Dakar, Gerini: "Sono tornato anche per onorare la memoria di Fausto Vignola"

Il pilota di Chiusanico è 35esimo dopo le prime due giornate di gare e si sta giocando la palma di miglior italiano con il compagno Cerutti, ma non dimentica l'amico Fausto Vignola, scomparso in un tragico incidente avvenuto lo scorso marzo.

Dakar, Gerini: "Sono tornato anche per onorare la memoria di Fausto Vignola"
Carica lettore audio

Maurizio Gerini, 33 anni di Chiusanico nell’entroterra Imperiese, è un pilota genuino come la terra dalla quale proviene, abitata da gente concreta, coriacea, senza fronzoli, che sanno interpretare con determinazione le ruvidità che questo fazzoletto di mondo spesso presenta senza troppi preavvisi. La vita con lui non è stata proprio clemente. Prima la perdita del padre, quando era ancora un ragazzino, poi l’incidente fatale lo scorso marzo del carissimo amico e compagno d’avventura, Fausto Vignola.

Pilota professionista con estrazione enduristica, lo scorso anno Gerini aveva fatto il grande passo con il debutto alla Dakar insieme a Fausto Vignola. Rivelazione della scorsa edizione, Maurizio aveva chiuso 22° aggiudicandosi anche la categoria Marathon riservata alle moto di derivazione di serie.

"Sono tornato anche per onorare la memoria di Fausto", ha detto Maurizio a Lima. Insieme a Jacopo Cerutti, suo compagno di squadra, è il più promettente tra gli italiani. "Chi sarà il migliore tra gli azzurri? Sarà una lotta fra me e Maurizio", aveva anticipato Jacopo alle verifiche, "Ci aiuteremo e stimoleremo a vicenda".

Leggi anche:

"La Dakar è lunga e non perdona gli errori. Devo cercare di mantenere la concentrazione e non farmi prendere la mano da facili entusiasmi. Voglio fare il mio ritmo", confessa Maurizio Gerini. Dopo un buon inizio (37° il primo giorno), il pilota del team Solaris su una Husqvarna 450 Rally simile alla moto dei professionisti, ha chiuso la seconda tappa Pisco - San Juan de Marcona, in 32a posizione in 4h00’27”che gli vale la 35a piazza nell’assoluta.

"Una tappa bellissima, ma molto intensa. Se il primo giorno abbiamo avuto un assaggio con 84 km di speciale, ieri la corsa è entrata nel vivo con tanta sabbia e temperature roventi. Ma siamo solo all’inizio". Oggi la carovana della Dakar raggiungerà Arequipa dopo 468 km di liaison e 331 km di prova cronomentrata.

condivisioni
commenti
Dakar, De Villiers in alto con i piedi per terra: "Calma, pensiamo giorno per giorno"
Articolo precedente

Dakar, De Villiers in alto con i piedi per terra: "Calma, pensiamo giorno per giorno"

Prossimo Articolo

La Dakar mette un freno ai "mapmen": da oggi è vietato aggiungere informazioni ai road book

La Dakar mette un freno ai "mapmen": da oggi è vietato aggiungere informazioni ai road book
Carica commenti
Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico Prime

Dakar: Audi, la RS Q e-tron cerca nuove vie di sviluppo elettrico

Audi ha svelato la RS Q e-tron, arma elettrica con cui andrà alla caccia della vittoria alla Dakar. La Caa dei 4 anelli punta davvero sulla propulsione elettrica, tanto da puntare forte su strumenti che altre categorie hanno reso standard e plafonate.

Dakar
25 lug 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021
Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price) Prime

Dakar: KTM sconfitta, ma non con le ossa rotte (tranne Price)

La Casa di Mattighofen ha incassato la seconda sconfitta consecutiva, ma nonostante il ko del suo uomo di punta Toby Price ed una Honda capace di vincere 10 speciali su 13, è rimasta in lizza per il successo finale fino all'ultima tappa con Sam Sunderland.

Dakar
20 gen 2021
Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni! Prime

Dakar: Husqvarna e Yamaha, che delusioni!

Questi sono gli altri due marchi che si presentavano al via della Dakar 2021 con ambizioni importanti, ma solamente Pablo Quintanilla ha visto il traguardo, con un settimo posto molto distante dal secondo dello scorso anno. Scopriamo insieme cosa è successo.

Dakar
19 gen 2021
Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz Prime

Dakar Camion: scopriamo qual è il vero segreto Kamaz

Andiamo a scoprire come mai la Kamaz ha collezionato la 18esima vittoria alla Dakar, festeggiando anche una storica tripletta che non si ripeteva dal 2015. Non c'è solo una superiorità tecnica dei camion 43509, ma c'è un'intera città, Naberezhnye Chelny, nata e cresciuta intorno alla fabbrica, che vive per imporsi nel Rally Raid più famoso. C'è una scuola karting che forma i futuri piloti e li alleva con mezzi OTK forniti da Alonso. E, inoltre...

Dakar
17 gen 2021
Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid Prime

Dakar 2021: il premio Fair play al team Orobicaraid

Hanno aiutato gli avversari diretti che si erano capotati su una duna e hanno perso molto tempo: Giulio Verzelletti, poi, ha dovuto chiedere l'intervento dell'elisoccorso a causa di una violenta colica renale, ma l'Unimog con Giuseppe Fortuna a Marino Mutti è arrivato al traguardo, dove il direttore di corsa, Castera, gli ha consegnato il premio Fair Play per aver interpretato al meglio lo spirito della corsa. E non sono stati nemmeno usclusi dalla classifica.

Dakar
16 gen 2021