Dakar 2018: Moto
Topic

Dakar 2018: Moto

Dakar, Moto, Tappa 10: van Beveren finisce ko, Walkner va in fuga

condivisioni
commenti
Dakar, Moto, Tappa 10: van Beveren finisce ko, Walkner va in fuga
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
16 gen 2018, 21:02

La tappa che conduceva a Belen ha regalato enormi colpi di scena: il pilota della Yamaha cade a 3 km dalla fine ed è costretto al ritiro. Walkner sfrutta gli errori di navigazione degli avversari ed ora comanda con 38' su Barreda.

La Dakar 2018 non la smette di regalare colpi di scena e la decima tappa, la prima in terra argentina, da Salta a Belen, ne ha portate veramente a raffica nella gara riservata alle moto. In particolare è stata la seconda parte della speciale, quella da 129 km dopo la neutralizzazione, a cambiare faccia alla classifica generale, facendo un'altra vittima illustre: Adrien van Beveren.

La cosa incredibile è che il pilota della Yamaha era stato tra i pochi a non aver sbagliato completamente strada tra il WP6 ed il WP7 (alcuni erano finiti fuori traccia di oltre 10 km!), quindi sembrava lanciatissimo non solo verso la vittoria di tappa, ma verso una fuga nella generale che poteva essere decisiva.

A 3 km dal termine della speciale però i suoi sogni di gloria sono andati in frantumi: il francese è caduto molto rovinosamente, riportando degli infortuni che hanno costretto l'organizzazione ad evacuarlo in elicottero.

Le prime indicazioni parlano di una frattura alla clavicola destra, ma anche di un trauma toracico e di un trauma spinale, anche se chiaramente si dovranno attendere ulteriori accertamente. Quel che è certo è che la sua Dakar finisce qui. Un peccato, perché era stato un grande protagonista.

Alla fine la giornata ha quindi sorriso a Matthias Walkner ed alla KTM, perché l'austriaco è quello che era riuscito a rimanere più vicino alla "rotta" giusta oltre a van Beveren. In questo modo si è preso la vittoria di tappa, precedendo di 11'35" l'Husqvarna di Pablo Quintanilla.

La cosa più importante però è che Walkner è riuscito a scavare un solco importante alle sue spalle nella generale, perché gli altri uomini di classifica invece hanno fatto tutti degli autentici disastri a livello di navigazione nel secondo tratto cronometrato odierno.

Basta pensare che Joan Barreda si è visto rifilare 38'15", Kevin Benavides 47'35", Toby Price 49'17" ed Antoine Meo addirittura oltre un'ora. Nella generale quindi ora Walkner comanda con poco meno di 40 minuti di vantaggio nei confronti della Honda di Barreda, che precede il compagno di squadra Benavides, staccato invece di 41'23".

Tra quelli che si sono messi in evidenza oggi c'è invece l'inossidabile Gerard Farres, che con il terzo tempo di tappa è risalito addirittura al quarto posto nella generale, a 47'46", infilandosi davanti alle due KTM ufficiali di Price e Meo, staccate rispettivamente di 50'18" e poco più di un'ora.

Continuando a scorrere la classifica, in settima posizione c'è Ricky Brabec, pure lui staccato di quasi un'ora nella tappa. Lo statunitense della Honda però, a differenza degli altri, si era perso nella prima parte cronometrata. Dietro di lui completano la top 10 Stefan Svitko, Quintanilla e Johnny Aubert.

Guardando invece alla classifica odierna, vanno sicuramente sottolineate le buone prestazioni di José Cornejo, quarto, e dell'ex crossista Andrew Short, bravo a condurre la sua Husqvarna al traguardo di Salta in quinta posizione.

Per quanto riguarda gli italiani, la giornata è stata positiva per Jacopo Cerutti e Maurizio Gerini, che hanno chiuso rispettivamente con il 20esimo ed il 21esimo tempo. Ora nella generale quindi occupano il 23esimo ed il 27esimo posto.

Non si può dire lo stesso per Alessandro Botturi: la Dakar finisce qui per il pilota di Lumezzane, che è incappato in una caduta che purtroppo gli ha procurato la rottura di una costola.

Pos.PilotaMotoTempo/GapPenalità
1 Matthias Walkner KTM 32.21'03" +1'00"
2 Joan Barreda Honda +39'42"  
3 Kevin Benavides Honda +41'23"  
4 Gerard Farres KTM +47'46"  
5 Toby Price KTM +50'18"  
6 Antoine Meo KTM +1.03'35" +1'00"
7 Ricky Brabec Honda +1.21'37"  
8 Stefan Svitko KTM +1.25'09" +1'00"
9 Pablo Quintanilla Husqvarna +1.30'24"  
10 Johnny Aubert Gas Gas +1.49'31" +19'00"

 

Prossimo articolo Dakar
Dakar: ecco perché oggi si sono persi quasi tutti i big delle moto

Previous article

Dakar: ecco perché oggi si sono persi quasi tutti i big delle moto

Next article

Dakar, in viaggio con Toyota: e finalmente arriva l'Argentina!

Dakar, in viaggio con Toyota: e finalmente arriva l'Argentina!