Dakar, rifornimento non autorizzato per Peterhansel?

Il francese, leader della corsa con la Peugeot, è sotto inchiesta. Famin: "Noi rispettiamo le regole"

Stephane Peterhansel non deve aver dormito sonni tranquili questa notte: il collegio dei commissari sportivi della Dakar lo ha messo sotto inchiesta con l'accusa di aver effettuato un rifornimento di carburante in una zona non autorizzata. Il pilota della Peugeot che conduce la classifica assoluta delle auto è in trepidazione perché se venisse riconosciuto colpevole, potrebbe essere escluso dalla corsa.

Bruno Famin, responsabile di Peugeot Sport, è sicuro che la 2008 DKR non sia incorsa in nessuna violazione delle norme...
"Il punto di rifornimento è segnato nel road book. Non capisco il motivo per cui si stia facendo tutto questo polverone. Eppoi noi corriamo nello spirito della sportivi!"

Non è dello stesso avviso il titolare del team X-Raid, Sven Quandt, secondo il quale le regole di rifornimento della Tappa 8 erano state chiarite ai concorrenti nel briefing dei piloti della sera prima.
"La regola è molto chiara e non deve essere difficile prendere una decisione  - ha detto Quandt - Nel corso del briefing è stato ufficializzato che non ci sarebbe stato il rifornimento di carburante. La situazione è chiara: il punto indicato nel road book si riferiva a moto e quad e non alle automobili".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Evento Dakar
Sub-evento Stage 8: Salta - Belen
Piloti Stéphane Peterhansel
Team Peugeot Sport
Articolo di tipo Tappa
Tag auto, dakar