Formula 1
02 lug
-
05 lug
Gara in
21 Ore
:
28 Minuti
:
34 Secondi
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
5 giorni
MotoGP
18 giu
-
21 giu
Canceled
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
12 giorni
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
16 lug
-
19 lug
Postponed
WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
Formula E
05 giu
-
06 giu
Evento concluso
G
ePrix di Berlino I
05 ago
-
05 ago
Prossimo evento tra
31 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
39 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
33 giorni
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
68 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
61 giorni

Dakar, Cinotto: "Scossi dalla morte delle spettatore"

condivisioni
commenti
Dakar, Cinotto: "Scossi dalla morte delle spettatore"
Di:
10 gen 2016, 18:21

L'italiano è passato sul luogo dell'incidente subito dopo che era avvenuto. Per il resto è soddisfatto

Michele Cinotto e Maurizio Dominella occupano attualmente il 50esimo posto assoluto nella classifica auto e sono più che soddisfatti della loro prestazione in questa prima settimana di Dakar 2016. "Ci stiamo divertendo molto e la prima settimana di questa Dakar 2016 è stata davvero buona".

Michele Cinotto al bivacco di Salta sta rimettendo in ordine le sue cose mentre i meccanici del team Xtreme + stanno smontando, revisionando e rimontando ogni minimo pezzo della Razor Polaris con cui gli italiani stanno correndo. "La nostra aspettativa è stata più o meno rispettata, pensavamo di essere dove siamo e la macchina non ha avuto alcun problema fino ad ora. Devo dire che noi stiamo molto attenti e non la stanchiamo troppo. Non la trattiamo male e cerchiamo di salvaguardata in tutti i modi: niente urti, grande attenzione alla meccanica, di certo andiamo via tranquilli. Nei pezzi di montagna ci divertiamo e ra salite e discese riusciamo a fare la differenza con gli altri mezzi più potenti. Diciamo che ci stiamo togliendo delle soddisfazioni e la macchina è molto facile da guidare, fantastica".

E per la loro gioia ora il percorso cambia: "Aspettiamo da giorni le dune e da dopodomani dovrebbero arrivare, a Fiambalà, e questo ci farà divertire ancora di più". Negli ultimi giorni l'unico problemino è stato creato dai guadi: "Ieri c'era parecchia acqua sul percorso ma noi siamo passati bene, certo poi ci inzuppiamo in maniera incredibile".

Ieri i due italiani sono arrivati sul luogo dell'incidente mortale in Bolivia pochi minuti dopo che era accaduto: "Siamo rimasti molto scossi. Si vedeva questa persona per terra e dal lenzuolo sbucava un piede. Ne sono rimasto impressionato e per i cinquanta chilometri dopo sono andato pianissimo. Non sapevo cosa fare, mi chiedevo se avrebbero fermato la gara e mi sono reso conto che anche gli altri equipaggi che incontravamo provavano la stessa emozione. La testa non era più sulla gara e una gran tristezza ci lacerava. Si andava avanti, guidando, ma come al rallentatore, storditi".

Però la folla boliviana ha anche lasciato dei bei ricordi nel cuore di Michele Cinotto: "Assolutamente sì, ne sono rimasto ammaliato, a tratti commosso. Sono persone semplici che sono accorse a formare due ali di folla in mezzo alle quali noi siamo passati. Non lo dimenticherò mai, è stata bellissimo".

Prossimo Articolo
Dakar, ora arrivano le dune e la navigazione

Articolo precedente

Dakar, ora arrivano le dune e la navigazione

Prossimo Articolo

Dakar, Picco: "Sto continuando e sono contento"

Dakar, Picco: "Sto continuando e sono contento"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Giorno di riposo a Salta
Autore Elisabetta Caracciolo