad.

Nel percorso di 564km che ha portato i concorrenti da Al Ula ad Ha'il (dei quali 353 erano cronometrati), a svettare a sorpresa è stato Romain Dutu, in una lotta tutta francese contro il suo connazionale Alexandre Giroud.

Il pilota della SMX Racing ha iniziato a dettare il proprio ritmo dopo un centinaio di km, mantenendo il proprio Yamaha davanti a tutti ad ogni WayPoint fino al traguardo, seguito a ruota da quello di Giroud che alla fine accusa solamente 47" di ritardo dal compatriota.

Per Dutu è una sorta di "vendetta" in quella che è la sua prima Dakar, dato che il transalpino aveva dovuto alzare bandiera bianca nella Tappa 2 e per questo risulta "trasparente" per l'esito della corsa, non rientrando più in classifica generale.

Sotto quest'ultimo aspetto, invece, preziosissimo è il terzo posto in prova del leader Ignacio Casale, giunto con 2'16" di ritardo da Dutu, ma con un ampio vantaggio sui suoi diretti rivali per la vittoria. Il cileno riesce a battere per più di 10' Giovanni Enrico e Simon Vitse - partito bene per poi accumulare ritardo - i quali sprofondano rispettivamente a 31'37" e 41'39" dalla vetta (ricordando che il francese del team #JePeux2020-BBR Mercier Racing ha sempre una penalità di 4' sul proprio crono).

Ancora poco convincente Rafał Sonik, appena settimo nei tempi, ma comunque con il quarto posto assoluto tra le mani, dato che Giroud dista più di un'ora da lui.

Nessun cambiamento nemmeno per l'argentino Manuel Andújar, sesto e con un ampio margine su Kamil Wisniewski (Orlen Team) ed Italo Pedemonte.

Sébastien Souday (Team All Tracks) oggi si è dimostrato più in palla del solito centrando la Top5 di Tappa e va a completare la Top10 assoluta assieme a Zdeněk Tůma (Barth Racing Team).

Pos Pilota Team Tempo Distacco Penalità
1 250
IGNACIO CASALE
CASALE RACING 24h 10' 47''    
2 267
GIOVANNI ENRICO
ENRICO RACING TEAM 24h 42' 24'' + 00h 31' 37''  
3 265
SIMON VITSE
# JE PEUX 2020-BBR MERCIER RACING 24h 52' 26'' + 00h 41' 39'' 00h 04' 00''
4 251
RAFAL SONIK
SONIK TEAM 25h 02' 31'' + 00h 51' 44''  
5 252
ALEXANDRE GIROUD
TEAM GIROUD 26h 07' 29'' + 01h 56' 42''  
6 255
MANUEL ANDUJAR
7240 TEAM 26h 22' 43'' + 02h 11' 56'' 00h 07' 00''
7 257
KAMIL WISNIEWSKI
ORLEN TEAM 27h 20' 13'' + 03h 09' 26'' 00h 40' 00''
8 268
ITALO PEDEMONTE
ENRICO RACING TEAM 28h 14' 13'' + 04h 03' 26'' 00h 21' 00''
9 262
SEBASTIEN SOUDAY
TEAM ALL TRACKS 29h 25' 48'' + 05h 15' 01''  
10 263
ZDENEK TUMA
BARTH RACING TEAM 29h 43' 29'' + 05h 32' 42'' 00h 55' 00''
11 254
NELSON AUGUSTO SANABRIA GALEANO
M.E.D. RACING TEAM 31h 13' 03'' + 07h 02' 16''  
12 277
ARKADIUSZ LINDNER
LINDNER 91 TEAM 49h 10' 51'' + 25h 00' 04'' 13h 03' 00'
condivisioni
commenti
Dakar, ko amaro per Sunderland: ha due vertebre fratturate
Articolo precedente

Dakar, ko amaro per Sunderland: ha due vertebre fratturate

Prossimo Articolo

Dakar, Camion, Tappa 5: l'egemonia è Kamaz!

Dakar, Camion, Tappa 5: l'egemonia è Kamaz!
Carica commenti
Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico Prime

Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico

Audi ha svelato la RS Q e-tron, arma elettrica con cui andrà alla caccia della vittoria alla Dakar. La Caa dei 4 anelli punta davvero sulla propulsione elettrica, tanto da puntare forte su strumenti che altre categorie hanno reso standard e plafonate.

Dakar
25 lug 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price) Prime

Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price)

La Casa di Mattighofen ha incassato la seconda sconfitta consecutiva, ma nonostante il ko del suo uomo di punta Toby Price ed una Honda capace di vincere 10 speciali su 13, è rimasta in lizza per il successo finale fino all'ultima tappa con Sam Sunderland.

Dakar
20 gen 2021
Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni! Prime

Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni!

Questi sono gli altri due marchi che si presentavano al via della Dakar 2021 con ambizioni importanti, ma solamente Pablo Quintanilla ha visto il traguardo, con un settimo posto molto distante dal secondo dello scorso anno. Scopriamo insieme cosa è successo.

Dakar
19 gen 2021
Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz Prime

Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz

Andiamo a scoprire come mai la Kamaz ha collezionato la 18esima vittoria alla Dakar, festeggiando anche una storica tripletta che non si ripeteva dal 2015. Non c'è solo una superiorità tecnica dei camion 43509, ma c'è un'intera città, Naberezhnye Chelny, nata e cresciuta intorno alla fabbrica, che vive per imporsi nel Rally Raid più famoso. C'è una scuola karting che forma i futuri piloti e li alleva con mezzi OTK forniti da Alonso. E, inoltre...

Dakar
17 gen 2021
Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid Prime

Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid

Hanno aiutato gli avversari diretti che si erano capotati su una duna e hanno perso molto tempo: Giulio Verzelletti, poi, ha dovuto chiedere l'intervento dell'elisoccorso a causa di una violenta colica renale, ma l'Unimog con Giuseppe Fortuna a Marino Mutti è arrivato al traguardo, dove il direttore di corsa, Castera, gli ha consegnato il premio Fair Play per aver interpretato al meglio lo spirito della corsa. E non sono stati nemmeno usclusi dalla classifica.

Dakar
16 gen 2021