Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Gara in
04 Ore
:
56 Minuti
:
59 Secondi
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Gara in
00 Ore
:
46 Minuti
:
59 Secondi
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
4 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
60 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
Dakar 2019: Motul
Topic

Dakar 2019: Motul

Dakar: Motul offre da dormire in tenda e wi-fi a ogni bivacco ai rider senza assistenza

condivisioni
commenti
Dakar: Motul offre da dormire in tenda e wi-fi a ogni bivacco ai rider senza assistenza
Di:
9 gen 2019, 11:20

Romain Grabowski, Motul partnership manager, spiega qual è l'impegno del marchio di lubrificanti: il supporto ai piloti che corrono senza assistenza nella categoria "Original by Motul" non si limita solo all'aspetto tecnico.

Motul non ha avuto dubbi quando ha deciso di diventare partner tecnico di A.S.O. Amaury Sport Organization, la società che organizza la Dakar.

“Abbiamo scelto di supportare la categoria moto senza assistenza perché ben riflette lo spirito delle origini di questa corsa mitica - dichiara Romain Grabowski, Motul partnership manager - Non possiamo fermare lo sviluppo tecnologico. Quando la Dakar si correva in Africa, i concorrenti erano armati di bussola e mappe geografiche, oggi usano il Gps. Ma la categoria dei piloti che decidono di affrontare il rally più duro al mondo senza il supporto del team di assistenza, rimane fedele allo spirito delle origini”.

Un tempo denominata malle (letteralmente baule) moto, perché i piloti potevano portare i ricambi e gli effetti personali in una cassa trasportata dall’organizzazione, oggi Motul ha deciso di rendere la vita dei concorrenti un po’ più comoda al bivacco.

“Un tempo i piloti dormivano per terra. Oggi mettiamo a disposizione delle tende per ripararsi. Non solo, forniamo dei prodotti Motul per la moto ed anche il wifi - continua Grabowski - Potrebbe sembrare una contraddizione, ma non lo è. I piloti hanno sempre difficoltà a incontrare il budget. Grazie al wifi, potranno comunicare con i familiari, ma anche promuovere la loro corsa con i social e dare visibilità agli sponsor”.

La Dakar è anche il banco di prova ideale per sviluppare i lubrificanti.
“Siamo presenti in tutti quei campionati che richiedono una prestazione estrema. Dalla Dakar alla MotoGP, dalla 24 Ore di Le Mans al Tourist Trophy Isle of Man. Siamo nella Superbike, nel Super GT…. L’elenco è lungo”, conclude Graboski,

“Motul vuole essere associata alla sfida, ma anche alla tecnologia ai massimi livelli”.

Prossimo Articolo
Dakar, 2019, video: ecco i momenti salienti della seconda tappa

Articolo precedente

Dakar, 2019, video: ecco i momenti salienti della seconda tappa

Prossimo Articolo

Dakar, Terranova: "Avevo troppo dolore per continuare. Per fortuna è solo una contusione"

Dakar, Terranova: "Avevo troppo dolore per continuare. Per fortuna è solo una contusione"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Stage 2: Pisco - San Juan de Marcona
Autore Maria Guidotti