Dakar, Quad, Tappa 5: la sorpresa è Dutu, Casale allunga

condivisioni
commenti
Dakar, Quad, Tappa 5: la sorpresa è Dutu, Casale allunga
Di:

Il francese (ritirato nella Tappa 2 e quindi "trasparente") batte per 47" l'ottimo Giroud, ma il cileno incrementa il vantaggio su Enrico e Vitse, con Sonik a tenere il quarto posto. Bella figura di Souday.

La Tappa 5 della Dakar 2020 è stata all'insegna di quelli che gli angolofoni potrebbero chiamare outsider o underdog, almeno per quello che si è visto tra i Quad.

Nel percorso di 564km che ha portato i concorrenti da Al Ula ad Ha'il (dei quali 353 erano cronometrati), a svettare a sorpresa è stato Romain Dutu, in una lotta tutta francese contro il suo connazionale Alexandre Giroud.

Il pilota della SMX Racing ha iniziato a dettare il proprio ritmo dopo un centinaio di km, mantenendo il proprio Yamaha davanti a tutti ad ogni WayPoint fino al traguardo, seguito a ruota da quello di Giroud che alla fine accusa solamente 47" di ritardo dal compatriota.

Per Dutu è una sorta di "vendetta" in quella che è la sua prima Dakar, dato che il transalpino aveva dovuto alzare bandiera bianca nella Tappa 2 e per questo risulta "trasparente" per l'esito della corsa, non rientrando più in classifica generale.

Sotto quest'ultimo aspetto, invece, preziosissimo è il terzo posto in prova del leader Ignacio Casale, giunto con 2'16" di ritardo da Dutu, ma con un ampio vantaggio sui suoi diretti rivali per la vittoria. Il cileno riesce a battere per più di 10' Giovanni Enrico e Simon Vitse - partito bene per poi accumulare ritardo - i quali sprofondano rispettivamente a 31'37" e 41'39" dalla vetta (ricordando che il francese del team #JePeux2020-BBR Mercier Racing ha sempre una penalità di 4' sul proprio crono).

Ancora poco convincente Rafał Sonik, appena settimo nei tempi, ma comunque con il quarto posto assoluto tra le mani, dato che Giroud dista più di un'ora da lui.

Nessun cambiamento nemmeno per l'argentino Manuel Andújar, sesto e con un ampio margine su Kamil Wisniewski (Orlen Team) ed Italo Pedemonte.

Sébastien Souday (Team All Tracks) oggi si è dimostrato più in palla del solito centrando la Top5 di Tappa e va a completare la Top10 assoluta assieme a Zdeněk Tůma (Barth Racing Team).

Pos Pilota Team Tempo Distacco Penalità
1 250
IGNACIO CASALE
CASALE RACING 24h 10' 47''    
2 267
GIOVANNI ENRICO
ENRICO RACING TEAM 24h 42' 24'' + 00h 31' 37''  
3 265
SIMON VITSE
# JE PEUX 2020-BBR MERCIER RACING 24h 52' 26'' + 00h 41' 39'' 00h 04' 00''
4 251
RAFAL SONIK
SONIK TEAM 25h 02' 31'' + 00h 51' 44''  
5 252
ALEXANDRE GIROUD
TEAM GIROUD 26h 07' 29'' + 01h 56' 42''  
6 255
MANUEL ANDUJAR
7240 TEAM 26h 22' 43'' + 02h 11' 56'' 00h 07' 00''
7 257
KAMIL WISNIEWSKI
ORLEN TEAM 27h 20' 13'' + 03h 09' 26'' 00h 40' 00''
8 268
ITALO PEDEMONTE
ENRICO RACING TEAM 28h 14' 13'' + 04h 03' 26'' 00h 21' 00''
9 262
SEBASTIEN SOUDAY
TEAM ALL TRACKS 29h 25' 48'' + 05h 15' 01''  
10 263
ZDENEK TUMA
BARTH RACING TEAM 29h 43' 29'' + 05h 32' 42'' 00h 55' 00''
11 254
NELSON AUGUSTO SANABRIA GALEANO
M.E.D. RACING TEAM 31h 13' 03'' + 07h 02' 16''  
12 277
ARKADIUSZ LINDNER
LINDNER 91 TEAM 49h 10' 51'' + 25h 00' 04'' 13h 03' 00'
Dakar, ko amaro per Sunderland: ha due vertebre fratturate

Articolo precedente

Dakar, ko amaro per Sunderland: ha due vertebre fratturate

Prossimo Articolo

Dakar, Camion, Tappa 5: l'egemonia è Kamaz!

Dakar, Camion, Tappa 5: l'egemonia è Kamaz!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Tappa 5: Al-`Ula - Ha'il
Piloti Ignacio Casale , Simon Vitse , Giovanni Enrico
Autore Francesco Corghi